BlisterNews 30 novembre

Il piccolo principe - film animazione#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ♦ A gennaio arriva in Italia il film d’animazione del Piccolo principe ♦ Ebook in prestito nelle biblioteche? Certo che sì! ♦ In arrivo il bonus cultura da 500 euro per i ragazzi ♦ E Fabrizio Corona fa il “professore”…

Clicca Spreaker e ascolta il notiziario di oggi.

Spreaker BlisterNews

► NEWS
L’uscita è prevista per il 1 gennaio 2016. Sarà infatti al cinema con Lucky Red Il piccolo principe di Mark Osborne (Kung Fu Panda), libera trasposizione animata del romanzo capolavoro di Antoine de Saint-Exupery, realizzata miscelando Cg, disegni e stop motion. I personaggi principali del libro si fondono con la storia di una bambina di oggi. Il piccolo Principe è uno dei libri più tradotti al mondo con oltre 140milioni di copie vendute dal 1943.

Palermo. Doppia incoronazione all’Auditorium della Società Siciliana per la Storia Patria per Marco Missiroli che il 27 novembre ha vinto con Atti osceni in luogo privato (Feltrinelli) il SuperMondello 2015 e il Mondello Giovani, la cui giuria è formata da 120 studenti di dodici istituti superiori di Palermo. Il premio Mondello, nato nel 1975 grazie a un gruppo di intellettuali palermitani, è giunto alla quarantunesima edizione.

Esco, vado in biblioteca e prendo in prestito un ebook. Possibile? Certo! In Italia grazie a MLOL (e il suo ultimo sviluppo, MOLplus) gli utenti delle biblioteche affiliate possono scaricare e-book – in prestito per un periodo di tempo limitato – comodamente da casa propria e leggerli sul proprio dispositivo in tutti i principali formati. Semplice? Per i lettori certo. Qualche problema per editori e bibliotecari che devono fare i conti con le licenze. A questo proposito Publishing Perspectives insieme con Bookwire – distributore di e-book e audiolibri – e Dosdoce.com – specializzato nello sviluppo di modelli di business digitale – hanno pubblicato Guide to ebook licences purchase models for Libraries and Publishers  una guida semplice e gratuita per conoscere meglio i diversi tipi di licenze che interessano gli e-book.

Ne beneficeranno 530mila ragazzi, cioè i nati nel 1998. Si tratta del bonus cultura, una card con 500 euro da spendere o meglio investire in cultura: mostre, musei, libri, teatro, concerti… i giovani avranno insomma l’imbarazzo della scelta. Previsto anche lo stanziamento di 50 milioni di euro per le borse di studio e la possibilità di destinare il 2 per mille ad associazioni culturali

► AGENDA
Jonathan Swift, Ippolito Nievo, Mark Twain… nascevano tutti oggi rispettivamente nel 1667, 1831 e 1835. Sempre oggi, però nel 1900 moriva lo scrittore Oscar Wilde. Non mi dimenticherei neppure di Enzo Tortora che oltre a essere un conduttore era un giornalista. E di David Mamet: sceneggiatore, regista, produttore, drammaturgo. Il suo debutto? La sceneggiatura de Il postino suona sempre due volte.

► LA PUNTURA
Ah, lo storytelling… stavolta è un corso di Comunicazione Efficace New media, public speaking, videocrazia, advertising strategies e Mktg della durata di 3 ore, costo complessivo: 300 euro. Peccato che il “docente” arrivi in ritardo di due ore e dieci minuti ed elargisca preziosi consigli ai 15 “studenti” per una sola ora e mezzo. Lui si chiama Fabrizio Corona.

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti oggi? Nessuno.

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

6 Risposta

  1. aldo

    Dunque, su spreaker si sente molto molto bene. Bella idea. Ma forse hai cambiato un po’ tono o velocità di linguaggio, fatto sta che risulti particolarmente arrapante; così si finisce per divagare invece che ascoltare. Insomma, non funziona.

    • Ahahahahahah porca paletta! Volevo solo tentare di assomigliare al mio nome: essere Chiara. Di solito parlo a mitraglia, qui tentavo una andatura più umana 😉

  2. Il caso Tortora è uno degli squallori italiani che più mi fa soffrire, sarà che Portobello e conduttore erano i programmi preferiti di mia nonna, e anche per me è stato un gioiellino di vita vera non urlata, né inventata, una TV che, madò ora si che sembro mia nonna, non c’è più. Quindi giusto e grazie per averlo ricordato.

  3. Barbara

    Lezioni da 100 euro all’ora, che poi diventano 100 euro per mezz’ora…
    Non mi preoccupa tanto il docente, quanto sapere chi glieli ha dati!! -.-

Lascia un commento