BlisterNews 23 dicembre

#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ► Un distributore che divora i regali sgraditi e vi restituisce un libro? C’è! ► Le dodici migliori copertine secondo “New York Times” ► Se l’ebook fa bene ai bambini (e alla lettura) ► I critici sono scomparsi divorati dai recensori…

Clicca Spreaker e ascolta il notiziario di oggi.

Spreaker BlisterNews

► NEWS
Stati Uniti. Il “New York Times” ha annunciato le dodici migliori copertine del 2015 scelte da Nicholas Blechman, art director del “The New York Times Book Review”. «Quando considero il libro come un insieme» ha dichiarato Blechman «preferisco che all’interno contenga delle risposte e la copertina ponga delle domande (…) domande che non voglio ignorare»

Dove è finita la critica letteraria? Se lo chiede Franco Cordelli in un articolo-risposta allo scrittore Piperno. “La vera, mortale malattia della critica oggi dominante” scrive Cordelli “quella che rende difficile riconoscere il talento (…) Parlo della malattia dell’affiliazione, la chiamerò così; o, per rimanere nello stesso campo semantico, del contagio. (…) la critica contemporanea soffre in modo abnorme e diffuso di due forme di ‘brillante’ contagio (…). La prima malattia c’era già prima, c’è sempre stata, ora è morbosa: parlo della critica scritta per i sodali, in nome dell’amicizia, o dell’ammirazione incondizionata, se non della deferenza. (…) La seconda malattia è quasi innominabile, ci si fa del male solo a parlarne. Ma anche d’essa tutti hanno nozione: possiamo chiamarla ‘l’intelligenza con il nemico’ – che altri non è che l’amico agli scrittori più caro, il proprio editore”.

Quanto il supporto digitale influenza la lettura per i bambini? Se lo è chiesto la National Literacy Trust, un’associazione culturale, che ha condotto uno studio (qui potete scaricare i dati) su 468 bambini. Indipendentemente dai miglioramenti delle prestazioni di lettura registrate, ciò che appare interessante è che i bambini dichiarino di essersi divertiti di più e siano stati più motivati a leggere.

Germania. Una macchina che “ingoia” regali sgraditi e in cambio (indipendentemente dal costo e dal valore del regalo di cui volete liberarvi) dà un libro: dal thriller al romanzo classico, ma anche titoli per bambini e ragazzi. Accade grazie alla collaborazione tra la casa editrice Bastei Lübbe e le librerie Hugendubel. Dal 28 al 30 dicembre sarà infatti possibile utilizzare questo speciale distributore automatico che verrà inaugurato a Monaco, e si trasferirà poi a Ingolstadt e a Norimberga.

► AGENDA
Nasceva oggi nel 1812 lo scrittore, giornalista e politico scozzese Samuel Smiles; fu un precursore scrivendo infatti una sorta di manuali di auto aiuto. È noto infatti per Self-help una raccolta di discorsi che aveva tenuto durante delle conferenze a dei giovani. Tema? La forza di volontà, la possibilità di elevarsi e raggiungere il successo e la ricchezza. Venne tradotto in diciassette lingue e fu un caso editoriale anche in Italia – uscì con il titolo Chi si aiuta Dio l’aiuta – vendendo 47mila copie. Parliamo del 1859!

► LA PUNTURA
Si chiama Premio InediTO ed è un concorso: narrativa, poesia, cinema, musica… gareggiare è bello il problema è sopravvivere ai premi – famigerati – e pure ai patrocini e agli scrittori/blogger/comici/cantanti che fanno parte delle giurie e dei comitati tutti parecchio sbadati da non leggere il bando. Si spera, perché se lo hanno letto…

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Da lunedì a oggi: 1. Il libro più venduto nelle ultime ventiquattro ore? È così che si uccide di Mirko Zilahy (Longanesi).

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

1 Risposta

  1. Guten Morgen, Frau Chiara. Eh niente, sto rispolverando il tedesco in vista di una gita a Monaco a spremere al massimo quella simpatica macchinona ingoia regali sgraditi.

Lascia un commento