BlisterNews 29 febbraio

#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ► E la soap opera Mondazzoli continua ► Perché si chiama anno bisestile? ► Piattaforme e newsletter per informare i lettori degli ebook in offerta ► Vittorio Sgarbi in difesa della sorella Elisabetta, e intanto esce un altro libro di Eco ma…

► NEWS
Mondazzoli. Vi siete persi tra cessioni, acquisizioni, Agcom… e non ci capite più granché dell’acquisto di Rcs da parte di Mondadori? Il Libraio fa il punto. Mondadori oltre a cedere Bompiani, Marsilio, Sonzogno ha una serie di vincoli che riguardano librerie, ebook, contratti con gli autori e distribuzione. L’Agcom ha 30 giorni per esprimere il suo parere, e l’Antitrust darà il suo giudizio finale chiudendo l’istruttoria. A questi punti Mondadori dovrà vendere le tre case editrici. Marsilio torna a Cesare De Michelis, anche Sonzogno pare sistemata. E Bompiani? Ecco, quella fa gola a molti…

Spagna. Si chiama La lectora futura è una piattaforma d’informazione editoriale promossa dall’agenzia di formazione e servizi editoriali Cálamo&Cran. L’obiettivo? Creare una rete di info e dati attorno al mondo del libro, la filiera e i lettori. Fornirà così informazioni economico-statistiche sul settore, novità editoriali, agenda degli eventi e area dedicata alla formazione. La app avrà tre livelli di accesso ai sui contenuti: da quello base a quello con permessi di amministrazione, passando per il livello avanzato, destinato a librerie, enti di formazione, editori, biblioteche e istituzioni. Saranno gli stessi utenti – soprattutto quelli avanzati – a fornire informazioni, notizie e ad arricchire il database dell’applicazione.

Saper scegliere, conoscere le offerte… per un lettore non sono dettagli, soprattutto se si tratta di ebook. È infatti piuttosto difficile per chi compra libri digitali, orientarsi nell’offerta. Sono nati così diversi servizi – soprattutto sul mercato anglofono – dedicati a raccogliere dati che riguardano i libri in promozione. Per esempio Bookperk usato da Harper Collins che raggiunge così i propri lettori e gli propone ebook scontati del giorno, oltre a concorsi e informazioni legate ai titoli in promozione. Un servizio simile c’è in Francia e si chiama 1livregratuit, che segnala le migliori offerte (migliori per prezzo e qualità) francofone del giorno, in particolare (come dice il nome) un titolo gratuito.

La notte degli Oscar è appena trascorsa – era l’88esima edizione – e forse sapete tutto dei film in concorso. Come sapete che la storia narrata può nascere a partire da una sceneggiatura originale (cioè pensata e creata proprio per diventare film) o da una sceneggiatura non originale e quindi realizzata e adattata da un testo preesistente. Degli otto film nominati per la categoria “miglior film” cinque partono da un libro: La grande scommessa, The Revenant, The Martian, Brooklyn e Room. Tra gli altri nominati quattro sono tratti da libri: 45 anni, Carol, L’ultima parola e Steve Jobs. Il Post vi racconta da dove nascono queste storie.

► AGENDA
È il 45 a. C. e per la prima volta debutta il giorno in più nel calendario giuliano, cioè voluto da Giulio Cesare ed elaborato dall’astronomo Sosiogene d’Alessandria. Abbiamo insomma l’anno bisestile con l’aggiunta di un giorno dopo il 24 febbraio. Siccome il 24 per i romani era il “sexto die ante Kalendas Martias” (sesto giorno prima delle Calende di marzo), il giorno aggiuntivo si chiamava “bis sexto die” (sesto giorno ripetuto). Ecco spiegato l’aggettivo “bisestile”. Perché si aggiunge questo giorno in più? Perché i calendari solari misurano il tempo in base alla posizione della Terra e al suo moto di rivoluzione intono al sole. E un anno solare, o tropico, non è di 365 giorni esatti (365,25 circa). Quindi per evitare lo slittamento delle stagioni, ogni quattro anni, si intriduce questo giorno in più che, diciamo così, fa “quadrare i conti”.

Il 29 febbraio 1940 Via Col vento conquista ben otto statuette agli Oscar. Una – si tratta del premio come migliore attrice non protagonista – va a Hattie McDaniel, la Mami del film, ed è il primo Oscar assegnato a un attore afroamericano. Pellicola travagliatissima a cominciare dai 158mila  che dopo il taglia e cuci di Hal C. Kern, divennero solo 6.800 metri; per non parlare della staffetta tra registi, sceneggiatori… Il film è tratto dal romanzo pubblicato nel 1936 da Margaret Mitchell (Gone with the wind il titolo è tratto da un verso del poeta Ernest Dowson tratto da Non Sum Qualis eram Bonae Sub Regno Cynarae). La scrittrice e giornalista di certo non si appettava il successo che avrebbe avuto le oltre mille pagine di romanzo: 180mila copie vendute in un mese, premio Pulitzer, National Book Award, candidatura al Nobel…

► LA PUNTURA
“Una penosa coppia di fatto, Massimo Gramellini e Fabio Fazio, hanno osato attaccare mia sorella per avere mostrato il nuovo libro di Umberto Eco, pubblicato dalla casa editrice di Eco, al funerale di Eco. Due piccoli killer. I quali pretenderebbero che, per ricordare un uomo che ha vissuto per i libri, s’ignorassero i suoi libri…” Vittorio Sgarbi equilibrista si arrampica sui vetri per difendere Elisabetta Sgarbi, la sorella, che al funerale di Umberto Eco sfoggiava in anteprima Pape Satàn Aleppe l’ultimo libro del compianto scrittore. Ma la Sgarbi deve star tranquilla, stando alla fascetta, ha venduto 75mila copie del romanzo tre ristampe il primo giorno! (Chiedete ai librai, signori, chiedete e avrete un po’ di verità…)

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Nessuno! Per la classifica dei più venduti nelle ultime 24 ore: al primo posto Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida di Umberto Eco (La nave di Teseo), al secondo Come viaggiare con un salmone di Umberto Eco (La nave di Teseo) e al terzo La dieta smartfood. In forma e in salute con i 30 cibi che allungano la vita di Eliana Liotta (Rizzoli).

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

3 Risposta

  1. “…stando alla fascetta, ha venduto 75mila copie del romanzo tre ristampe il primo giorno!”
    Qualcosa non mi torna…Ma lo stampavano direttamente in libreria a fotocopie??!

  2. El cugino especialista del Parente

    “Quanti libri sono usciti? Nessuno!”
    Questa sì che è una gran bella notizia! 😀

Lascia un commento