Libri a Colacione 14 aprile 2017

Le stanze dei ricordi di Jenny Eclair, Le parole degli altri di Michael Uras e Appunti di meccanica celeste di Domenico Dara. Ecco i consigli da leggere di Tutto Esaurito, su Radio 105, di questa settimana.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

Compra subito!

►VOLTAPAGINA
Le stanze dei ricordi, Jenny Eclair, traduzione di Laura Noulian, Sperling & Kupfer, p. 377, ebook

Lo sapete bene se avete fatto un trasloco. Soprattutto se avete vissuto tanti anni in una casa. In ogni stanza, ogni oggetto, ogni dettaglio porta con sé dei ricordi, pezzi della vostra vita, qualche storia, gioie, dolori…

È lo stesso che prova Edwina Spinner, la protagonista di questa storia, mentre si aggira per le grandi stanze della sua casa a Kennington Road, a Londra, con un agente immobiliare. Sì, perché anche se è una donna ormai in là con l’età (ha quasi ottanta anni) ha deciso di cambiare vita e dopo mezzo secolo di lasciare la propria casa e liberarsi di un fardello pesante: il passato.

Due matrimoni alle spalle, due bambini – gemelli – avuti quando era giovane, un figlio acquisito – Lucas – con cui non è mai riuscita ad andare d’accordo (o meglio è lui a non sopportarla proprio) e poi c’è qualcosa d’altro… un pesante non detto, un evento che grava sulla sua vita.

Non sarà la sola Edwina a raccontarvi questa storia perché scoprirete le voci di Fern, aspirante attrice che vi porterà nel 1980 nella sua vita avventurosa e piena di emozioni (cosa c’entra con la protagonista lo scoprirete leggendo!) e poi ecco Lucas con la sua versione dei fatti.

E mentre leggerete comincerete a domandarvi: perché Edwina è rimasta sola? Cosa ne è stato della sua famiglia? Se amate curiosare nelle case altrui, se ben sapete che ogni famiglia ha parecchi scheletri negli armadi… non perdetevelo!

Compra subito!

► DA GUSTARE
Le parole degli altri, Michael Uras, traduzione di Francesco Graziosi, Nord, p. 351, ebook

Lettori appassionati avete mai pensato di farne un lavoro? Un lavoro difficile da definire ma prezioso? No, non sto parlando della libraia o dello scrittore è qualcosa di più curioso e anticonvenzionale.

Sì, perché Alex – che è il protagonista di questo romanzo – a un certo punto ha deciso di mettere a frutto il proprio amore per i libri, le parole e le storie e di unirlo a un talento: la capacità di capire le persone. Sentire il loro cuore, bisogni, paure, dolori… e così Alex si è trasformato in un biblioterapeuta.

Tutto quello che cerchi, lo dico sempre, lo trovi (anche) in un libro. Anche la soluzione ai tuoi problemi! Basta scegliere quello giusto, è ovvio. È così che Alex cura le persone, consigliando loro dei libri. Persone diversissime: calciatori, imprenditori, giovani dal cuore infranto.

Solo che, si sa, è facile dar consigli agli altri ma noi, per noi stessi, siamo il paziente più difficile da curare! E Alex non fa alcuna differenza anche lui – ce lo dice fin dalla prima pagina – ha bisogno di una bella terapia. I suoi guai portano un nome, Mèlanie, che era la sua compagna, era appunto…

Se adorate i libri che parlano di altri libri qui ne troverete parecchi. Non semplici consigli di lettura, ma prescrizioni per guarire, per essere più felici, per liberarvi dalle vostre paure facendo qualcosa di meraviglioso: leggere!

Compra subito!

► BELLISSIMI
Appunti di meccanica celeste, Domenico Dara, Nutrimenti, p. 368, ebook

Cos’è Grifalco? È un piccolo paese in provincia di Catanzaro. “Girifalco era delimitata a nord dal manicomio e a sud dal cimitero, così che le sue genti si muovevano tutte tra la follia e la morte.” E chi ci abita? La secca, il pazzo, l’epicureo, la venturata… li conoscerete tutti gli abitanti come fosse una foto di gruppo.

Ma qui nulla è immobile e in un paese, anche se tutto pare sempre uguale, di cose ne accadono di continuo. Basta saper guardare. Per esempio può succedere che arrivi il circo con tutta la sua magia e le proprie stranezze. Corpi sospesi, equilibri precari.

E non sono giorni come gli altri, poi, perché si avvicina il 16 agosto, la festa di San Rocco, patrono di Grifalco. Anche la natura ha il suo palcoscenico: nottate calde, acquazzoni e stelle cadenti. E tutti (o quasi tutti) stanno a guardare in su per esprimere un desiderio. Ma a Grifalco nulla accade per caso, perché a muovere i fili è la meccanica celeste.

Si dice che un buon autore è chi sa raccontare al lettore qualcosa che non sa o, meglio ancora, qualcosa che il lettore credeva di conoscere ma gli viene mostrata da una angolatura inaspettata. E stavolta, incontrando queste persone, gente comune che di banale non ha nulla, non potrete che esserne stregati da loro e dagli eventi minimi che li riguardano.

La bellezza, si sa, si annida spesso nelle briciole e queste sono briciole di universo. Non perdete nulla di questo libro, a cominciare dall’esergo di Pessoa: “Il mistero supremo dell’Universo, l’unico mistero, tutto in tutto, è che ci sia un mistero nell’universo, qualche cosa, è che ci sia l’essere”.

#CITACIONE

Oggi devo ricordare due scrittori specialissimi che hanno segnato la mia vita di lettrice: Gianni Rodari (morto nel 1980) e Simone de Beauvoir (scomparsa nel 1986), il primo ha seminato la mia passione per la lettura – leggetelo ai vostri bambini e leggetelo voi! – la seconda mi ha insegnato molto e le parole questa settimana sono le sue: “Ma vi sono risposte che non avrei la forza di ascoltare e perciò evito di porre le domande”.

Ti sei innamorato di un libro? Non essere cattivo, condividilo con me! E raccontami perché è speciale e se pensi che sia un Voltapagina, un Libro da Gustare o un Bellissimo.

2 Risposta

  1. Mi sono innamorato di tutti a tre vorrà dire che li comprero’ uno alla volta perché uno non sappia della mia passione per l’altro.

  2. Greetings to all! I love the website, its structure, content, shared topics, just everything. Many thanks for the positiveness and creativeness. We value and appreciate your hard work!

Lascia un commento