Area: Buona la prima

Partiamo dall’incipit

Ivan Baio: spiazzante

Ho scritto un racconto dell’orrore a dieci anni. Una tizia conservava il cadavere del marito in frigo e alla fine c’infilava pure quello del gatto. La maestra fece chiamare i miei scandalizzata. Mamma tacque, mio padre mi disse, “scrivi bene”. A vent’anni avevo scritto un fottio di raccontini, era diventata un’abitudine. Ma volevo diventare un…
Leggi tutto

Tutto quello che facciamo per amore

Se in quel momento avessi sbattuto le palpebre, mi sarebbe sfuggito. Ma non l’avevo fatto, e avevo visto qualcosa cadere dal ponte posteriore del traghetto che procedeva nell’altra direzione. Poteva essere un sacco della spazzatura, o una bambola. Sarebbe stato più verosimile di quello che invece mi era sembrato di vedere: un visino con gli…
Leggi tutto

Miss Charity

Tutte le domeniche della mia infanzia si assomigliavano. Ecco perché questa, dell’inverno 1875, me la ricordo benissimo. Avrei presto compiuto cinque anni. Mamma iniziò il mattino con un interrogatorio. Mamma, leggendo Qual è lo scopo principale della vita umana? Io, recitando Conoscere Dio. Mamma, leggendo Perché dite questo? (altro…)
Leggi tutto

Lo splendore casuale delle meduse

“Seduti!” disse Inge Lohmark, e la classe si mise a  sedere. “Aprite il libro a pagina sette”. Tutti aprirono il libro a pagina sette e la lezione incominciò con gli ecosistemi, gli equilibri ecologici, i rapporti di dipendenza e le interazioni tra le specie, tra gli esseri viventi e l’ambiente, le influenze reciproche tra spazio…
Leggi tutto