Libri a Colacione 18 marzo 2017

Tornano i consigli da leggere di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: L’uomo di casa di Romano De Marco, La cura di Devis Bellucci e Requiem per un’ombra di Mauro Pistacchio e Laura Toffanello.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

Clicca e leggi il libro.

►VOLTAPAGINA
L’uomo di casa, Romano De Marco, Piemme, p. 322 (17,50 euro) ebook 9,99 euro
Sono sette e sono solo dei bambini. In comune hanno il fatto di essere spariti da Richmond. Nessuno riesce a svelare il mistero di questi rapimenti né chi si celi dietro Lilith, la donna sospettata di aver preso e ucciso i piccoli – tutti tranne uno – e poi di essere svanita dalla casa degli orrori in qui aveva segregato le sue vittime.

Ma questa vecchia e terribile storia accaduta nel 1979 perché mai dovrebbe c’entrare con Sandra Morrison? Lei è una donna come tante e ha una famiglia bella e felice come tante. Tutto vero, in apparenza, finché un giorno non trovano il cadavere di Alan, suo marito, in un parcheggio con i calzoni calati. Si pensa a una rapina dopo un incontro con una prostituta. Ed ecco che la vita perfetta di Sandra svanisce in un istante.

Chi era l’uomo che ha sposato si domanda Sandra? E mentre tenta di tenere insieme i pezzi e contenere il dolore e la rabbia di sua figlia adolescente tutto precipita ancor di più. Accade il giorno in cui scopre che il marito stava facendo in gran segreto indagini su un vecchio caso, quello di una donna che aveva sottratto e ucciso dei bambini… esatto, proprio la Lilith di Richmond.

Se vi piacciono i thriller e se credete di essere bravissimi a scoprire chi sia il vero colpevole, lasciatevi sfidare da Romano De Marco in questa caccia alla verità. Non ve ne pentirete!

Clicca e leggi il libro.

► DA GUSTARE
La cura, Devis Bellucci, A&B Editrice, p. 223 (18 euro)
Cosa pensereste se, tornando a casa, la trovaste vuota? Tutto svanito. Compresa la vostra fidanzata. Ad Ivan succede proprio questo. Una vita annientata, come non fosse mai esistita.

E la sua di vita non è che vada granché meglio… è ammalato, molto, e nonostante parole vaghe, medici che paiono strambi e propongono cure e cure, le sue speranze di cavarsela si assottigliano. E adesso anche Alice se ne è andata tutto pare davvero perduto.

Eppure Ivan si aggrappa alla speranza che non sia così, che la malattia si possa curare che una cura esista per davvero. Ed ecco che ogni giorno la casa sembra riprendere vita e le cose che erano sparite, una alla volta ricompaiono insieme con i ricordi a esse legati. E non solo loro, perché riappare anche Martina una sua vecchia compagna di classe che pare arrivare proprio come una benedizione.

Le sorprese però non sono finire perché questa è una vicenda un po’ magica che racconta di una grandiosa storia d’amore e racconta della generosità di chi ama e desidera davvero il bene della persona amata. Per tutti quelli che cercano una cura all’indifferenza e una prova dell’esistenza del Bene. Quello vero e disinteressato.

Clicca e leggi il libro.

► BELLISSIMI
Requiem per un’ombra, Mauro Pistacchio e Laura Toffanello, 66thandsecond, p. 272 (10 euro) 16 euro ebook 7,99 euro
“Da un po’ di tempo tirava un’aria cattiva, un sudario di polveri sottili avvolgeva la città. Non pioveva da un pezzo, le uniche pozzanghere erano di piscio di cane e i peccati del mondo, in attesa di essere lavati, si accumulavano.”

E a vedersela con i peccati del mondo è Salvatore Puglise, sessantatré anni suonati, il decano degli investigatori privati in circolazione a Torino. Un tipo solitario, nessun legame, be’ a parte Rico, il suo pappagallo. Davanti a lui un futuro poco roseo perché manca solo una manciata di mesi alla pensione e con mille euro stirati si campa a fatica e male.

Così, quasi fosse un countdown verso il nulla, Salvatore trascorre i suoi giorni tra pedinamenti e scatti rubati. Gli servirebbe una sola cosa: soldi. E ha poco tempo per racimolarli. Ma eccola l’occasione per farne un po’ e alla svelta: tutto merito di una rapina finita male…

Alla loro seconda prova, dopo l’esordio eccellente con L’estate del cane bambino, Pistacchio e Toffanello dimostrano di sapersi ripetere con grazia e originalità. Per chi ama la musica, le buone storie (che parlano anche di altre buone storie) e i protagonisti che hanno il coraggio di guardarsi allo specchio, nonostante tutto.

#CITACIONE
Oggi, nel 1842, nasceva il poeta Stéphane Mallarmé e siccome il 21 marzo è la giornata mondiale della poesia direi di cominciare a festeggiare con un aforisma: “In fondo il mondo è fatto per finire in un bel libro”.

Ti sei innamorato di un libro? Non essere cattivo, condividilo con me! E raccontami perché è speciale e se pensi che sia un Voltapagina, un Libro da Gustare o un Bellissimo.

2 Risposta

  1. Viene la voglia di prenderli tutti e tre, merito dei libri o di Chiara?

Lascia un commento