BlisterNews 6 maggio 2016

#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ► Portare gli scrittori e i libri nelle fabbriche? ► In India nasce la piattaforma di lettura leggera (ma i titoli…) ► In calo il digitale in Olanda ► Un gruppo di lettura che non legge libri di donne…

► NEWS
Olanda. Nel 2015 il digitale, le vendite a volume, ha chiuso con una crescita del 15%. Controtendenza però per l’inizio del 2016 con un calo del 7%. In parte potrebbe trattarsi di una naturale stabilizzazione (per esempio dovuta al fatto che gli utenti hanno già attivato i servizi di abbonamento). Inoltre aumentano i prestiti bibliotecari che, questo primo trimestre, segnano un ragguardevole +110%. L’interesse degli olandesi verso il formato elettronico trova conferma nel numero di device posseduti: su una popolazione di 16,8 milioni di persone, ci sono 1,6 milioni di e-reader in circolazione, 8,6 milioni di proprietari di tablet e 10,6 milioni di proprietari di smartphone (Fonte: Gfk). Un dato interessante è il ciclo di vita di un titolo bestseller: la Top 25 dei più prestati è composta da titoli che hanno in media tre anni, la Top 25 dei più venduti predilige i titoli dell’ultimo anno. Il prestito bibliotecario è quindi una aggiunta e non uno svantaggio delle vendite di e-book.

India. Si tratta del sesto mercato editoriale cresciuto anche grazie la crescita dei tassi di alfabetizzazione (dal 65% del 2001 al 75% del 2011). Qui – come accade nei Paesi dalle economie emergenti – la diffusione della tecnologia e dell’utilizzo della rete passa più attraverso i dispositivi mobili (in particolare gli smartphone. Ecco che nasce Juggernaut, la start up fondata da Chiki Sarkar – ex chief editor della divisione indiana di Penguin Random House – e Durga Ragunath, proveniente dal mondo dei media digitali. L’app propone agli utenti un servizio di lettura non solo molto economico ma “leggero”: non si devono scaricare file o dati sul cellulare (si usano infatti i feed) e sono leggeri i contenuti proposti (oltre ai libri di genere, rosa e giallo, racconti e romanzi di vip della tv, attori…)

Spagna. Si chiama Los libros, a las fábricas e si propone di portare la letteratura nei luoghi dell’industria pesante, cioè di togliere dai libri quella patina di polvere e snobismo per cui solo gli intellettuali dovrebbero essere colti e dei buoni lettori.  Ed ecco che non solo mette i libri in fabbrica ma ci manda chi li ha scritti: gli autori discutono così di come si costruisce una storia, della propria passione per le parole, le trame… cercando di trasmettere questo amore. Il progetto è nato nel 2014 e in due edizioni ha portato oltre 1.330 libri in 13 fabbriche spagnole, coinvolgendo ben 400 operai.

► AGENDA
Nasceva oggi un uomo che ha di sicuro cambiato il modo di guardare il mondo e gli esseri umani… e il sesso! Era il 1856 e veniva al mondo Sigmund Freud, neurologo e padre della psicanalisi, metodo di cura e analisi tra i più famosi della psicologia. Fu anche un eccezionale e prolifico scrittore: dall’Interpretazione dei sogni alla Psicopatologia della vita quotidiana sono davvero tante le sue opere… tra le mille citazioni mi piace segnalarvi “i poeti sono alleati preziosi nella descrizione della vita interiore dell’uomo”. Leggete la poesia per capirvi, per capire, per farvi le giuste domande.

► LA PUNTURA
Ne sentivamo davvero il bisogno? Si chiama Man Book Club è un gruppo di lettura fondato in California nove anni fa, ha 16 membri e sono tutti uomini di età compresa tra i 50 e i 60 anni. Le regole? Si legge un libro al mese ma non sono ammessi né donne, né romanzi scritti da donne con donne protagoniste. Avanguardia pura direi… non è una questione di femminismo, ma di spreco: pensate ai capolavori a cui rinunciano!

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Da ieri a oggi 380! Toccano le letture straordinarie. Oggi andiamo a curiosare nella classifica dei più venduti su Amazon.

best amazon

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

Nessun commento ancora

Lascia un commento