Salone del Libro di Torino: Massimo Bray presidente? No, sì, boh…

Libriful, la telenovela dell’estate che vede protagonista SalTo e MiBook cioè la fiera di Milano, continua a regalare inaspettati colpi di scena. A dare il meglio, stavolta, è Massimo Bray: il neoeletto presidente fa marcia indietro (o forse no).

Ci eravamo lasciti con la riunione della Fondazione per il Libro e il “sì” di Massimo Bray a ricoprire la carica di presidente. Ma ci dev’essere sfuggito qualcosa…

Il 6 agosto, durante il festival Capalbio libri il “presidente” avrebbe dichiarato: «Ho ringraziato per la proposta che mi hanno fatto a Torino: abbiamo stabilito un percorso con alcuni impegni che dobbiamo cercare, in tutti i modi, di portare a termine entro settembre. A quel punto si deciderà se sarò presidente o meno. Credo che intorno al 20 settembre darò la risposta definitiva».

Altro che breccia di Porta Pia! Qui abbiamo un colabrodo… perché il “sì” di Bray era quindi solo ufficioso e l’ufficialità, stando alla Fondazione, dovrebbe arrivare i primi di settembre ma il “presidente” non pare troppo convinto e prende tempo – e soprattutto pretende per il Salone un direttore editoriale di “alto profilo” internazionale – anche se divulga una nota in cui nega di aver parlato del 20 settembre e che “nulla è cambiato”.

Perché ha fretta il Salone del Libro di Torino? Per non essere bruciato sul tempo da MiBook, la fiera del libro di Milano. I timori? Una manifestazione ridimensionata e disertata dai big dell’editoria. Forse anche per questo Bray tentenna (si parla anche di un ruolo da “consulente esterno”).

Vedremo cosa accadrà il 23 agosto, quando si riunirà di nuovo la Fondazione per il Libro (si dovrebbe approvare, ormai il condizionale è indispensabile, il nuovo Statuto e discutere delle cariche di direttore editoriale e di vicedirettore). Intanto l’appello pro-Salone lanciato due settimane fa sul sito Change.org ha quasi raggiunto quota 15mila firme. Servirà? Lo scopriremo – forse – la prossima puntata…

0 Risposta

  1. […] scena la tragicomica lotta tra il Salone del Libro di Torino (che, come le frecce dei carabinieri, ha un presidente ora sì, ora no, ora sì, ora no…) e MiBook la Fiera del Libro di […]

Lascia un commento