Anteprima Bad Moms – Mamme molto cattive

Scritto e diretto da Jon Lucas e Scott Moore (Una notte da Leoni) e prodotto da Suzanne Tod con Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn, Christina Applegate, Annie Mumolo, Jada Pinkett Smith.

Amy Mitchell (Mila Kunis) è giovane e attraente; è sposata, ha due figli (adolescenti) e lavora. Tutto perfetto insomma? Affatto! Perché in verità Amy Mitchell sgobba senza posa e non fa altro che correre a destra e a sinistra nel tentativo (disperato) di soddisfare tutti.

Una impresa impossibile, insomma. E infatti una sera scopre il marito a caccia di soddisfazioni altre e lo butta fuori di casa. Ed ecco che la sua vita assume una piega del tutto inaspettata. Perché quando le cose devono andare male lo faranno inesorabilmente.

Travolta dai guai e inanellata una serie di disastri niente male, Amy comincia a prenderci gusto a non fare ciò che deve. Nel suo percorso di “liberazione dalla perfezione” la protagonista incappa in altri due fallimenti: Kiki (Kristen Bell) mamma molto desperate di quattro bambini e Carla (Kathryn Hahn) madre single tutta curve e parolacce.

La cricca di bad moms si prenderà svariate libertà e porterà scompiglio nella scuola scatenando le ire di Gwendolyn (Christina Applegate) dea della perfezione e imperatrice suprema dell’Associazione Insegnanti-Genitori e della sua falange di madri irreprensibili.

Tra una risata e l’altra, però, vi sorgerà il dubbio che i registi (due uomini, notate bene) vi stiano rivelando il quarto segreto di Fatima: è colpa di una donna se ha una vita infernale, insoddisfacente e del tutto disumana. Basterebbe cominciare a dire “no”, tanto per dirne una, basterebbe smetterla di voler salvare l’Universo tutto.

Un film sboccato, irriverente e liberatorio per tutte le donne imperfette del globo. E pure il tentativo di sancire la pace tra le madri – iperprotettive, maniache del controllo, menefreghiste, salutiste, stressate, paurose... – perché, incredibile a dirsi, essere mamma non è una gara e la convivenza tra le diverse “mammitudini” non solo è possibile ma salutare.

Comunque sia, sappiate che dopo averlo visto, anche andare al supermercato non sarà più la stessa cosa…

Voto 6+

Nessun commento ancora

Lascia un commento