BlisterNews 24 novembre

Si chiama Libertina ed è una libreria nomade / Nascono due nuove case editrici: La nave di Teseo di Elisabetta Sgarbi e Atlantide di Simone Caltabellota / A Milano si discute di editoria di qualità e qualità del prodotto editoriale / Nasceva oggi Carlo Collodi…

 

Clicca Spreaker e ascolta il notiziario di oggi.

Spreaker BlisterNews

► NEWS
Elisabetta Sgarbi è ufficialmente l’ex direttore editoriale della Bompiani. Nasce infatti una nuova casa editrice La Nave di Teseo fondata insieme con Umberto Eco, Guido Maria Brera e gli editori Jean Claude e Nicky Fasquelle. La Sgarbi sarà direttore generale ed editoriale della nuova realtà che avrà sede a Milano, in Via Stefano Jacini e sarà una casa editrice indipendente di narrativa, saggistica e poesia, italiane e straniere, attenta alle nuovi voci, come ai classici. I primi libri arriveranno a maggio 2016 e la distribuzione sarà affidata al Gruppo Messaggerie. Tra i fondatori Furio Colombo, Umberto Eco, Edoardo Nesi, Sandro Veronesi, Sergio Claudio Perroni. Gli scrittori che al momento hanno aderito sono Pietrangelo Buttafuoco, Mauro Covacich, Michael Cunningham, Viola di Grado, Hanif Kureishi, Nuccio Ordine, Carmen Pellegrino, Lidia Ravera, Vittorio Sgarbi, Susanna Tamaro.

Nasce anche Atlantide di Simone Caltabellota (direttore editoriale di Fazi Editore e di Lain). “Un nuovo modello editoriale e culturale. Fuori dal tempo, fuori dai format, fuori dalle convenzioni” questo il motto. La casa editrice pubblicherà 10/12 titoli l’anno, le copie saranno prodotte in edizioni di pregio e numerate saranno in tutto 999 per ciascun volume, distribuite nelle librerie indipendenti e su prenotazione e attraverso la rete. Alla guida, oltre a Caltabellota (direttore editoriale), ci saranno Gianni Miraglia (marketing manager), Francesco Pedicini (direttore di produzione) e Flavia Piccinni (responsabile redazione). L’attenzione sarà focalizzata sui classici da riscoprire e sulle nuove voci.

Si è svolto oggi all’Università Cattolica di Milano Parole in forma: la qualità del prodotto editoriale cioè Engaging the Reader: l’appuntamento del Master in Professione editoria cartacea e digitale. Il tema affrontato è decisamente delicato: Quale rapporto si pone tra editoria di qualità e qualità del prodotto editoriale? “È infatti sconcertante” si legge sul sito dell’evento “complice una certa ‘ideologia’ del self publishing, lo scadimento di molti libri, riviste, siti web, nei quali sembra che il lavoro editoriale sia stato quantomeno dimenticato (…) Infatti il tema della qualità non si riferisce tanto alla ‘letterarietà’ del testo, quanto alla qualità dei processi messi in atto”. E ancora “La qualità si esprime, infatti, nella esaltazione del rapporto fiduciario con il lettore.”

Si chiama Libertina ed è una piccola roulotte, una libreria nomade che accoglie oltre 600 titoli dedicati a bambini con problemi di vista o apprendimento. È stata ideata da Giovanni Lauritano, 47 anni, originario di Messina, libraio che ha lavorato nelle catene Feltrinelli e Mondadori. La sua avventura è iniziata un anno fa da una esigenza di crescita personale e dal bisogno di aiutare i bambini che come lui hanno gravi problemi di vista.

► AGENDA
Nasceva oggi, nel 1826, lo scrittore e giornalista Carlo Lorenzini conosciuto come Carlo Collodi che ci ha regalato Le avventure di Pinocchio.

► LA PUNTURA
Archiviato il premio Sinbad, nato per contrastare lo Strega e rappresentare le case editrici indipendenti, ci si domanda se l’anno prossimo in giuria ci sarà qualche autore che le rappresenta le case editrici indipendenti. Il rischio? Sentire ancora quello che Concita De Gregorio ha detto a Miriam Toews: è pronta per un grande gruppo editoriale.

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Da ieri a oggi: nessuno!

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

6 Risposta

  1. Era nell’aria che la Sgarbi se ne andasse, so di prima mano che è una donna attenta e capace, per cui sono felice per il varo di questa nave. Per il resto bellissima la roulotte con un obiettivo tanto nobile, mentre avrebbe bisogno di un bel restauro il parco a tema di Pinocchio, che mi ha deluso molto.

    • Il parco a tema? Non ci sono mai stata… ma visto quello che scrivi 🙁

      P.S. Vorrei che si sappia che le news da leggere (e non solo da ascoltare) sono dedicate a una certa Sandra.

      • Le ascolto più che volentieri se posso, tipo oggi, ma non sempre posso, e tocca tirare sera e trovare il momento giusto e anche quello non sempre c’è, per cui ben venga la graditissima lettura per esteso. Mamma mia, grazie, che onore!

  2. Barbara

    Anch’io tendo ad accumulare il sonoro. Un post lo puoi leggere ovunque, ma non sempre puoi accendere l’audio 😉

Lascia un commento