BlisterNews 25 gennaio

#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ► Mondazzoli: Al via l’istruttoria dell’Antitrust ► Antiche? Alcune fiabe sono antichissime! ► Buone nuove per il mercato editoriale spagnolo ►Il Premio InediTO è silente ma noi…

Clicca Spreaker e ascolta il notiziario di oggi.

Spreaker BlisterNews

Guarda la diretta (o la replica) su Periscope 

Periscope Logo

► NEWS
Al via l’istruttoria dell’Antitrust – che si concluderà entro 45 giorni a partire dal 21 gennaio 2016 a cui si dovranno aggiungere altri 30 giorni per ottenere il parere dell’Autorità garante sulle Comunicazioni – che ha annunciato di voler verificare la fattibilità della fusione tra Mondadori e Rcs Libri, operazione per cui Mondadori acquisirebbe il 99,99% del capitale sociale di RCS Libri arrivando a controllare in esclusiva RCS Libri e le sue controllate, in particolare Librerie Rizzoli e Marsilio. Al momento attuale il 60% del mercato editoriale della varia è già concentrato in soli cinque gruppi editoriali: Mondadori, RCS, GeMS, Feltrinelli e Giunti.

Spagna. Dopo Francia e Gran Bretagna, buone nuove anche dal mercato editoriale spagnolo.  Nel 2015, per il secondo anno consecutivo, si registra il segno più e la crescita è stata di poco superiore al 2%. Secondo il sito Trabalibros.com ogni giorno in Spagna sono venduti più di 421mila libri e ogni settimana nascono nel Paese sei nuove case editrici e quattro nuove librerie. Quanti titoli sono stati pubblicati? 91mila nel 2015 contro i 78,5 mila del 2014. I poli dell’editoria in cui si concentra il 70% del mercato sono Madrid e Barcellona.

Quasi di certo avrete quella del cuore. Se siete stati fortunati ve le raccontavano. Se le amate, le raccontate… parlo delle fiabe. Una ricercaCappuccetto Rosso pubblicata sul “Royal Society Open Journal” e firmata dall’antropologo Jamshid Tehrani (università di Durham, nel Regno Unito) e dalla studiosa di folklore Sara Graça da Silva, (Università di Lisbona) ha confrontato 275 fiabe provenienti da tutto il mondo e ne ha tracciato gli schemi ricorrenti nelle varie lingue e culture. Stando ai risultati queste storie originerebbero dalle tradizioni orali e quindi sarebbero nate molto prima della scrittura. La fiaba de “Il fabbro e il diavolo” sarebbe addirittura nell’Età del Bronzo (cioè tra il 3500 e il 1200 a.C.).

Si chiude una bella rubrica Bookatini di Alessandra Ribolini nel blog Finzioni e ci tengo a salutarla. Curiosità, amenità e altre frivolezze dal mondo dei libri. Quelle storie che a me piace sentire e leggere, perché intorno alle storie ne nascono altrettante che vale la pena raccontare.

► AGENDA
Nel 1882 nasceva Virginia Wolf (Una stanza tutta per sé, Le onde, Mrs Dalloway, Gita al faro) detestava essere fotografata, scriveva virtualmente i suoi libri camminando e anche la stesura avveniva in piedi (per fare in fretta e mantenere concentrazione); nel 1911 Carlo Bo, critico letterario e fondatore dello IULM. E nel ’58 nasce Alessandro Baricco scrittore, oratore magnetico e fondatore della scuola Holden.

► LA PUNTURA
Non ce ne siamo dimenticati. Il Premio InediTO è sempre nei nostri pensieri. Continuiamo a pensare che il bando sia nebuloso e continueremo a fare domande. A parte gli insulti ed essere stati bannati, le risposte non sono arrivate. Anche i giurati, a parte una eccezione, non hanno replicato. Se vi va, leggete l’intera vicenda e unitevi a noi, per ottenere uno straccio di replica.

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Oggi 7! Per la classifica dei più venduti nelle ultime 24 ore:  Il nome di Dio è misericordia di papa Francesco (Piemme), al secondo Nei tuoi occhi  di Nicholas Sparks (Sperling & Kupfer) e al terzo Noli me tangere di Andrea Camilleri (Mondadori).

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

Nessun commento ancora

Lascia un commento