Una lista di libri per giovani lettori: mi aiuti?

Si tratta di stilare un elenco di trenta romanzi da suggerire a dei ragazzi del liceo per appassionarli alla lettura o, perlomeno, per non annoiarli tanto da farli smettere! Ci proviamo?

I consigli libreschi sono il mio mestiere, lo so. Ma stavolta la lista da stilare è lunga e ho bisogno di voi!Libri da suggerire

Un anno fa mi è capitato di tenere una piccola lezione su come si può fare una recensione a una classe di ragazze di prima liceo. Un plotone di lettrici decisamente attento che si è sorbito via video i miei deliri…

Quest’anno Simone Grassetto alias il prof 2.0 – applaudite, fa letteratura con i tweet, riscrive i romanzi sui social e cerca di coinvolgere i ragazzi in mille modi – mi ha chiesto un elenco di 30 romanzi, titoli che potessero essere adatti soprattutto per un pubblico maschile: verranno proposti a tre classi di quattordicenni. Potete sbizzarrirvi, l’unica condizione? Che il libro sia stato pubblicato nel triennio 2013-2015.

Su due piedi mi vengono in mente:

  • Bastaddi di Stefano Amato (Marcos y Marcos)
  • Canto della pianura di Kent Haruf (traduzione di Fabio Cremonesi, NNEditore)
  • Cosa vuoi fare da grande di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni (Del Vecchio Editore)
  • Il paradiso degli animali di David James Poissant (traduzione di Gioia Guerzoni, NNEditore)
  • Il regno degli amici di Raul Montanari (Einaudi)
  • I miei genitori non hanno figli di Marco Marsullo (Einaudi)
  • La linea di fondo di Claudio Grattacaso (Nutrimenti)
  • La vita perfetta di William Sidis di Morten Brask (traduzione di Ingrid Basso, Iperborea)
  • Le rockstar non sono morte di Valerio Piperata (edizioni e/o)
  • L’estate del cane bambino di Mario Pistacchio e Laura Toffanello (66thand2nd)
  • L’ultima settimana di settembre di Lorenzo Licalzi (Rizzoli)
  • Peep Show di Federico Baccomo (Marsilio)
  • Professor XY di Marcello Pozzato (Fazi)
  • Spade di Giovanni Gastel (Gallucci)
  • Teo di Lorenza Gentile (Einaudi)

Ragazzo che leggeAdesso, se vi va di cimentarvi nell’impresa, tocca a voi. Inutile dire che i ragazzi, se vorranno, potranno passare da queste parti e lamentarsi dei nostri suggerimenti… insomma: ci salvi chi può!

71 Risposta

  1. Direi “Sozaboy” di Ken Saro-Wiwa (Baldini&Castoldi). E “Eravamo bambini abbastanza” di Carola Susani (Minimum Fax).

    • È vero, la Susani! L’ho suggerita pure io tempo fa. No, aspetta, è nel 2012… Vada per Sozaboy. Grazie!

  2. Roberta Torre

    Il mio suggerimento: La Repubblica dell’Immaginazione di Azar Nafisi (Adelphi)

  3. Francesco Vitellini

    Steelheart, di Brandon Sanderson
    American Gods, di Neil Gaiman (per scuole superiori questo)

  4. Marco Amato

    Ciao Chiara,
    Uhm… io però, vista la lista prettamente buona (di qualità) considerando che sono maschi e quattordicenni, ovvero iper cellularizzati, con mille altre cose per la testa, la sporcherei un po’ anche con argomenti fantascientifico/tecnologico.

    Magari l’insegnante di lettere storcerà il naso. Ma se vogliamo tirare i ragazzi dentro la lettura, dobbiamo intrigarli, non annoiarli.

    Per dire, chi è stato avviato alla lettura dai genitori, un Montanari è ottimo, ma se aprono e devono leggere un libro per la prima volta, secondo me è bene anche proporgli input molto più inclini ai maschi giovani.

    Ti sparo i primi suggerimenti che mi vengono in mente:
    The Martian: Andy Weir
    Wool: Hugh Howey
    Una nuova speranza. Star Wars: George Lucas (In concomitanza del film è appena uscita la riedizione. E’ probabile che l’80% di quei ragazzi andrà a vedere il film. Quale miglior traino alla lettura di un film che probabilmente li farà sognare?)

    E volendo anche La nave di Teseo
    Non i fuggiaschi mondazzoli/bompiani 😀 ma il romanzo concepito da : J. J. Abrams che fra mappe, cartine e misteri, magari può intrigare le giovani e fulgide menti.

    • Benissimo! Sono proprio questi i suggerimenti di cui ho bisogno. Vorrei una lista varia, alta e bassa. L’importante è che siano buone storie e che siano state pubblicate tra il 2013 e il 2015. Grazie!

  5. Non dirmi che hai paura, Catozzella. (Lo sta leggendo la classe di mio figlio, a loro piace molto)
    I libri di Flavia de Luce usciti con Sellerio (mi pare siano tutti successivi al 2013)
    Atletico Minaccia Football Club di Marsullo (2013)
    La settimana bianca di Carrere (2014)
    Miss Charity di Marie Aude Murail (2013)

  6. Breve Storia del Talento di Enrico Macioci. Il calcio e il campetto del quartiere come palco dell’adolescenza.
    Yellow Birds di Kevin Powers. La guerra di due adolescenti in iraq.
    Credo siano entrambi molto importanti.

  7. Io vado con due quasi classici ormai: Chi manda le onde (c’è bisogno di dire Genovesi?)
    e Affari di famiglia Francesco Muzzopappa, i miei idoli. Secondo me sono adatti a dei quattordicenni, io alla loro età mi ero già letta OLOCAUSTO :D. Se riesco a farmi venire in mente altro, i regali fatti a figli di amici nell’anno, torno.

  8. IL MIO NOME E’ DANNY HOPE – Lara Williamson (scusate non indico il traduttore) questo per me spacca!

  9. Io per ragazzi di quell’età consiglierei “Sunrise Saga – Evoluzioni” di Paolo Daolio. E’ vero che Paolo è un amico, ma ho letto questo libro e lo trovo molto adatto a ragazzini di quell’età, i prodtagonisti infatti sono due amici che si muovono in uno scenario post-atomico, post tutto. Molto molto fantascientifico e avvincente. e con un seguito visto che è appena uscito il secondo volume della saga.

  10. Per 2013-2015 intendi che devono essere in commercio nel biennio? Io direi
    – La casa per bambini speciali di Miss Peregrine, di Ransom Riggs: uno dei cosiddetti romanzi young adult, l’ho trovato scritto abbastanza bene, scorre e c’è un elemento un po’ fantascientifico legato al tempo. Tutto parte da un segreto legato al nonno del protagonista, che raccontava storie di luoghi fantastici, persone straordinarie e mostri (dato che in gioventù ha combattuto contro i nazisti, i grandi pensano che i mostri fossero loro. No! 😛 Ci sono proprio mostri soprannaturali!)
    – i primi cinque della saga di Percy Jackson, di Rick Riordan, in cui l’autore si è degnato di studiare la famiglia più disfunzionale e allargata di sempre: il mito greco! In pratica, ha trasposto (bene) i personaggi del mito nel mondo moderno e sotto l’elemento magico e avventuroso, ha inventato un modo leggero per trasformare in eroi dei personaggi dislessicci e con disturbi dell’attenzione (e famiglie incasinate, dato che sono semidei)
    – appoggio chiunque abbia proposto The martan/L’uomo di Marte di Andy Weir: scorre bene, è una storia intelligente ed è positiva e ottimista senza essere stucchevole! Con un po’ di fortuna, si dovrebbe trovare ancora la versione tascabile Newton a 5 €, poi ne è uscita una di formato maggiore a 12 € nel periodo del film
    – qualcuno ha proposto American Gods di Gaiman, io chiuderei il cerchio con I ragazzi di Anansi, sempre di Gaiman: storia divertente, in cui il protagonista deve fare i conti con un fratello trickster dai poteri divini – entrambi sono figli di un briccone del mito africano, il ragno Anansi, e uno dei due ne ha ereditato l’egoismo e il pessimo carattere da buffone
    – qualsiasi cosa di Asimov e Heinlein. Qualsiasi!

    Poi non so, i libri tendo a farli stagionare un po’… se mi verranno altre idee…

    • Grazie, Daniele! Il primo c’è anche su BookBlister, da qualche parte 😉 ma è del 2011. Sì, devono essere stati pubblicati tra il 13 e il 15. Mi segno tutto il resto.

      • A parte L’uomo di Marte, gli altri non sono stati pubblicati in italiano nel biennio, ma nelle librerie li vedo sempre 😛 diciamo che la restrizione 2013-2015 mi taglia un po’ le gambe: raramente compro libri appena usciti (hanno spesso costi del cavolo, aspetto le economiche) 😛

        • Però, a pensarci, l’economica di quelli di Percy Jackson è del 2014. Vale, come cavillo?

          • Ahahahaha siam già ai cavilli! Adesso ci manca solo che copiate i suggerimenti uno dall’altro e poi siamo a posto 😉

          • Sono uscito vivo dal liceo, coi cavilli 😛

          • Anche tu? 😉

        • Io eseguo gli ordini del prof! E se non facciamo i compiti per bene poi lo senti 😉

  11. Una vera sfida. Maschi, e libri circoscritti 2013-2015…
    Inferno di Dan Brown ci rientra per un pelo. Ambientato tra Firenze, Venezia e Istanbul. Nel 2016 uscirà il film che hanno girato quest’estate. Se l’ha letto mio padre, vince il lettore più pigro.
    Poi mi verrebbe da dire Assassinio all’Ikea, anche se non l’ho ancora letto, l’estratto mi sembra intrigante. E’ uno di quelli messi sotto l’albero. 🙂

    • “Libri per maschi” è un concetto molto relativo: io ho sempre avuto la curiosità di leggere Il giardino segreto, Piccole donne e Anna dei tetti rossi, che sono spacciati “per femmine” 😛
      La verità è che certi libri, in realtà, sono per tutti 🙂

      • Certo, come scrivevo su FB: “un ragazzo di 14 anni che legge After è molto molto raro 😉 ). Scherzi a parte, non c’è nulla di male a dare qualche coordinata (anche se semplifica) è utile per farsi venire delle idee. Tutto qui. Non sono certo limiti invalicabili o paletti. Il sesso dei lettori è stato specificato dal prof perché sono classi di ragazzi, ed era un dato oggettivo, e soprattutto perché quando ho collaborato con lui ho avuto a che fare con sole ragazze. Quindi era una indicazione più per me. E forse voleva evitare una pioggia di romanzi d’amore!”

  12. Giusy

    La saga di Percy Jackson (non ricordo l’autore)
    I libri fantasy della Troisi
    Non dirmi che hai paura di Catozzella
    Il discorso sul femminismo della Adichie
    Metà di un sole giallo della Adichie
    Storia di Malala

  13. Così a naso direi: Last days of California di Mary Miller e Il cardellino di Donna Tartt (malgrado il volume). E poi King ci sta sempre bene, forse perché ho iniziato così 🙂

    • Grazie, Demian. La Tartt non me la sentirei, non tanto per la mole, ma per la trama che trovo lasca fino allo sfinimento… King di nome e di fatto (con umani alti e bassi).

  14. abbyfaithforteen

    AAAAAAAAAAAARG
    Avevo scritto un post lunghissimo, con trame, ecc. e mi si è cancellato 🙁
    Ti do un po’ di titoli perché devo scappare.
    Siobhan Dowd, Il mistero del Londo Eye
    Siobhan Dowd e Patrick Ness: Sette minuti dopo la mezzanotte
    Andrea Molesini: La primavera del lupo.
    Antonio Ferrara: “Ero cattivo”, “80 m”iglia”, “Il ragazzo e la tempesta”
    Guido Sgardoli “The frozen boy”
    Veronica Roth: “Divergent” (solo il primo, il resto della saga non è granché)
    Christophe Léon: “Granpa'” “Reato di fuga”

    Marie-Aude Murail: Miss Charity (che sembra un libro da ragazze, ma fa bene soprattutto ai ragazzi. Ispirato alla biografia di Beatrix Potter, c’è poca storia d’amore, un po’ di umorismo e la sfida di una ragazzina nata nell’Ottocento per emanciparsi, davvero bello e scritto molto bene)

    Due graphic novel: The graveyard book di Neil Gaiman (molto più adatto di American Gods che è bellissimo, ma “da grandi” e “Adesso scappa” di Patrizia Rinaldi, sul bullismo al femminile

    Alcuni sono indicato per età inferiori ma secondo me vanno benissimo anche da grandi.

  15. El cugino del Parente, in attesa di prendere il frecciabianca delle 18:18. Di schiena.

    Direi…

    A) Ghiaccio-nove di Kurt Vonnegut: uno dei tre romanzi più belli dell’umanità, sugli altri due devo ancora decidermi… 😀

    B) Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde: capolavoro palmare, non perfettibile…

    C) E visto che son ragazzi… Destroy di Isabella Santacroce: talento, talento…

  16. El cugino del Parente, in attesa di prendere il frecciabianca delle 18:18. Di schiena.

    Ops… Ho sbagliato triennio… 😀

  17. El cugino del Parente, in attesa di prendere il frecciabianca delle 18:18. Di schiena.

    Ok… ce l’ho!…

  18. El cugino del Parente, in attesa di prendere il frecciabianca delle 18:18. Di schiena.

    La Psichiatra di Wulf Dorn. Adatto ad un ragazzo se non altro perché incolla alla pagina 😉

    E non barate con tutti quei titoli di libri non letti uffa! 😀

  19. Lety

    Le mie proposte sono:
    Esche vive di Genovesi
    Eureka street di Mclian Wilson
    Porcodighel di Canale
    Non so se rientrano nel biennio

  20. Sylvia

    Secondo me per aprire gli occhi ai neo-lettori adolescenti un libro come ” di buona famiglia” di Isabella Bossi fedrigotti è ideale

    • Sylvia, grazie mille ma siamo fuori dal triennio. Mi servono titoli tra il 2013 e il 2015. Però mi sa che pretendi un pochetto da questo povero quattordicenne, una storie di due donne alle prese con se stesse eccetera eccetera. Diabolica! 😉

  21. Ciao io posso consigliare un libro che era stato pubblicato nel 2011 con Mondadori ma è stato ritirato dopo poco perché considerato troppo crudo. E’ uscito pochi giorni fa in nuova edizione, solo ebook, quindi conta come pubblicato nel 2015, no? 😉

    “Nemmeno un bacio” di Manuela Salvi, Corpo60. Parla di baby squillo, l’età dei protagonisti è proprio quella della fascia d’età richiesta, non è affatto crudo e credo possa interessare maschi e femmine, non è il tipico romanzo YA, è quasi più per adulti. Mi sono adoperato in prima persona per ripubblicarlo (in Corpo60 ci sono anch’io) perché secondo me è un testo che vale e parla di un fenomeno che si preferirebbe tacere.

    Ciao e buona fortuna con la lista! 🙂

    • Ciao Giordano, grazie, è un gioco divertente. Ma mi sa che serve più a noi che consigliamo che ai ragazzi da consigliare! 😉

    • Ho letto un suo manuale di scrittura di libri per ragazzi – se non è un’omonima: il suo approccio a questo tipo di storie è decisamente “non trattiamoli come se fossero fatti di vetro” e sono d’accordo!

  22. Roberta Torre

    Mi viene anche in mente “Ciò che inferno non è” di Alessandro D’Avenia (Mondadori – 2014).
    Una storia forte di amore, tormenti, difficoltà e desideri e sperenza. La vita di un giovane diciassettenne palermitano che si incrocia con quella di don Pino Puglisi, nel quartiere Brancaccio dove la mafia ha il controllo.
    Adatto, a mio avviso, ad un ragazzo delle superiori vista l’età del protagonista, che vive emozioni e avventure (anche spiacevoli) che possono scuotere gli animi di una gioventù che a bisogno di mantenere il contatto con la realtà, secondo me.

  23. Ciao a tutti! So di essere nuovo e le regole sono regole, ma non riesco a trovare un libro ‘degno’ pubblicato nel triennio 2013-2015. Se fossi un ragazzino leggerei ‘L’Isola del Tesoro’ di Robert Louis Stevenson. Oggigiorno forse non sarà molto quotato, ma è una storia che dona spazio all’immaginazione, cosa che nella maggior parte dei libri di oggi non trovo.

    • Luca, ma figurati. Se ti piacciono i classici, mica c’è nulla di male?! Però in questi tre anni – garantisco e sottoscrivo – ne sono uscite delle belle. Di storie, ovvio 😉

  24. Ciao!
    Aggiungo ai bellissimi volumi che qui vedo elencati anche tre piccoli suggeriemtni:
    – L’incontro di Michela Murgia (2013)
    – Il ragazzo selvatico di Paolo Cognetti (2013)
    – La fortezza di Jennifer Egan (2014)

    Se poi, CBM, ampli il tiro anche ai libri illustrati, ai fumetti e dintorni, batti un colpo che aggiungo…

    Grazia

    PS: Raul Montanari qualche giorno fa citava la sua (fighissima) insegnante di letteratura italiana che al ginnasio consigliava ai ragazzi di leggere, entro i 25 anni di età, i classici per evitare, dopo, di non ricordarli più.
    Ecco, sono molto molto concorde con la (fighissima) insegnante…

    • Grazia! Grazie 😉 segno subito i tre suggerimenti. E concordo. Al liceo ho letto cose…
      Per i libri illustrati: lo faremo!

  25. brutti marco(studente del professore Grassetto)

    volevo chiederle se mi potesse fare un piccolo riassunto su “la ragazza del treno” pensavo di leggerlo durante le vacanze di natale, ma mi servirebbero più informazioni.

  26. brutti marco

    La ringrazio, scusi per averle risposto in ritardo

  27. Simone Grassetto

    Grazie Chiara e grazie a tutti per i preziosi consigli. Leggere è un atto di gentilezza che facciamo a noi stessi e che ci viene permesso da qualcun altro.

    • Grazie a te, Simone. È una bella occasione trovarsi e parlare di ciò che ci piace. Un atto di gentilezza. Meravigliosa.

  28. Falzi Davide(studente del professore Grassetto)

    qualcuno potrebbe consigliarmi un libro fantasy (in stile tolkyen) del 2013-15

    • Ciao, Davide! La serie la conosci di sicuro (Il trono di spade) ma Martin è una opzione. Altrimenti prova con Jack Whyte. Oppure la serie di Marion Zimmer Bradley. E senza dubbio: La ruota del tempo di Robert Jordan. Fammi sapere se qualcosa ti ispira 😉

  29. ? (studente del professore Grassetto)

    Grazie dei libri che lei ha consigliato perchè trovo molto interessante appasionare i giovani alla lettura.

  30. Grespi Marco (studente del professore Grassetto)

    Buonasera, sarei interessato a leggere “Amici” di Yumoto Kazumi e, se possibile, gradirei ricevere una sua recensione. La ringrazio anticipatamente.

    • Ciao, Marco eh no, questo non lo ho ancora letto! Provo col pubblico che passa di qui: ehi, gente, lo avete letto? Pareri?

  31. Simran Kaur(Studentessa del professore Grassetto)

    Volevo chiederele se poteva dirmi di cosa parla il libro “L’Estate del coniglio nero” e se potesse anche consigliarmi altri libri di Kevin Brooks.

  32. Federico DI Giacomo

    Grazie mille per i consigli, mi sono serviti molto per la scelta di un libro. A me piace molto leggere e ho trovato i libri sopra riportati molto interessanti.

    • Ciao Federico, tra qualche giorno tiro le somme dei commenti e ne aggiungo altri 15. Grazie per essere passato di qui!

  33. Scusate il ritardo ma avevo iniziato una lista senza leggere la clausola del triennio…dopo averla ridimensionata, i superstiti sono:

    – J.B. Morrison: La fantastica storia dell’ottantunenne investito dal camioncino del latte
    – G. Zevin: La misura della felicità
    – M. Calabresi: Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa
    – S. Viett: Dragonero, la maledizione di Thule
    – L. Enoch: Il risveglio del potente
    – E. Abbott: Flatlandia
    – B. Larsson: Raccontare il mare
    – J. Kakailos: La fisica dei supereroi (libro in cui l’autore spiega i concetti della fisica in modo semplice utilizzando esempi tratti dai fumetti)
    – J. Muir: Mille miglia in cammino fino al golfo del Messico
    – J.R.R. Tolkien: Lo Hobbit (seguendo l’idea di Star Wars)

    Sono infine d’accordo per La nave di Teseo!

    Oltre alla narrativa classica inoltre, aggiungerei sicuramente qualche graphic novel visto che si parla di letteratura 2.0;

    – S. McCloud: Lo scultore (graphic novel)
    – Zerocalcare: Ogni maledetto lunedì su due (graphic novel)
    – Zerocalcare: L’elenco telefonico degli accolli (graphic novel)
    – T. Radice, S. Turconi: Il porto proibito (graphic novel)

    Spero vadano bene, complimenti per l’articolo e soprattutto per l’idea di una lista di libri interattiva!!!

    Ottima serata a tutti!

    • Ecco un lettore che piglia le liste sul serio 😉 Grazie! Prendo appunti pure io.

      • Grazie mille, contraccambio tantissimo perché leggendo anche le opinioni degli altri ho scoperto alcuni titoli interessantissimi!
        Complimenti davvero e grande idea!

  34. Francesco

    Buongiorno, sono un alunno del prof. Grasseto e la volevo ringraziare per aver fatto questa lista, infatti mi è stata molto utile per scegliere il libro da leggere.

Lascia un commento