BlisterNews 24 febbraio

#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ► The walking dead diventa un pop up ► Per la biblioteca non spendiamo manco un euro ► La storia dei titoli provvisori di alcuni grandi successi ► Punture alla Sgarbi, ai finti amici di Eco e pure a Maurizio De Giovanni…

Periscope LogoGuarda la diretta grazie a Periscope   

                                    

   KatchIl video è su Katch

 

► NEWS
Affaire Mondazzoli. Ernesto Mauri, ad di Mondadori, ha confermato le indiscrezioni e ammesso la possibile vendita di Marsilio e Bompiani: «L’istruttoria Antitrust è in corso e c’è l’ipotesi della dismissione di Marsilio e Bompiani per una quota di mercato che vale il 3%», ha dichiarato il manager. Che ne sarà di queste case editrici? Attendiamo la prossima puntata!

Quanto spendiamo per andare in biblioteca e prendere libri a prestito? La spesa media, nel 2014 è stata di 0,63 euro. Il problema sono i pochi lettori? Non solo. È stata analizzata la relazione tra diffusione della lettura nella popolazione italiana e presenza di infrastrutture bibliotecarie (non si valuta la qualità dei servizi, ma la sola presenza). Nelle regioni del Nord troviamo il 59,2% delle biblioteche e il 53,4% dei lettori. Nel Sud e Isole il 27% delle biblioteche e il 24,9% dei lettori italiani. Quanti soldi sono stati spesi per l’acquisto di libri e l’aggiornamento delle collezioni?  La stima è 39,9milioni di euro cioè il 40,5% in meno di quanto si spendeva nel 2012 (67,1 Ml). Quindi menoIl regno davanti al mare male che si legge poco, perché chi volesse farlo di libri in biblioteca ne trova pochi…

Romanzo criminale? No, storiaccia. Dracula? No, Morto non Morto. Così si sarebbero dovuti chiamare il romanzo di De Cataldo e di Bram Stoker. Scoprire i titoli provvisori di alcuni grandi successi letterari è, in effetti, piuttosto divertente e ve la racconta il Post. Gli autori lo sanno: il titolo viene scelto dagli editori e alle volte è un vero successo.

Siete fan di The walking dead? Amate i libri? Allora date un occhio a questo libro pop-up ispirato al fumetto scritto da Robert Kirkman e  illustrato da Tony Moore e Charlie Adlard. È stato realizzato da due esperti di libri animati, David Hawcock e Becca Zerkin, illustrato da Sally Elizabeth Jackson, i testi sono di SD Perry ed è pubblicato dalla Insight Editions.

► AGENDA
Nel 1463 nasceva Pico della Mirandola. Filosofo, umanista, genio matematico, poliglotta (conosceva latino, greco, ebraico, aramaico, arabo, francese…). Il suo tentativo fu quello di mettere insieme, di conciliare diverse correnti di pensiero e dottrine di ispirazione cristiana e pagana, ma anche di derivazione ebraica e araba e senza escludere la filosofia medievale

Nel 1842 Arrigo Boito, poeta, autore di teatro, narratore e librettista (spesso con lo pseudonimo, in realtà anagramma del nome, Tobia Gorrio).

1922 e a Milano, al teatro Manzoni, andava in scena la prima dell”Enrico IV di Luigi PirandelloEra il 1922 e a Milano, al teatro Manzoni, andava in scena la prima dell’Enrico IV di Luigi Pirandello. Capolavoro che porta in scena i temi cari dell’autore: la follia, il rapporto tra verità e finzione, persona e personaggio che interpreta.

Oggi, nel 1955, nasceva Lorenzo Beccati, autore televisivo che molto ha collaborato e collabora con Antonio Ricci e, oltre a essere la voce del Gabibbo, è un autore di romanzi.

► LA PUNTURA
Oggi dovrei prescriverne una serie di punture. La prima a Elisabetta Sgarbi che va al funerale di Umberto Eco con il suo libro sotto al braccio – libro che doveva uscire a maggio ma sarà in libreria venerdì – per sponsorizzarlo. Punture a quelli che hanno salutato lo scrittore dandogli del “tu” manco fossero amici da una vita (senza contare che a Eco garbava il “lei”). E punture a Maurizio De Giovanni. Torna in libreria Il metodo del coccodrillo, libro che è tuttora in vendita come Oscar Mondadori al costo di 12 euro, con i tipi di Einaudi. Questa edizione costa 14 euro e ha una introduzione dell’autore. Tralasciando l’autointroduzione… ma che senso ha?!

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Tra ieri e oggi, 46. Per la classifica dei più venduti nelle ultime 24 ore: al primo posto Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida di Umberto Eco (La nave di Teseo),  al secondo La meraviglia degli anni imperfetti di Clara Sánchez (Garzanti) e al terzo Adesso di Chiara Gamberale (Feltrinelli).

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

12 Risposta

  1. Neanche il rispetto per i morti e il dolore di chi accompagna nell’ultimo viaggio. Tutto è marketing. Orrore. E De Giovanni praticamente 2 euro per avere l’introduzione. Non c’entra nulla ma perchè non un post sull’avvicinarsi della scadenza Tramando? Io sono qui che fremo!

    • Tramando, poverino, l’ho lasciato indietro… con tutto il periodaccio. Per questo, posticipo di un mese e mi metto al lavoro come si deve!

    • El cugino especialista del Parente

      Grandissima Sandra, t’amo e ti rispetto senza condizioni. Ma tu rassegnati, perché a me, quest’anno, un tramiro o un tramando di sicuro me lo danno!
      Ciao!
      El

      • Ahahah vedremo!

      • Ehhhh. Guarda, io sono proprio affezionata a Tramando, mai vinto nulla, ma ha fatto nascere storie con le quali mi sono baloccata assai e personaggi che adoro, e lo SPIDERMAN dello scorso anno, che magari Chiara ricorderà è in odore di pubblicazione libresca doppia. Comunque tra le righe han ventilato un premio opera prima, nel senso al primo che ha inviato il compitino, e su quello nessuno penso mi abbia battuto 😀

        • El cugino especialista del Parente

          Io invece aspetterò le 23:30 del 29/02/2016, ché come vergato sulle messianiche pagine: gli ultimi saranno ecc. ecc. ecc. ecc… 😀

        • Ah sì. Prima primerrima.
          Lo confermo: slittiamo di 30 giorni la consegna perché, per colpa mia, che ho battuto la fiacca non ho fatto la giusta promozione. Quindi adesso mi metto all’opera!

  2. Hector

    BookBlister all over the world, ora mi vedo anche, ma alla sera in “replica”, le dirette su Periscope. Mi chiedo solo se i tordi che si sbizzarriscono sessualmente durante quei minuti siano poi scrittori di poesie in Meetic o Badoo. Ciao Chiara, grande!

  3. Salto a The walking dead, ben relaizzato, direi bello.

  4. “Punture a quelli che hanno salutato lo scrittore dandogli del “tu” manco fossero amici da una vita…”
    E’ un mondo pieno di imbecilli e lui l’aveva capito. 🙂

  5. El cugino especialista del Parente

    Forse perché tradito dalla distanza ridotta che in maniera inversamente proporzionale amplifica il fascino delle persone che ti si appropinquano, vuoi dire che non colto ciò che c’era da cogliere fra le commosse parole della fascinosa Elisabetta, sorella del fratello per altri versi caoticamente famoso?
    W la Sgarbi.

Lascia un commento