Libri a Colacione 31 ottobre 2020

Libri a Colacione 31 ottobre 2020

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Ho immensamente voluto di Gabriele Barbati e Il test del marshmallow di Walter Mischel.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


HO IMMENSAMENTE VOLUTO
di Gabriele Barbati, Funambolo edizioni, pagine 392

Ho immensamente voluto Gabriele Barbati

Siamo in Cina, sono gli anni delle Olimpiadi di Pechino “l’emozione dei Giochi del 2008 però è svanita presto, nella sua stessa polvere e con essa la speranza che l’apertura al mondo avrebbe portato un cambiamento”. La Cina resta un Paese dal Partito unico, un Paese radicalmente antidemocratico.

A tarda sera i sorveglianti sono ancora appostati sotto il balcone di casa, a bivaccare nel viale d’ingresso del condominio. Con uno sforzo, potrebbero spiarmi dal palazzo di fronte. Provo a tirare le tende, ma le mani mi tremano. Sia quel che sia, guardatemi pure.
Mi chiamo Zeng Jinyan, ho ventotto anni. Chi sono io, per farvi così paura?

Quando incontriamo Zeng Jinyan è agli arresti domiciliari. Perché è accaduto? Lei è una studentessa universitaria e una volontaria. Si occupa infatti dei bambini rimasti orfani a causa dell’AIDS e lavora per una organizzazione non governativa e, con pazienza, di villaggio in villaggio cerca di combattere le bugie che il governo contribuisce a diffondere.

Perché nelle aree rurali di povertà si muore e per mangiare si fa di tutto anche donare il proprio sangue a dei malridotti ambulatori mobili. E il virus dilaga e uccide peggio della fame.

Zeng sul proprio cammino incontra Hu Jia che è un attivista per i diritti civili e per l’ambiente e che, di conseguenza è malvisto dal governo, vessato e costantemente controllato. Ed ecco che per Zeng la lotta per la libertà e per la democrazia diventa la lotta per preservare ciò che ha di più caro.

Hu Jia dovrà vedersela con il potere che lo sequestrerà, lo picchierà, lo brutalizzerà e lo sbatterà in carcere. Ma fuori, oltre alle sbarre c’è Zeng e non solo…

Questa storia è tratta da fatti realmente accaduti a raccontarli Gabriele Barbati che per anni da Pechino, Gerusalemme e Washington ha raccontato la Cina e il Medioriente. E questa è una travolgente storia di coraggio e amore.

IL TEST DEL MARSHMALLOW
di Walter Mischel, traduzione di Olimpia Ellero, Carbonio, pagine 294, anche in ebook

IL TEST DEL MARSHMALLOW

Prendete un bambino mettetelo in una stanza da solo e all’interno di questa stanza mettete un dolcetto, un marshmallows. A questo punto ditegli che può aspettare 15 minuti prima di mangiarselo e ottenerne altri due come premio, oppure mangiarselo subito.

Eccolo il test del Marshmallow! Realizzato negli anni Sessanta all’università di Stanford ha il compito di indagare – insieme con molti altri studi simili – una qualità molto speciale: l’autocontrollo.

La scoperta, comprovata sul campo, è che la capacità di rinviare una gratificazione immediata, in vista di conseguenze future, è una abilità cognitiva che si può acquisire. L’autocontrollo è una capacità visibile e misurabile fin dall’infanzia e ha conseguenze profonde sul benessere personale e sulla salute fisica e mentale di un individuo.

Sì, perché quei bambini che erano stati messi davanti al dolcetto e avevano fatto di tutto per aspettare in vista del premio o se l’erano mangiato, sono stati poi studiati da adulti alla fine del liceo e poi in un’età compresa tra i 27 e i 32 anni e ancora alla mezza età. E cosa si è scoperto? Che chi ha saputo aspettare ha avuto un punteggio più alto all’esame di ammissione al collage, possedeva una autostima più alta, gestiva meglio stress e frustrazioni.

Insomma, chi sapeva pazientare, i soggetti ad “alta capacità di rinvio”, aveva ottenuto risultati molto diversi e mostrava anche indici corporei distinti dai soggetti con bassa capacità di rinvio. E quindi la domanda chiave è: come si può allenare, modificare e perfezionare l’autocontrollo? Ci sono specifiche strategie cognitive che ci aiutano a farlo oppure no?

Gli antichi filosofi greci definivano la debolezza di volontà akrasia e consideravano l’autocontrollo un tratto immutabile: o ce l’hai oppure no. E non è un dettaglio, perché il raggiungimento degli obiettivi è in stretta relazione con questa qualità. Ma anche la nostra capacità di relazionarci con le persone, di differire i nostri piaceri/bisogni tenendo conto di quelli degli altri, quindi la nostra capacità di essere empatici o no dipendono da questa abilità.

In questo libro lo scoprirete e scoprirete che cosa sia in realtà la forza di volontà. Quali sono le condizioni che la vanificano e quali, invece, le capacità e le motivazioni che sono in grado di attivarla. Scoprirete come funziona la nostra testa quando si tratta di controllare o no gli impulsi e – aspetto piuttosto interessante – come si può declinare tutto questo nell’educazione dei figli.

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio della settimana! Manda una mail a info@bookblister.com
<

1 Commento

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password