BookCity Milano? Una mini guida (per la sopravvivenza)

Novecento eventi in quattro giorni trasformeranno Milano, dal 13 al 16, nella città dei libri e sarà una festa.

Per lettori e non, s’intende, ma l’idea ovviamente è quella di favorire il contagio. Parlo di BookCity Milano (l’hashtag ufficiale è #BCM14 partecipate e seguitelo per avere news in tempo reale), signori, e non dare una sbirciata sarebbe un vero peccato. L’anno scorso le cose non sono certo andate male visto che i visitatori sono stati 130mila.

Sul sito della manifestazione trovate il programma: eventi, orari, ospiti, temi e mappe… non manca nulla, ma consultare tutto è come pretendere di leggere Guerra e pace in venti minuti (solo Woody Allen può…) e no, non stampatelo altrimenti andrete in giro con le pagine gialle sotto braccio (qui però trovate il file pdf). La soluzione? BookBlister vi propone il suo BookCity: una serie di diversi percorsi di fruizione, gli eventi sono suddivisi in base al tipo di spettatore:

  • Autori
  • Bambini
  • Lettori (narrativa e poesia)
  • Operatori

Ogni giorno, pubblicherà il calendario di quello successivo, così potrete scegliere tra le proposte che più vi ispirano. Per la città dovreste trovare comunque i programmi e ci saranno degli info point. Il centro nevralgico della manifestazione è il Castello Sforzesco. Per gli eventi: se in ballo c’è un nome noto, prevedete la fila e quindi almeno una buona mezzora di anticipo sull’orario di inizio.

GIOVEDÌ 13 NOVEMBRE
Domani è la giornata più “tecnica”, quella dedicata alle iniziative legate alle scuole e università, e ai mestieri del libro. L’apertura ufficiale della manifestazione ci sarà in serata al teatro dal Verme con David Grossman.

OPERATORI

– Dalle 9.30 | Engaging the reader. La lettura, i libri e i lettori | Università Cattolica
Una giornata di seminario per capire quale sarà il nuovo ecosistema della lettura.
Con Edoardo Barbieri, Direttore del Master; Ambrogio Borsani, scrittore; Luca Ferrieri, Biblioteca di Cologno Monzese; Romano Montroni, Centro per il libro e la lettura; Francesco Tranquilli, insegnante.

– Ore 10.30 | La forma dei libri: nuove interfacce grafiche fra pagine e device | Campus Bovisa, via Durando 10
Cos’è un libro e come ripensarne le forme e le strutture nell’epoca dell’e-book e del digitale? Se ne discute a partire da libri visivi e plurisensoriali realizzati da studenti del Politecnico di Milano.
Con Karen Nahum, digital director De Agostini; Giovanni Peresson, Ufficio Studi AIE; Mario Piazza, Scuola di Design, Politecnico di Milano e grafico 46xy comunicazione visiva; Margherita Pillan, Scuola di Design, Politecnico di Milano; Simone Romani, editor Rizzoli Lizard

– Ore 13.00 | Valutrad: correggiamo insieme una traduzione | Dipartimento di Lingue di Fondazione Milano Via Alex Visconti 18
Lezione aperta di Traduttologia.
Docente: Bruno Osimo

– Ore 18.00 | Vivere sharing. Condividere e collaborare: cosa, come e perché | Università Bocconi – Velodromo
Crowdfunding e sharing economy: due concetti per ripensare i rapporti tra economia e società e, magari, per uscire dalla crisi.
Con Alvise De Sanctis, Ivana Pais, Francesco Saviozzi

– Ore 18.30 | Il prezzo degli ebook. Le nuove sfide del mercato per editori, autori e piattaforme.| Libreria Open, Viale monte nero 6
Una tavola rotonda con autori, editori e distributori pro e contro il digitale per discutere sul tema del giusto prezzo di un ebook?
Con Antonio Talia di Informant, Marco Frullanti di Nativi Digitali, Lele Rozza di BLONK, Marco Zapparoli di Marcos y Marcos, Marco Ferrario di Bookrepublic, Simone Proserpio di OPEN more than books. Modera l’incontro Mafe de Baggis

PER TUTTI
Ore 20.30 | La forza delle parole | Teatro Dal Verme, Sala Grande, Via San Giovanni sul Muro 2
A inaugurare la terza edizione di BOOKCITY Milano è uno degli scrittori più conosciuti e amati al mondo: David Grossman. È autore di romanzi, saggi e articoli pubblicati sulle maggiori testate internazionali. Nelle sue opere ha affrontato le varie sfaccettature dei sentimenti umani e tematiche politiche e sociali. È noto il suo impegno a favore del processo di pace in Medio Oriente. Presenta per la prima volta in Italia il suo nuovo romanzo Applausi a scena vuota, Mondadori.
Con David Grossman e Edoardo Vigna. Interprete Antonella Zucchelli

<

6 Commenti

  • sandra Reply

    12 novembre 2014 at 17:25

    Potrei tentare di stanare il signor Marco di Marcos y marcosa alla Open per mollargli una sinossi, Marcos y marcos = il mio editore oasi, miraggio, nirvana.
    A proposito di cose belle in Milano, ha aperto Garabombo! BACIONE

  • Aldo Reply

    12 novembre 2014 at 19:12

    C’è anche la linea lilla a Milano, L’ho presa giusto per vedere com’è e… sopresa! è come quella di torino, senza guidatore con le stazioni ermetiche, come quelle di torino. Insomma ci avete copiati!

    • sandraellery Reply

      12 novembre 2014 at 19:44

      Ero stata all’inaugurazione! Con tanto di foto vicino al cartello, un freddo cane, ci abita vicino mia suocera. Copiare, mah, vorremmo fregarvi il salone, non riuscendo tentiamo con la metro. 😀

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      12 novembre 2014 at 23:05

      Anche io l’ho appena presa. È vero, vi abbiamo copiati. Però, mica lo so il perché, la vostra sembra più bella e nuova.

  • Il Cepell e la Città del Libro 2015 | BookBlister Reply

    19 gennaio 2015 at 9:31

    […] la notizia è stata data il 14 novembre 2014 (in una conferenza stampa durante il primo giorno di BookCity). Milano, si è detto, “per i prossimi dodici mesi sarà la principale vetrina italiana per la […]

  • Il Cepell e la Città del Libro 2015 - BookBlister Reply

    1 luglio 2016 at 20:42

    […] la notizia è stata data il 14 novembre 2014 (in una conferenza stampa durante il primo giorno di BookCity). Milano, si è detto, “per i prossimi dodici mesi sarà la principale vetrina italiana per la […]

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password