Libri a Colacione 22 gennaio 2022

 Libri a Colacione 22 gennaio 2022

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Alla fine lui muore di Alberto Caviglia e Leader ma non troppo Giuseppe Morici.

Clicca per il podcast


ALLA FINE LUI MUORE
di Alberto Caviglia, Giuntina, 160 pagine, anche in ebook

Alla-fine-lui-muore

Fino a un anno fa Duccio Contini faceva ancora lo scrittore (o perlomeno ci provava). Aveva una vita sociale. Agli occhi di tutti era insomma una persona normale anzi, forse addirittura una persona realizzata. Uno che è stato capace di trasformare il suo sogno in realtà.

Perché il suo esordio non è stato niente male. Non dirompente ma si è fatto notare: un tema forte, articoli, interviste… insomma le persone gli dicevano “ce l’hai fatta!” e lui ci ha creduto. Quello che non sapeva il nostro protagonista è che nonostante tutto, quattro anni dopo l’esordio, si sarebbe sentito nello stesso pantano di quando ancora doveva essere pubblicato.

Anzi. Peggio. Non il pantano del tipo “forse non ce la farai” ma quello del “si stanno dimenticando di te”. Quindi devi fare presto ma, se le idee non arrivano, è un guaio. Addio secondo libro. Addio pubblicazione.

Mentre i genitori lo rassicurano – distrattamente, ché ormai passano tutto il tempo sui social, soprattutto TikTok – e la sua agente lo rassicura, lui non è sicuro per niente.

Duccio sprofonda in una strana, impalpabile apatia, fatta di giornate vuote, sempre uguali. Altro che preoccuparsi di riempire qualche cartella word con qualche improbabile frase… adesso se ne sta tutto il tempo sul suo divano, con il suo plaid a rombi.

No, non tutto il tempo! Sta anche molto alla finestra ad osservare la gente che si muove in fretta dentro e fuori dal bar sotto casa, le macchine. Una frenesia lontana che è come un brusio. E mentre all’inizio tutto questo era strano, innaturale, adesso si sente al sicuro, lì fuori dal mondo. Rassicurato.

Neppure Michelle, la sua coinquilina, lo riconosce più. Quando rientra non si capacita del cambiamento e lo fissa come se fosse uno dei tanti oggetti polverosi di quell’appartamento.

Ma cosa gli è successo davvero? Cosa trasforma un giovane scrittore in un tizio che sta rintanato in casa a mangiare semolino o si aggira per Roma con il suo carrellino della spesa, quando non si imbambola davanti ai cantieri? Lo scoprirete e riderete. E lo amerete da matti, soprattutto se vi sentite spesso fuori posto.

LEADER MA NON TROPPO
di Giuseppe Morici, Feltrinelli, pagine 176, anche in ebook

Leader ma non troppo

Un altro libro sulla leadership? Sì! E penso che sia un tema centrale nella vita di ciascuno perché ognuno di noi in modi diversi, in ambiti diversi, ha a che fare con un capo o, peggio ancora, è un capo. Saper guidare e aiutare chi deve guidarci a farlo, cambia completamente la qualità della nostra vita.

Questo libro mi ha conquistato non appena ha parlato della leadership come “l’arte di scomparire” detto in soldoni: dai delle regole, cioè imponi degli obiettivi chiari, tempi certi e momenti di verifica dell’avanzamento dei progetti, ma per tutto il resto sparisci e lasciali lavorare!”.

E non è affatto banale pensare a un leader che crea spazio per i propri collaboratori in modo che possano riempirlo. Pertanto, il vero capo sa creare il contesto e poi sa quando deve farsi da parte, senza occupare troppo la scena. Perché la leadership sana è quella capace di generarne altra. Un capo non è indispensabile! Impara semmai a circondarsi di persone indispensabili.

E una leadership sana ha un capo sano. Cioè un essere umano che non è schiacciato dal carico di aspettative, dall’ansia da prestazione, dalla paura di fallire e di essere un loser, come direbbero gli americani.

E no, non ci sono ricette semplici perché la leadership non è solo una tecnica (anche se ne serve parecchia), non è neppure solo una scienza che tiene in conto i propri scopi. La leadership è un’arte e quindi richiede un mix di competenze e di talenti.

Se volete imparare a non essere indispensabili ma a diventare invisibili e a crescere altri leader è un ottimo inizio per riflettere su tanti aspetti che ci paiono ovvi. Quando ce li fanno vedere… ma il guaio è che spesso non li vediamo affatto.

I Libri a Colacione vanno in onda il sabato mattina dopo le 8.30 su Radio 105. Se volate leggere/ascoltare la puntata la trovate qui sul blog e potete recuperare, sempre, il podcast su Spotify, iTunes, Spreaker e Alexa. Alla prossima settimana e buoni libri a tutti!
Digiqole Ad

Related post