Area: Video

Adesso, basta! Scrivo un libro commerciale

Hai scritto un libro che tutti hanno rifiutato? Hai pubblicato ma il tuo libro sta vendendo pochissimo? Il tuo editore ti trascura e i lettori pure? Occhio a non fare passi falsi!

Quando le cose non vanno per il verso giusto, quando un autore vive un momento di frustrazione il rischio è che scatti l’“adesso, basta! Scrivo una ‘roba’ commerciale”. Un giallo, anzi un thriller oppure un romanzo rosa... no, facciamo erotico. Qualsiasi cosa,  insomma, purché venda!

Ma i successi si possono studiare a tavolino? Un autore può passare con scioltezza da un genere all’altro?

Sai usare le critiche?

Non piacciono a nessuno ma tutti dobbiamo farci i conti. Le critiche, soprattutto se scrivi e vuoi essere letto, fanno parte del mestiere.

Ciò che conta? Non tanto metabolizzarle ma imparare a utilizzarle, trasformandole in consigli preziosi. Il primo passo? Saper ascoltare e interpretare ciò che ci viene detto.

Ecco i tre errori che, invece, vanno evitati e hanno a che vedere con un avvocato difensore molto particolare...

Velocista o minuzioso?

Qual è il tuo passo narrativo? Come scrivi le tue storie? Ti dedichi soprattutto alla trama oppure ti fermi spesso per rileggere e correggere lo stile?

Non esiste un modo di procedere migliore di un altro. Esiste il tuo, quello che ti è più congeniale. Ciò che è certo? Ogni approccio ha dei punti di forza e di debolezza. Basta conoscerli!

Tanto pubblicano solo i…

Se scrivi (e vorresti pubblicare il tuo libro) gli ostacoli da superare sono molti. Trovare un editore, il mercato, il giudizio dei lettori...

Ma occhio a non sottovalutare i "Disfattisti complottisti" e le loro perle di ignoranza!

Ha senso mandare il proprio testo a un editore?

Gli autori a caccia di editore devono mandare il proprio libro alle case editrici oppure è tutto tempo sprecato? Quali sono i rischi?

Senza un contatto, senza "amici" che mettano una buona parola... stampare, imbustare e spedire. Così fanno in molti e si sentono dire che non ha alcun senso perché tanto i dattiloscritti vengono ignorati (o buttati).

Ecco una delle tante leggende editoriali che si rivela falsa però prima di tentare la sorte è necessario avere le idee chiare e fare attenzione a tre aspetti molto importanti.

Maratona Modus Legendi: la parola ai librai!

Scegliere cinque libri di qualità e far votare il “migliore” a un nutrito gruppo di lettori. Ciascun lettore esprime la propria preferenza senza aver letto il libro, replicando ciò che accade quando compriamo qualcosa in libreria sulla base di una suggestione (titolo, copertina, quarta, incipit…). Perché non serve averlo letto? Perché il gioco consiste nel comprare il romanzo che ha ottenuto il maggior numero di preferenze nella settimana che va dal 12 al 18 febbraio (e comperarlo soltanto nelle librerie del circuito Arianna).

Perché? Per farlo entrare in classifica! Questa è la rivoluzione gentile dei lettori nata grazie a “Billy, il vizio di leggere” – il gruppo di appassionati lettori che ormai conta oltra 13mila iscritti – fondato da Angelo Di Liberto e Carlo Cacciatore e ideatori di Modus legendi che desiderano premiare i buoni libri non soltanto acquistandoli ma permettendogli una maggiore visibilità, come è accaduto l’anno scorso con “Il Posto” di Annie Ernaux (L’Orma editore) arrivato terzo nella classifica dei romanzi stranieri.

Un piccolo grande caso reso possibile dai lettori, dagli editori e, ovviamente, dai librai. Ed ecco che i librai tornano protagonisti della “Maratona Modus legendi” (#MaratonaML): il 15 FEBBRAIO ci sarà una staffetta tra le librerie italiane che si passeranno “la voce” raccontandoci chi sono, la propria esperienza con Modus Legendi e, soprattutto, parlandoci del libro vincitore.

Per partecipare serve soltanto un profilo/pagina Facebook e un device mobile (smartphone o tablet). Tutte le dirette verranno condivise sulla pagina di Modus legendi.

Per chi volesse essere dei nostri, può dare la sua adesione sulla pagina di Modus legendi. Se avete domande e per le informazioni tecniche basta mandare una mail a info@bookblister.com.

E buoni libri!