I pesci non esistono – Lulu Miller

 I pesci non esistono – Lulu Miller
Autore: Lulu Miller
Traduzione di Luca Fusari
Casa editrice: Add editore
216 pagine
Compra adesso

Difficile crescere con un padre scienziato. Uno che, se gli chiedi, “che senso ha la vita?” risponde: “Nessuno”. Un uomo che ha fede soltanto della seconda legge della termodinamica e sa che è l’entropia a comandare. Il dio Caos domina e a nulla vale la volontà, perché può sempre succedere che tutto cambi in un attimo, indipendentemente dai tuoi piani.

Ma ecco che un giorno Lulu si imbatte in un personaggio sorprendente. Un certo David Starr Jordan, un tassonomista, cioè uno scienziato che nel suo DNA ha la vocazione per l’ordine, il desiderio di catalogare il mondo e le sue specie. Di dare un nome alle cose e magari costruire il mitico albero della vita: cioè uno schema capace di mostrare la connessione tra esseri animali e vegetali.

Jordan era specializzato in pesci. E aveva passato gran parte della propria esistenza a scovare e a catalogare nuove specie. Tanto che, era riuscito a scoprire un quinto dei pesci noti all’epoca, parliamo dei primi anni del Novecento. Ma ecco che, nel 1906 arriva Caos sottoforma di un terremoto e si abbatte sulla collezione dello studioso, devastandola.

Ma David Starr Jordan non era uno che si dava per vinto facilmente e, ripartendo dagli esemplari che si erano salvati, ha ricominciato da capo. Una storia incredibile per questa bambina divenuta ricercatrice. Tanto da spingerla a ricostruire la vita di quest’uomo, a indagare forse per scovarne l’essenza e il segreto che lo animava.

Ma sapete come si dice: il miglior modo per preservare un mito è non conoscerlo affatto… e, infatti, a poco a poco, Lulu comincia a trovare nella storia personale di quest’uomo molte zone d’ombra e finisce per scoprire un lato oscuro di Jordan, a dir poco tremendo.

E così lo scienziato coraggioso lascia il posto all’uomo crudele… ma non è tutto perduto in questo percorso. Più che altro viene da domandarci: perché i pesci non esistono?, come ci dice il titolo. Lo scoprirete, arrivando alla fine di questo viaggio.

Annuncio digiqole

Articoli correlati