Ascoltare Matilde è uno spasso!

I viaggi in macchina con i figli sono uno strazio? Le richieste di vedere la tv o usare il tablet sono continue ed estenuanti? Ecco una storia da non perdere e un formato che piace ai grandi e ai bambini.

Per molto tempo in automobile con noi c’è stato Geronimo Stilton. Le avventure di Tea, Trappola e del direttore dell’Eco del Roditore ci hanno accompagnano in lungo e in largo per l’Italia, rendendo sopportabili sia le code sia l’immobilità forzata (tenere un bambino seduto per ore, senza narcotici, è una impresa impossibile!).

Poi è arrivata Matilde e il suo audiolibro! Se non conoscete la storia di Roald Dahl, siete fortunati, perché con la scusa di tenere a bada la prole, potrete godervi lo spettacolo… e ascoltare in santa pace!

«I padri e le madri sono tipi strani: anche se il figlio è il più orribile moccioso che si possa immaginare, sono convinti che si tratti di un bambino stupendo» scriveva Dahl ma Matilde è una bambina eccezionale. Cinque anni e mezzo e una intelligenza straordinaria. Peccato che i Dalverme, i suoi genitori, non solo ignorino le sue qualità ma la considerino addirittura una palla al piede.

Essere intelligenti non preserva dalle scocciature né dalle sofferenze; di certo, però, regala brillanti (e divertenti) idee per cavarsi fuori dai guai. La sua famiglia la ignora? Matilde cerca un modo per impiegare il tempo, scoprendo così un mondo meraviglioso: la biblioteca del suo quartiere e tutti i capolavori che contiene.

Dove preferirebbe essere ignorata? A scuola, perlomeno dalla terribile preside che giura di non essere mai stata bambina. Eh, ti credo, la signora Spezzindue i bambini matilde-audiolibro-salanili detesta! Ma la nostra piccola protagonista ha doti davvero sorprendenti. Chissà se riuscirà ad aiutare anche la signorina Dolcemiele…

A raccontarvi tutto questo – passando dalla voce della protagonista a quella della sua amica Violetta al tuonare sgraziato della signora Spezzindue – è Bruno Alessandro, attore e doppiatore, eccezionale quanto la piccola Matilde.

E, sia chiaro, per registrare un audiolibro non basta avere una “bella voce”, qui si tratta di sapere recitare e interpretare tutti i personaggi di una storia. Una performance decisamente ostica (tra grandi e piccoli, i registri sono davvero tanti) che Alessandro fa sembrare una passeggiata.

Quindi, se il tragitto per raggiungere la scuola è una tassa, se il weekend fuori porta si trasforma in una maratona per lumache, chiedete aiuto a Matilde. E se pensate che l’intelligenza sia un’arma speciale, se amate le storie che parlano di libri (nelle prime pagine potete segnarvi un elenco di titoli davvero eccezionale), se amate un pizzico di magia… piacerà anche a voi.

E, sia chiaro: l’audiolibro li intrattiene anche a casa (tradotto: li tiene buoni, sì, ma non vi fa sentire in colpa). Io vi ho avvisato!

Matilde, Roald Dahl, traduzione di Francesca Lazzarato e Lorenzo Manzi, Salani (14,80 euro) audiolibro

Nessun commento ancora

Lascia un commento