Fiabe, perversioni e un ragazzino che corre

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

#VOLTAPAGINAPer quanto mi riguarda
Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato, Sandro Settimj, Mondadori, p. 261 (16 euro) anche in ebook
Ugo è un ragazzo e ha un problema. Un problema con la realtà perché con le fiabe se la caverebbe benissimo. Le legge, le ama, sono la sua passione. E per qualche bizzarria del destino è convinto che donne e fiabe siano un po’ la stessa cosa. Sarà per questo che le donne gli garbano un mucchio. Solo che le donne hanno più a che vedere con la realtà che con le fiabe. E lui, ve l’ho detto, con la realtà qualche problema ce l’ha. Infatti va da uno psicologo per cercare di mettere a fuoco quello che della sua vita non funziona, la su incapacità cronica di comunicare i sentimenti e interpretare i segnali che l’universo femminile tenta di inviargli. Ed ecco che le sedute si trasformano in racconti, episodi della vita di un ragazzo che ha lasciato la sua città, la casa che condivideva con il nonno per diventare un animatore nei villaggi. Dalla padella alla brace, ché in questi non-luoghi di vacanza la concentrazione di donne è spaventosa e con loro quella di guai, finché nella sua vita arriva la creatura capace di inguaiarlo per davvero… Un esordio di un uomo coraggioso perché parla di sentimenti e non (solo) di sesso per tutti quelli che conoscono il valore delle sfumature e no, a sognare non rinuncerebbero. Mai.

Perv#DAGUSTARE
Perv. Viaggio nelle vostre perversioni, Jesse Bering, traduzione di Luca Fusari, Utet, p. 365 (15 euro) anche in ebook
Uno legge il titolo è può pensare di avere per le mani il solito titolo “furbetto” quello che acchiappa lettori parlando di sesso. Questo è invece un saggio che ci parla molto seriamente di deviazioni sessuali e lo fa con un tono leggero. La “voce” è quella di uno psicologo e ottimo divulgatore scientifico che parte da un assunto chiave: quasi tutto quello che si sente dire sul sesso è una bugia. È una bugia perché il sesso non fa solo parte di una sfera privata, ma racconta una parte di noi socialmente discutibile: svela scelte, gusti, propensioni che non sempre ci fanno apparire “bravi, buoni e belli” e così, per non sminuirci, per non essere messi in discussione o sentirci giudicati noi, semplicemente, mentiamo. O, meglio, omettiamo. “A mano a mano che approfondiremo il viaggio alla scoperta di ciò che in segreto ci eccita o disgusta, ti sarà sempre più evidente che ognuno di noi ha una gamma di preferenze carnali unica quanto le sue impronte digitali (…) la gamma delle possibilità erotiche in circolazione è praticamente infinita”. Quindi, aggiunge Bering, “per risolvere alcuni dei maggiori problemi della nostra epoca risiede nello studio amorale del sesso”. Per chi non teme i desideri inespressi, i suoi e pure quelli degli altri.

#BELLISSIMILA ragione per cui corro
La ragione per cui corro, James A. Levine, traduzione di Laura Prandino, Piemme, p. 333 (16,50 euro)
Bingo per tutti è Tappo, perché per un disturbo della crescita sembra ancora un bambino. In realtà di anni ne ha quindici, è un orfano e non ha molte cose per cui essere felice. Vive per le strade di Kibera, Nairobi, e fa il corriere per Lupo. I pacchi che trasporta sono piccoli e contengono polvere bianca e infatti Lupo è il re della droga di Nairobi. Bingo corre per fare le proprie consegne e quando non lo fa alleggerisce le tasche dei turisti arrivati in Africa per i safari. Il resto del tempo lo passa con il suo amico Tonto George – uno che più che parlare grugnisce – e per Bingo è un po’ un mistero: come fa a essere così grasso in un posto in cui non c’è mai abbastanza cibo? Finché un giorno Tappo assiste a qualcosa che proprio no, non dovrebbe aver visto e Lupo lo spedisce in orfanotrofio. Ed è qui che realizza un fatto: la corsa è la sua vita. Ecco la fiaba di un ragazzo alle prese con l’inferno, un piccoletto che con la sua voce e il suo sguardo sul mondo vi farà emozionare e pure sorridere parecchio. Per chi è a caccia di una risorsa per sopravvivere.

 

<

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password