Libri a Colacione 5 giugno 2021

 Libri a Colacione 5 giugno 2021

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: La storia di Lisey di Stephen King e Non ce lo dicono di Errico Buonanno.

Clicca per il podcast


LA STORIA DI LISEY
di Stephen King, traduzione di Tullio Dobner, Sperling&Kupfer, pagine 620, anche in ebook

LA STORIA DI LISEY

“Agli occhi del pubblico le mogli degli scrittori popolari sono quasi invisibili e nessuno lo sapeva meglio di Lisei Landon.” E in effetti è così visto che Lisey ha sposato un premio Pulitzer e l’unica intervista che le è stata chiesta era per un giornale che si occupava delle mogli di personaggi famosi…

Ma dopo venticinque anni di matrimonio, venticinque anni felici, nonostante le bizzarrie dell’autore e grazie al fatto che Lisey possedesse una virtù umana che doveva essere tra le più rare – badava ai fatti suoi – le cose erano davvero cambiate.

Scott, lo scrittore, il marito, era morto. E Lisey, dopo aver tergiversato anni, adesso ha preso coraggio e ha deciso di affrontare il suo studio, il rifugio dell’autore. E non si tratta solo di mettere via i romanzi ma di decidere come gestire il materiale inedito. Materiale che fa gola a molti…

Una impresa che l’ha fiaccata perché si trattava di mettere le mani in cose delle quali non si era mai occupata. I computer per dire, tre, anzi quattro… cosa contenevano? E come lo avrebbe scoperto senza conoscere la password?

Intanto gli Incunk – aveva soprannominato così la pletora di questuanti a caccia di materiale inedito – si stava facendo sempre più pressante e maleducata, tipo quel professore che le ha ribadito che no, non aveva nessuna laurea per poter valutare il materiale del marito.

Ma Lisey non è pronta. Non è ancora pronta neppure per fare i conti con le oltre ottocento fotografie che li ritraggono assieme, né con i ricordi. E sua sorella Manda, che qualche problemino ce l’ha, quelle foto le detesta. Perché Lisey o non viene citata o è citata solo come moglie di, tipo piedistallo della statua.

Ma queste due donne non sanno che dovranno fare i conti con molto altro… perché Scott era ben di più di un grande scrittore con qualche bizzarria, nasconde infatti un passato devastante e una vita segreta. E dovranno vedersela anche con un fan molto, molto appassionato.

Il romanzo che King ama di più tra i suoi e che al contrario divide i lettori, alcuni lo adorano altri lo considerano la sua peggiore prova. Io mi schiero tra i primi. È un romanzo psicologico e introspettivo che a poco a poco decolla e sorprende come solo il Re sa fare.

NON CE LO DICONO
di Errico Buonanno, Utet, pagine 270, anche in ebook

NON CE LO DICONO

Il Covid non esiste, è colpa dei poteri forti, del 5g e di Bill Gates… e altre meraviglie. Tipo i Teletubbies deviati ma ce n’è anche per i Puffi e i Pokemon. E Avril Lavigne che è morta da anni? Mentre i Beatles non sono morti. E Trump presidente lo si sapeva già nel 2000 mentre occhio ai democratici mangiabambini (e non solo). Complotti e bufale si moltiplicano in modo spaventoso.

Ma lo sapete quali sono le regole del complotto perfetto?

  1. Un testo, un libro, un manoscritto ritrovato che contenga la verità.
  2. Una linea di demarcazione netta tra “noi” e “loro”. Noi siamo i buoni, ovvio, loro sono i cattivi.
  3. La capacità di vedere legami invisibili. Di mettere assieme un fatto storico antichissimo, un personaggio, un obiettivo… con qualcosa che ci riguarda nel presente.
  4. La complessità. Un complotto deve essere elaborato, estenuante. Altrimenti non funziona!

Ok ci scherziamo su, parliamo di GOMBLOTTO!!1!!! ma corriamo il rischio di sottostimare questo fenomeno e di non comprenderlo a fondo. Perché potremmo essere tutti un po’ complottisti, anche inconsapevolmente. Il complotto è infatti un sorta di scialuppa di salvataggio. Ci permette di trovare il responsabile di tutti i guai che capitano a noi ma anche al sistema in cui viviamo. È ingarbugliato ma comodo!

Il complotto è una specie di antidoto al caos e il caos ci terrorizza, quindi il complotto non solo è un calmante ma è il tentativo di tradurre tutto l’insondabile e l’incerto, in un problema risolvibile, perché possiede una causa ben precisa.

Va anche detto che il complottismo non è solo qualcosa che nasce dal chiacchiericcio superficiale e ingenuo. È anche un’arma, l’arma di chi vuole veicolare certe informazioni per il proprio tornaconto. Politici, governi, Paesi possono essere interessati a mettere in giro false credenze per manipolare le persone.

Se volete scoprire questo universo parallelo e capire come funziona e da quali leggi è regolato, ecco il libro per voi. Per non cascarci, ovvio, ma anche per capire meglio chi ci casca tutti i giorni. E sono tanti!

I Libri a Colacione vanno in onda il sabato mattina dopo le 8.30 su Radio 105. Se volate leggere/ascoltare la puntata la trovate qui sul blog e potete recuperare, sempre, il podcast su Spotify, iTunes, Spreaker e Alexa. Alla prossima settimana e buoni libri a tutti!
Annuncio digiqole

Articoli correlati