Il tao del disordinato – Marcella Danon

 Il tao del disordinato – Marcella Danon

Inizia l’anno e tra consigli, buoni propositi, progetti per il futuro per non dire delle famigerate routine per il successo (alzati, ginnastica, acqua, scrivi, pensa…). L’ansia da prestazione è dietro l’angolo. E anche la delusione e il senso di inadeguatezza.

Ecco allora un piccolo suggerimento libresco per imparare a fare pace con il proprio sé, con le proprie inclinazioni, aggiustando qualcosina e valorizzando qualcos’altro. A chi si rivolge? A tutti i disordinati cronici, quelli che abitano il caos con grande disapprovazione dell’altra metà del mondo: gli ordinati.

Bene, i primi sappiano che no, non è tutto da rifare e che anche il disordine ha i suoi pregi. Tanto per cominciare il disordine implica l’accettazione che non tutto possa essere rigido e sotto controllo, l’incertezza e il caos fanno parte della vita. E ragionare fuori dagli schemi vuol dire anche riconoscere la diversità e valorizzarla.

Inoltre, va detto che, molto spesso, il disordinato è solo qualcuno che utilizza delle regole e degli schemi meno prevedibili, meno evidenti. Insomma, si tratta di un ordine più profondo. E infatti ecco che, quando metti le mani nella scrivania di un disordinato, quando metti ordine, è perso, perché hai cambiato uno schema, hai modificato il suo “ordine”.

Va poi detto che ordine e disordine vanno a braccetto. L’autrice ci dice che “la vita sorge sull’orlo del caos, nella danza tra ordine e disordine”. La natura stessa prevede processi che alternano senza sosta questi due cicli. Quindi abbracciare le fasi di disordine che fanno parte della nostra vita significa aprire le porte alla possibilità di scoprire visioni sempre più ampie di noi stessi.

Perciò, dopo aver capito meglio chi è un disordinato e cosa sia il disordine, dopo averci fatto conoscere l’oscillazione tra queste due fasi, scoprirete che tipo di persone siete e come funzionate. Ma la parte davvero più gustosa sono i trucchi di disordine per gli ordinati e, viceversa, i trucchi di ordine rigeneranti per gli ordinati.

Insomma, se cercate una lettura costruttiva e liberatoria, eccola!

IL TAO DEL DISORDINATO
di Marcella Danon, Feltrinelli, pagine 144, anche in ebook

Digiqole Ad

Related post