Libri a Colacione 15 ottobre 2016

Tornano i consigli da leggere di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Dietro la scena del crimine di Cristina Brondoni, Il corso dell’amore di Alain De Botton e L’amore come le meduse di Roberto Delogu.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

►VOLTAPAGINAdietro-la-scena-del-crimine-di-cristina-brondoni
Dietro la scena del crimine, Cristina Brondoni, Las Vegas edizioni, p. 164 (10 euro) ebook 3,99 euro
Arthur Conan Doyle c’entra. Miss Marple c’entra. Anche Poirot c’entra! Oggi potremmo definirli profiler. Ma non solo i libri, gli assassini e i serial killer hanno popolato le pagine di giornali e poi sono diventati soggetti ideali per le serie televisive… insomma tutti a parlare di crimini e di come risolverli.

In questo libro, sottotitolo “Morti ammazzati per fiction e per davvero”, l’autrice, una esperta forense, vi racconterà cosa sia per davvero una indagine e cosa si possa fare sulla scena del crimine e in laboratorio. Perché anche se le scienze forensi hanno rivestito negli anni un ruolo sempre più determinante per la risoluzione dei crimini, soprattutto di quelli più intricati e complessi, non possono tutto.

A fine lettura non solo sarete bravissimi a smascherare gli scivoloni degli autori e degli sceneggiatori, ma potrete meglio capire le difficoltà che si incontrano nel risolvere alcuni casi. E soprattutto capirete perché Jack Lo Squartatore è passato alla storia con “solo” cinque vittime, mentre uno come Ted Bundy – che di persone ne ha ammazzate cinquanta – per molti è uno sconosciuto.

il-corso-dellamore-di-alain-de-botton-traduzione-di-elisa-banfi-guanda► DA GUSTARE
Il corso dell’amore, Alain De Botton, traduzione di Elisa Banfi, Guanda, p. 251 (18 euro) ebook 3,99 euro
E vissero infelici e contenti? Rabih e Kirsten un tempo felici lo erano eccome. Entrambi architetti, lui di origini libanesi, lei scozzesi. Si sono conosciuti e innamorati, si sono sposati e hanno creato una famiglia. E poi? Hanno dovuto fare i conti con l’impossibilità di congelare la gioia, con la trasformazione che tanto desideriamo quando siamo infelici ma che, ovvio, sciupa una felicità. Le sottrae dettagli, la rende imperfetta.

Ed ecco la routine. Quel ripetersi quotidiano di gesti, che svuota i gesti di senso e sentimento.

Ci si può innamorare di nuovo e in modo nuovo della stessa persona? Se nel libro precedente ci siamo occupati di vittime e carnefici, questa volta con la stessa cura e attenzione ci occupiamo di una coppia, analizzando le sfumature, sorridendo delle minuzie che diventano macigni. Per dire: “Dopo qualche anno, mentre sono sdraiati sul letto matrimoniale, tra loro c’è la tensione sessuale che potrebbe esserci in una coppia di nonnini incartapecoriti che prendono il sole su una spiaggia di nudisti del Baltico”.

Distanza, stupore, meraviglia… farete i conti con queste parole. Un libro per chi è in coppia o per avere frecce al proprio arco quando qualcuno ci chiede: “Come mai sei single?”.

► BELLISSIMIlamore-come-le-meduse-roberto-delogu-hacca-edizioni
L’amore come le meduse, Roberto Delogu, Hacca edizioni, p. 112 (13 euro)
Una madre forte, cocciuta e un padre autoritario ma assente, sempre impegnato in cose più importanti. Una nonna, Lisa, che vive una routine tutta sua. Ma i protagonisti di questa storia sono Vincenzo, la voce narrante, e Teo. “All’anagrafe io e Teo risultiamo essere gemelli, ma in realtà non lo siamo. Uno è più grande dell’altro di tre mesi, ma non sappiamo chi” e come questo sia possibile, lo scoprirete leggendo.

Hanno 12 anni quando Teo e Vincenzo si trasferiscono dalla campagna alla città. E qui oltre allo strappo ecco la prima separazione: dormire in camere diverse loro che sono sempre stati uniti. “Non è che con Teo si facessero grandi discorsi, siamo cresciuti in quella medianica consapevolezza di intuire i pensieri dell’altro. Avevamo coniato un linguaggio criptico, fatto di mugugni che sintetizzavano un concetto che era sufficiente accennare”. E poi il trasferimento a Cagliari, la scuola, la facoltà di Giurisprudenza…

La seconda grande separazione arriva quando Teo va a Roma per sostenere il concorso di magistratura. Ed è qui che Vincenzo capisce: il fratello si sta separando, sta scegliendo di essere altrove. E mentre Teo fa carriera, Vincenzo si sposa con la fidanzata di sempre e ha una figlia, Bella.

Le cose però non vanno come dovrebbero. Ed entrambi dovranno affrontare i propri limiti e mantenere l’equilibrio nonostante gli inciampi di una vita imperfetta. Per chi ama scoprire storie semplici ma ricchissime perché capaci di farci vivere i sentimenti, i legami e le passioni. Per chi ama il mare e da bambino pescava le meduse con il retino.

#CITACIONE
“Chi ha occhio, trova quel che cerca anche ad occhi chiusi” Italo Calvino.

Nessun commento ancora

Lascia un commento