“Memorie di una ladra” a teatro

Teresa Numa di cose ne ha combinate parecchie. Nata in una famiglia numerosa e povera di Anzio, cambia una decina di lavori in sette anni, ruba, finisce in carcere e in manicomio… il personaggio femminile, protagonista del romanzo Memorie di una ladra di Dacia Maraini, è nato grazie a un incontro a Rebibbia, da cui sono seguite centinaia di altre chiacchierate che hanno permesso alla scrittrice di mettere sulla carta questo incredibile personaggio picaresco, una ladra gentile che è difficile non trovare simpatica. Teresa è stata anche ispiratrice di un film di successo con Monica Vitti, Teresa la ladra, e oggi, dopo quasi quarant’anni, debutta a teatro il musical da camera scritto proprio dalla Maraini, diretto da Francesco Tavassi, musicato da Sergio Cammariere. A recitare Teresa è Mariangela D’Abbraccio che sarà sola sul palco – insieme con un’orchestra di otto elementi – in un monologo che racconta la vita di questa ladra dagli anni della Prima guerra mondiale fino ai Settanta. Uno spettacolo che convince e diverte con i suoi diciotto cambi d’abito e, oltre al testo, per le canzoni create da Cammariere.

Teresa la ladra, Teatro Tieffe Menotti, dall’8 al 20 novembre

Annuncio digiqole

Articoli correlati

1 commento

  • Spot on with this write-up, I honestly believe that this amazing site needs a great deal more attention. I’ll probably be returning to see more, thanks for the info!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *