Nessun problema

Psicologi e, loro malgrado, confidenti. Preziosi alleati che custodiscono la privacy di personaggi famosi e facoltosi.
Sono i portieri dei grandi alberghi, silenziosi, quasi invisibili e spesso involontari protagonisti di avventure perfette per un film che, per il momento, sono finite in un libro.
A raccontarcele è Nicolò De Rienzo che ha deciso di metterle sulla pagina per renderci partecipi di questo microcosmo affascinante fatto di uomini e donne che, indossata la divisa, sono capaci di veri e propri miracoli. E lo fa attraverso trentaquattro interviste in un viaggio che ci porta, dal secondo dopo guerra a oggi, tra Venezia, Milano, Roma, Capri, negli alberghi più noti d’Italia.
Grazie alle diverse voci di maestri come Fausto Allegri, Pino Buso e Giorgio Chiesa si costruisce l’identikit del concierge: quello che ha la faccia affidabile, quello che vive per risolvere problemi e lo fa con discrezione. Quando per esempio arriva “qualcuno” sposato con un ospite dell’albergo che, però, si sta intrattenendo in una bella suite con “qualcun altro”. E poi mance stellari per procacciarsi non certo una semplice bottiglia di vino, arabi a caccia di selle (non una, quattrocento!). Portieri che, come su un impressionante red carpet fuori dal tempo, hanno visto sfilare stelle del cinema, della moda e del jet set: da George Clooney a Grace Kelly, alle super modelle Naomi Campbell e Claudia Schiffer, passando per gli Agnelli, l’indimenticabile Totò, Maria Callas e Onassis. Nomi illustri con il loro universo di tic, manie, ossessioni e abitudini segrete e piuttosto scomode (se ti tocca accontentarle e, soprattutto, tenerle segrete). Perché viaggiare è sempre un’avventura, anche per chi non si sposta affatto.

Nessun problema. I segreti dei portieri dei grandi alberghi, Nicolò de Rienzo, Add editore, p. 286 (16 euro)

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password