Tutto Esaurito: consigli da leggere # 25

Radio105Clicca play per riascoltare la puntata! 

VOLTAPAGINA
Una posizione scomoda, Francesco Muzzopappa, Fazi, p. 223 (14,50 euro) anche in ebook
Sogni, sicurezze e talento. A Fabio non mancano. Lui, sceneggiatore diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, è pronto per un glorioso futuro fatto di grandi studios e registi dai nomi altisonanti. Ecco perché non può accettare le proposte dei produttori di Un medico in famiglia o di quelli di Un posto al sole, non parliamo poi di quelli di Don Matteo! Peccato che così facendo si sia bruciato tutte le occasioni. Cioè, se il destino è una porta, quella di Fabio è chiusa e la chiave si è persa. Per sopravvivere al frigo cheUna posizione scomoda soffre di solitudine e alla morte per inedia, l’unico lavoro papabile è decisamente sui generis. Sceneggiare cose come: Analcold, Indipendence Gay, I soliti colpetti… Sì, insomma, film porno. Peccato che la famiglia e gli amici (ormai pochissimi, in realtà) lo credano super impegnato come registra teatrale. Tutto bene? Più o meno, fino a quando riceverà la nomination al famosissimo Zizi d’or, premio assegnato nel corso del Festival del Porno di Cannes, e allora sarà l’inizio della fine. Ecco il libro ideale per chi ha bisogno di un antidepressivo, mentre è a caccia del lavoro (dei sogni e non).

DA GUSTARE
l'etica del parcheggio abusivoL’etica del parcheggio abusivo, Elisabetta Bucciarelli, Feltrinelli, p. 112 (8 euro) anche in ebook
Andrete a spasso per una Milano inattesa, mettendo a fuoco panchine, grandi alberi che sfidano il traffico (finché non li avranno abbattuti) e una distesa di sampietrini su cui donne come Olga, pare che danzino. Olga – costumista teatrale innamorata del cibo – è “Mondo” non “Nascondino” (e chi si intende di giochi capirà) perché lei con tutti i suoi chili è una che nella vita ci si tuffa, non una che cerca un rifugio. A meno che non si tratti di una macchina comoda dove fare l’amore con Mario, parcheggiatore abusivo e atipico. Sì, perché il Mario non fa parcheggiare, il Mario “supervisiona” le righe blu, decide infatti chi ci si può piazzare nell’agognato posto libero e chi no. Solo che al Mario mica bastano i soldi, lui per far parcheggiare il suv galattico al solito banchiere borioso pretende parecchia fatica in più… sarebbe a dire? Leggete e scoprirete! Una parabola urbana per chi ama le parole usate con una cura speciale.

BELLISSIMI
Il cerchio del robot, Philip Kindred Dick, traduzione di Fabio Zucchella, Fanucci, p. 295 (17 euro)
Un grande inedito del maestro della fantascienza che qui si cimenta con temi a lui cari in una vesta però inattesa. Non sono infatti robot fatti di microchip e circuiti elettrici quelli del titolo ma persone in carne e ossa, marionette che eseguono ordini alle prese con un vita che pare sempre uguale a se stessa… siamo a San Francisco, negli anni Cinquanta, ed ecco che incontriamo Jim Briskin, per mestiere dj di successo, un matrimonio fallito alle spalle con Pat, con la quale i rapportiIl cerchio dei robot non sono né chiusi né tantomeno risolti. E poi c’è anche una giovane coppia: Art e Rachael, giovanissimi sposini novelli in attesa di un bimbo. Art è pure un grande ammiratore del dj e, una sera, decide di invitarlo a casa per cena. E così il futuro fresco e radioso – pure immaturo e inconsapevole – di questi due innamorati dovrà vedersela con tentazioni inattese e problemi di cuore per colpa dell’influenza malsana di Jim. Per chi crede che la disobbedienza, alle volte, ci renda umani.

17 Commenti

  • Anonimo Reply

    26 marzo 2013 at 16:11

    mi attira il secondo, da milanese che ben conosce il problema parcheggio!! baci XXL
    ps. ma niente istigazione questa settimana?

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      26 marzo 2013 at 16:23

      Sono in pieno trasloco, sommersa di casse, casse e ancora casse…
      Altro che Istigazione, avrei bisogno del teletrasporto per gli armadi! Senza contare che non so dove sia finita la videocamera 🙂
      (Viva il Mario! E chi l’ha inventato)

      • sandra Reply

        26 marzo 2013 at 18:30

        AZZZ ti ho mandato un paio di mail, scusa l’ho fatto prima di leggere questa tua risposta. Non preoccuparti per me, i traslochi sono fonte di stress infinito. Ando vai?
        baci comprensivi

        • Chiara Beretta Mazzotta Reply

          26 marzo 2013 at 18:39

          No problem!
          Ho letto e se trovo il pc (per ora ho scovato il cellulare) rispondo 😉
          Semplice cambio casa e spero non succeda più per almeno due o tre glaciazioni… Aiuto!

  • Tale's Teller Reply

    26 marzo 2013 at 16:26

    Fino ad ora Dick, anche con i suoi alti e bassi non mi ha mai deluso, prendo nota…

  • Denise Cecilia S. Reply

    26 marzo 2013 at 20:51

    Molto interessante il primo.
    Detto da disoccupata brillante ed esigente – a volte troppo? 😉

  • silvia Reply

    29 marzo 2013 at 20:43

    E’ da un po’ che non riuscivo a sentirti in radio e cosi mi sono letta gli ultimi consigli sui libri . Beh ne ho segnati sei + uno col punto interrogativo. Adesso non mi resta che andare a comprarli e aggiungerlo alla pila dei libri da leggere. Ora che ho l’ebook mi leggo un po’ di un libro in pausa pranzo e un altro libro di carta (rimangono sempre i miei preferiti) la sera prima di dormire. ne approfitto per farti gli auguri di Buona Pasqua.

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      30 marzo 2013 at 8:35

      Ciao Silvia,
      viva le repliche! Da leggere o riascoltare, fa lo stesso, quello che conta è che ci sia un bel libro da leggere 😉
      Devo ammettere che con l’ebook – se è possibile – accumulo ancora più libri… è quel “basta un click” per comprare che mi frega 🙂
      Tantissimi auguri di Buona Pasqua!

      Chiara

  • cinzia Reply

    1 aprile 2014 at 17:42

    Che trama particolare e avvincente quella de “IL CERCHIO DEL ROBOT” grazie chiara!! Un bacione a colaccioneeeeeeeeeeeeee 🙂

  • cinzia Reply

    5 aprile 2014 at 16:58

    Ciao Chiara ora sto letteralmente divorando “L’etica del parcheggio abusivo”, è davvero divertente!!! Un bacione a colaccioneeeeeeeeeeeeeeeee 🙂

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      6 aprile 2014 at 15:54

      Ciao Cinzia!
      Sa che è diventato uno spettacolo teatrale molto particolare? Un radiodramma. In pratica tu vai a teatro e assisti alla “registrazione” del dramma (con gli attori che recitano con la propria voce, i fonici, il regista…) cioè vede quelle che di norma potrebbe solo ascoltare.
      meraviglioso!
      http://youtu.be/9QdcPLkykGY

  • cinzia Reply

    7 aprile 2014 at 12:57

    Grazie Chiara!! Sono curiosa di vederlo!!! Bacioneeee

  • cinzia Reply

    9 aprile 2014 at 21:25

    Ciao Chiara ho consigliato alla biblioteca l’acquisto del libro “L’etica del parcheggio abusivo” (io vivo in biblioteca, li comprerei tutti ma economicamente spenderei da mattino a sera!!!) e dopo averlo restituito l’ho visto tra gli ultimi arrivi consigliati dalla biblioteca, che bello!! Un bacioneeee

  • cinzia Reply

    9 aprile 2014 at 21:26

    Ora leggo “Una posizione scomoda” è davvero divertente!!!

  • cinzia Reply

    9 aprile 2014 at 23:27

    Grazieeee!!! Comunque quando non trovo qualche libro che consigli in biblioteca lo metto sempre nei suggerimenti da acquistare!!! Anche io sono molto contenta di averti conosciuta!! Buona notte super Chiara! 🙂

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password