La verità vi spiego sull'amore, Enrica Tesio

Libri a Colacione 28-02-15

Tornano i consigli da leggere di Tutto Esaurito! Si parte con La verità, vi spiego, sull’amore di Enrica Tesio, si prosegue con A testa in giù di Elena Mearini e per chiudere in bellezza La regina delle nevi di Michael Cunningham.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

La verità vi spiego sull'amore, Enrica TesioVOLTAPAGINA
La verità, vi spiego, sull’amore, Enrica Tesio, Mondadori, p. 104 (9,90 euro) ebook (7,99 euro)
Dora, Davide e i loro due bambini, Pietro (3 anni) e Micol (tredici mesi). Un bel quartetto certo. Peccato che per Davide e Dora i tempi in cui facevano i “sofàlopitechi pigri e felici” siano lontani: si sono lasciati o meglio, Davide se ne è andato, e alla nostra protagonista tocca fare i conti con la ricostruzione, la gestione dei suoi adorati bambini, del lavoro, di se stessa e della vita in generale. Così la sconosciamo nei primi mesi della separazione coadiuvata da Sara – amica del cuore presente e preziosa, monogama seriale restia a ogni responsabilità sentimentale – e Simone il (temporaneo?) ragazzo con cui lei esce che è un bidello poeta (personaggio che è un omaggio al poeta Guido Catalano) che diventa la strampalata tata dei suoi due figli. E poi c’è il giovane vicino di casa, sì… ma guai a dirvi di più! Enrica Tesio costruisce un mondo e un linguaggio per colorarlo, e non c’è nulla di banale in questa storia che parla a noi tutti e di noi, ma lo fa in modo sorprendente. Consigliato soprattutto agli uomini che vogliono fare i conti con una donna-forza della natura che gli strapperà un sorriso e gli farà pure capire qualcosa dell’universo parallelo, quello femminile. (E chi ama i giochi qui troverà una chicca, il Mammopoli, leggete e scoprirete…)

DA GUSTAREa-testa-in-giu-Elena Mearini
A testa in giù, Elena Mearini, Morellini editore, p. 126 (9,90 euro) ebook (4,99 euro)
I protagonisti di questa storia, Gioele e Maria, sono due esploratori del mondo. I loro occhi osservano, si posano sul bordo delle cose, camminano lungo la superficie fino a scivolarci dentro al mondo e alle materie di cui è fatto. Sono due persone speciali. Curiose. Gioele è “un picchiato in testa” e vive confinato in un istituto di cura e rinchiuso nel suo silenzio. Gioele, non con la voce, comunica con il rumore delle cose: il picchiettio delle sue dita, della fronte che sbatte contro il muro, degli oggetti quando rovinano a terra. E il suono, come il canto di una sirena o un curioso pifferaio magico, è ciò che lo chiama all’esterno del centro. E così eccolo, finalmente libero, a bordo di un maggiolone giallo. E ci manca poco che la investa Maria, questa signora anziana in bicicletta che non perde tempo, monta in macchina ed entra nella vita di Gioele. Lei e le sue parole, tantissime parole, ché la donna sembra nata per bilanciare i silenzi del ragazzo. Perciò salite in macchina con loro e scoprite una autrice che costruisce mondi con cura, la stessa cura che riserva alle parole. Per chi cerca poesia e immagini per decifrare il mondo.

La regina delle nevi Michael CunninghamBELLISSIMI
La regina delle nevi, Michael Cunningham, traduzione di Andrea Silvestri, Bompiani, p. 284 (18 euro) ebook (5,99 euro)
Siamo a Brooklyn e Tayler, che è un musicista a caccia del successo (ma dalla quantità di coca che prende, si capisce, che non ha la situazione sotto controllo) e sta cercando disperatamente l’ispirazione, ne ha bisogno per scrivere una canzone, è per il suo matrimonio con Beth. Ed è molto importante ché Beth sta morendo di cancro. Suo fratello Barrett, a New York, è un commesso ed è tornato per l’ennesima volta single e per l’ennesima volta è stato lasciato. Ed ecco che mentre cammina un raggio, una luce… qualcosa dal cielo lo illumina. Ora, Barrett non è il tipo da credere a faccende mistiche ma questo evento indefinibile, questa sensazione indescrivibile lo cambia. E così mentre un fratello si butta a capofitto nella religione e l’altro sempre di più nella droga, convinto che possa essere l’unico ingrediente capace di sbloccare la sua creatività. Se detestate il fantastico, lasciate perdere perché visioni e potere di un ordine superiore sono gli ingredienti di questo romanzo, se non amate i quasi quarantenni modesti, i looser direbbero alcuni, anche. Per chi, quando prova a fare un bilancio della sua vita, si perde sempre e sempre, però, sente il bisogno di riprovare a farlo.

Dedica Libro
Cristina di Udine mi scrive “Chiara io leggo poco ma Shantaram di Gregory David Roberts l’ho divorato e lo dedico al mio papà che avrebbe tanto voluto viaggiare ma ha lavorato come un mulo per tirarci su, grazie papà Alberto!”

<

0 Commenti

  • sandraellery Reply

    2 marzo 2015 at 11:32

    Il primo: blogger che nel giro di poco tempo si è fatta conoscere e molto amare.
    Il secondo: dai che bello, il Sig. Morellini è quello delle guide Morellini? Lui è un editore simpatico, ci ho passato una sera a mandargli mail, un botta e risposta con lui che tentava di spiegarmi, anni fa complicate strategie editoriali.
    Il terzo: ecco, con Cunningham ho un rapporto altalenante, ogni libro è una sorpresa, Una casa alla fine del mondo per me è semplicemente da leggere senza dubbi, un romanzo pazzesco che mi è rimasto addosso, Le ore boh l’ho abbandonato. Questo l’avevo già puntato a Modena, col marito che diceva “e compralo: siamo in gita!” Noi in gita facciamo finta di essere ricchi e non badiamo a spese. Poi la formichina che è in me ha prevalso. bacio
    PS. ti ho mandato una mail per lo spritz venerdì.

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      2 marzo 2015 at 11:45

      E io ti avevo risposto sabato! Ti ho ri-risposto. Il mio pc sa che sta per arrivare il sostituto e dopo quattro anni non ci sta. E fa i capricci. 😉

  • nonsono io Reply

    2 marzo 2015 at 11:43

    Il primo l’ho letto prima che uscisse 🙂 E’ un libro che uomo non sceglierebbe mai, ma l’ho avuto direttamente dalla Tesio, che è una mia amica e collega copy. L’ho anche recensito molto positivamente perché è scritto troppo bene e quando una cosa è scritta bene può parlare di qualsiasi cosa e tu (io) la leggi.

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      2 marzo 2015 at 11:44

      Un uomo non lo sceglierebbe mai ma se lo facesse poi sarebbe felice di averlo scelto. Appunto. 😉

  • nonsono io Reply

    2 marzo 2015 at 11:44

    cazzo mi son tradito

  • sandraellery Reply

    2 marzo 2015 at 11:49

    @ Chiara, ok risposto. Grazie. Il mi pc ha fatto uguale, poi è arrivato il sostituto e per un po’ ho rimpianto il vecchio.
    @ Nonsonoio, ho capito chi sei, sai.

  • cinzia Reply

    13 maggio 2015 at 14:43

    Ciao chiara non leggo da un anno e mi mancano tantissimo i libri ma ti ascolto sempre!!! Sono mamma di un meraviglioso scricciolo di un anno e di sera crollo (anche se mattia è bravissimo perché mangia e dorme! ) MI Rifarò un bacione a colaccioneeee!!!!

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      13 maggio 2015 at 17:39

      Evviva Mattia! Allora sai che si fa? Gli leggi una bella storia, così sarete felici in due 😉 Un bacione! A colacioneee 😉

      • cinzia Reply

        13 maggio 2015 at 23:31

        Giusto chiara grazieeeee! Un bacioneeeee

  • Enrica Tesio, La verità vi spiego sull’amore | BookBlister Reply

    4 giugno 2015 at 16:00

    […] quando ho letto il suo esordio: La verità vi spiego sull’amore. (La recensione la trovate qui). E non perché lo stupore sia merce rara, ma perché il talento, quando incontra il mestiere, fa […]

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password