Piccole cose dal valore non quantificabile

 Piccole cose dal valore non quantificabile

Un cortometraggio del 1999, diretto da Paolo Genovese e Luca Miniero, interpretato da Fabrizia Sacchi e Gianni Ferreri, prodotto da Zebra Production.

“L’opera non è soltanto l’oggetto, ma anche quello che lo circonda e i vuoti, gli spazi.” Guardando il cortometraggio mi è venuta in mente questa frase dell’architetto Oscar Niemeyer.

Anche le cose che ci circondano non finiscono in se stesse, sono pure i sentimenti che evocano, i ricordi che si appiccicano alle superfici tanto da fondersi con gli oggetti e renderli riconoscibili, nostri, dotati di un senso che va ben oltre il loro uso. Piccoli dettagli (invisibili) dal valore non quantificabile. La nostra vita è fatta soprattutto di questo, in effetti. Noi siamo soprattutto questo.

Annuncio digiqole

Articoli correlati

3 Commenti

  • Valore ben oltre il loro uso 😀 perfetta definizione di un sacco di cose quali: bicicletta del nonno ereditata da papà ereditata da mio marito. Sempre di genero in genero, perchè nonno non era papà di papà. Bacione io ti sto aspettando, eh

    • Valore al cubo, direi!
      (Abbi pazienza che chiudo un po’ di lavori e poi ci sono!)

      • Ti tocca fare un po’ da parafulmine, perché essendo io per lavoro fornitore, tutti mi stanno col fiato sul collo, devo pur rifarmi con qualcuno, o te o il parrucchiere 😀 tutta una mossa psicologica, mica fretta, nooooo 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *