Libri a Colacione 26-09-15

 Libri a Colacione 26-09-15

I consigli da leggere di Tutto Esaurito, il sabato alle 9, su Radio 105! Questa settimana: I due hotel Francfort di David Leavitt, Moana Pozzi. La Santa Peccatrice di Pippo Russo e La resistenza del maschio di Elisabetta Bucciarelli.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

► VOLTAPAGINAi_due_hotel_francfort_david_leavitt
I due hotel Francfort, David Leavitt, traduzione di Delfina Vezzoli, Mondadori, p. 247 (22 euro) ebook (9,99 euro)
Il titolo, non vi garba? Non temete, la storia che sta dietro )e oltre) il titolo, invece, è ben più interessante. Julia e Pete Winters, sono americani ma da tempo vivono a Parigi. Nel 1940, per scappare alla guerra e sottrarsi al folle piano di Hitler, sono costretti ad abbandonare la Francia e a rifugiarsi a Lisbona. Lì ad aspettarli c’è la nave che li rimpatrierà, riportandoli, a Manhattan.

Ma a Lisbona, Julia e Pete fanno amicizia con un’altra coppia, i coniugi Freleng: un duo un po’ improbabile, vorrebbero fare i bohémien ma sono troppo benestanti per esserlo davvero. Solo che i quattro non possono prevedere i risvolti di questo incontro.

Un libro che è un diario di viaggio al quadrato: un viaggio geografico, perché scoprirete un mondo, e un viaggio nel tempo perché verrete catapultati durante la Seconda guerra mondiale con una efficacia e una potenza da darvi l’impressione di ricordare i dettagli, non scoprirli per la prima volta. Per chi sa bene che le buone maniere e le apparenze possono far danni inenarrabili.

Moana Pozzi. La Santa Peccatrice, Pippo Russo, Edizioni Clichy► DA GUSTARE
Moana Pozzi. La Santa Peccatrice, Pippo Russo, Edizioni Clichy, p. 124 (7,90 euro)
È la figura che ha cambiato l’eros degli italiani. “Fu un’epifania. Si manifestò attraverso una serie di giganteschi cartelloni pubblicitari 6X9 che invasero le città di tutto il Paese” ed ecco che, pacificamente, l’eros conquistava gli spazi urbani.

Una presenza-assenza, la sua, perché Moana è una donna che appariva vicinissima eppure è rimasta inafferrabile. Se credete di sapere tutto di lei, se pensate che sia una figura irrilevante o solo qualcosa di frivolo, pruriginoso… provate a scoprila attraverso questo libro, che non racconta la sua biografia ma, cosa ben più interessante, ricostruisce il rapporto tra Moana e il suo tempo. Un tempo breve, se vogliamo, che va dal 1986 al 1994, eppure ricchissimo di cambiamenti.

Pornografia, rivoluzione sessuale, morale raccontati a partire dalla parabola di una star internazionale del porno una donna che diceva: “Mi spaventano solo tre cose: la sofferenza fisica, la vecchiaia e la dipendenza affettiva da una persona”.

► BELLISSIMILa resistenza del maschio, Elisabetta Bucciarelli, NNEditore
La resistenza del maschio, Elisabetta Bucciarelli, NNEditore, p. 240 (13 euro) ebook (6,99 euro)
Ci sono tre donne – Chiara, Marta e Silvia – in attesa (in tutti i sensi) che parlano in una sala d’aspetto. Parlano di sé, di uomini, soprattutto, uomini inadempienti, di rapporti finiti male, sesso, tradimento… E poi c’è l’Uomo. Lui è uno di successo. È un professore universitario, ama la forma, e misura – preciso – il mondo. Ha bisogno di sicurezze, perché l’imprevedibile ha una misura incerta.

Ma l’imprevedibile arriva e lo fa una notte, quando l’Uomo assiste a un incidente che vede coinvolta una Donna. Non sa nulla di lei ma la sua immagine diventa una fissazione. Seguono telefonate, messaggi…

Solo che, mentre la Donna vorrebbe incontrarlo, l’Uomo resiste. Non si concede. Non è un semplice tenere sulla corda è che “il desiderio si alimenta di attese”, forse perché il mondo ci concede tutto, tocca dire di no. Forse l’assenza è un valore. O, forse, si tratta della “specie in mutazione dei maschi che resistono (…) – come la definisce Marta – quella che si sottrae, che non fa il suo dovere, non protegge, non mantiene, non fa i figli, non fa un cavolo di niente. Invade il territorio e basta.”

È un romanzo che parla di desiderio questo, di modelli che non ci appartengono più, di nuove relazioni, di schemi che Charlie Brownfatichiamo ad accettare, di cambiamento che non vediamo o non vogliamo vedere. È un libro che parla di noi e che ci pone delle domande precise. E non ve lo dimenticherete facilmente.

► #CITACIONE
“Le estati volano sempre… gli inverni camminano!” Charlie Brown.

Annuncio digiqole

Articoli correlati

12 Commenti

  • Moana preferisco ricordarla nei film. Banale? 🙂

  • Adoro Schulz. “Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono” 😀

    • Mi pareva in effetti un ottimo modo per iniziare 😉
      Vado – subito – fuori tema: te l’ho mai detto che la tua foto profilo ispira gioia, gaudio, serenità, facciamoci due chiacchiere, la vita è bella #ecc
      Dovresti fare un corso, ce ne sono certe che mi mettono un’ansia inenarrabile. 😉

      • Davvero?? Beh…è l’unica foto che mi piace (in effetti scattata da un professionista).
        Sul resto…diciamo che io la mattina mi sveglio con gioia, gaudio e serenità come dici tu…poi so gli altri che me rovinano la giornata!! 😉

  • Il titolo di Leavitt in effetti è un po’ ostile, ma non me lo perderò. Grazie, come sempre, per le segnalazioni.

  • Grazie Chiara, il Maschio si sente “bellissimo” 🙂

  • No, affatto antipatica, condivisibile appieno!

  • […] dei Libri Recensione su La Gazzetta di Mantova Intervista su Radio Popolare “Cult” Su 105 Network per Libri a Colacione Recensione su Elfodavide Segnalazione su Lisa Corva Recensione su Poetarum Silva Recensione su […]

  • […] Verso – anche lei è da video-scoprire – Elisabetta Bucciarelli festeggerà la ristampa de La resistenza del maschio (NNEditore) con un incontro-chiacchierata insieme con chi ha sostenuto questa storia in rete, sui […]

  • […] Verso – anche lei è da video-scoprire – Elisabetta Bucciarelli festeggerà la ristampa de La resistenza del maschio (NNEditore) con un incontro-chiacchierata insieme con chi ha sostenuto questa storia in rete, sui […]

  • […] Verso – anche lei è da video-scoprire – Elisabetta Bucciarelli festeggerà la ristampa de La resistenza del maschio (NNEditore) con un incontro-chiacchierata insieme con chi ha sostenuto questa storia in rete, sui […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *