Libri a Colacione Summer Edition 8 luglio 2017

Per chi è in viaggio e per chi resta in città, tornano i libri a Colacione in versione estiva di Tutto Esaurito su Radio 105: Conseguito silenzio di Paul Celan, Fate presto e mirate al cuore di Aldo Costa e Le donne del castello di Jessica Shattuck.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

IN VIAGGIO – POESIE NEL BAGAGLIO A MANO

Conseguito silenzio

di Paul Celan, Einaudi

Conseguito silenzio di Paul Celan, Einaudi

È Elena Mearini, questa settimana, a regalarci consigli poetici. Poetessa, narratrice, docente di scrittura che ha da poco pubblicato la raccolta poetica La strategia dell’addio (LiberAria edizioni). E ci consiglia un grande poeta romeno: Paul Celan che definiva i poeti “gli ultimi custodi delle solitudini”.

«Vi consiglio questo autore perché la poesia di Celan intercetta gli smarrimenti dell’uomo, ne accompagna le cadute e gli schianti con il coraggio di chi rischia la propria vita per salvarne un’altra…»

A chi sgorga il sentito dall’orecchio
e scorre per le notti:
a lui
racconta ciò che hai origliato
dalle tue mani.
Le tue mani migranti.
Non hanno cercato
di afferrare la neve verso cui
crescevano i monti?
Non sono discese
nel cuorpalpitato silenzio dell’abisso?
Le tue mani, le viandanti.
Le tue mani migranti.

AL CALDO – LIBRI SOTTO L’OMBRELLONE

Fate presto e mirate al cuore

di Aldo Costa, Piemme, p. 358, ebook

Fate presto e mirate al cuore di Aldo Costa Piemme

In realtà questo è il terzo capitolo di una trilogia (Non è vero, Non dormirai mai più entrambi pubblicati da Piemme), ma potete gustarvelo come fosse un libro autonomo e dopo, ne sono certa, correrete a recuperare tutto il resto.

Se sei un sostituto procuratore della Repubblica, di certo, non hai vita facile. Se sei una donna, forse è anche peggio… solo che stavolta Serena Ainardi ha pestato i piedi a qualcuno che non è disposto ad accettarlo: Salvatore Nicosia, infatti, è uno che vuole vendetta e la considera qualcosa di definitivo. Il che significa ammazzare i suoi nemici.

Serena però non è sola nelle sue battaglie quotidiane ha infatti una storia – strampalata ma intensissima – con Lorenzo Cremona che un tempo è stato pure un suo imputato (era stato accusato di aver abusato di una sua allieva, Lorenzo era un professore) ma le ha salvato la vita. Stavolta, però, Serena deve fare i conti anche con la malattia e quando le sue condizioni di salute si fanno davvero disperate, ecco che esprime un desiderio: stare con l’uomo che ama che vive in un piccolo rifugio in montagna.

Leggetelo perché le pagine sulla malattia sono struggenti, l’autore descrive in modo incredibile il rapporto tra un uomo e una donna che si amano nonostante un male incurabile. Descrive alla perfezione la capacità di accettare la trasformazione di una persona malata, del suo corpo della sua mente... la capacità di affrontare tutto senza bugie.

Ma questo è un thriller, signori, e voi non potete neppure immaginare quello che sta per succedere. Il punto è che cambierà tutto. L’unica cosa che rimarrà identica? Voi, aggrappati al libro, fino alla fine.

 

IN QUOTA – AL FRESCO I LIBRI SI LEGGONO MEGLIO!

Le donne del castello

di Jessica Shattuck, traduzione di Elisabetta Lavarello, HarperCollins, p. 473, ebook

Le donne del castello di Jessica Shattuck, traduzione di Elisabetta Lavarello, HarperCollins

La Seconda guerra mondiale è appena terminata. Siamo in un castello in Baviera, un luogo in cui un tempo si ritrovava l’alta società tedesca e non solo festeggiava ma faceva anche piani per fermare la follia di Hitler…

Quando Marianne von Lingenfels con i propri figli fa ritorno nella casa del marito le cose decisamente cambiate. Ha deciso di venire in questa fortezza che porta i segni della guerra per onorare una promessa: proteggere le donne e le famiglie come la sua.

Lei, infatti, era la moglie di uno degli ufficiali che aveva organizzato l’attentato fallito ad Adolf Hitler, compiuto il 20 giugno del 1944. Inizia così la sua epopea per ritrovare e proteggere chi come lei deve andare avanti nonostante questo pesante fardello. Ed ecco che incontra Benita e Ania, recupera i loro figli e nel castello tenta di ricreare una sorta di famiglia allargata tra persone che, in parte, hanno subito le stesse lacerazioni.

Ed è quindi attraverso la voce di tre vedove che l’autrice ci racconta il Nazismo e le sue drammatiche conseguenze da un punto di vista meno consueto, cioè quello tedesco. L’impossibilità di venire a patti con il passato, l’impossibilità di lavare via il sangue e gli orrori. E Marianne dovrà fare anche i conti con misteri ed intrighi…

Un romanzo che offre l’occasione per riflettere sul concetto di colpa e, soprattutto, sul confine tra colpa e innocenza: puoi amare e proteggere qualcuno che, in passato, ha commesso delle atrocità?

 

SCELTI DA VOI – UN LIBRO PER VIAGGIARE CON LA FANTASIA

Ogni promessa

di Andrea Bajani, Einaudi, p. 252, ebook

Ogni promessa di Andrea Bajani, Einaudi

Grazie a Silvia Longo che questa settimana di suggerisce «Ogni promessa di Andrea Bajani. Un viaggio interiore e uno verso il Don, sulle tracce di un nonno tornato pazzo dalla ritirata di Russia. Il viaggio di Pietro, che è un giovane uomo ferito in diversi modi dalla vita, e che sembra capace di penetrare il dolore altrui senza, tuttavia, riuscire a risolvere il proprio. Questo libro mi ha fatto viaggiare, e non solo perché in parte è un viaggio nella Storia. Soprattutto è un viaggio alla ricerca delle verità soggettiva del dolore. Una prosa molto curata, in cui sono i dettagli a dire molto. Posture fisiche, fotografie, mappe, suoni…»

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo Scelto da voi! Manda una mail a info@bookblister.com

Nessun commento ancora

Lascia un commento