Laura Pugno – Bianco

 Laura Pugno – Bianco

Bianco di Laura Pugno per “DiVersi, solo le cose inutili sono poetiche” di Elisabetta Bucciarelli.

Laura Pugno, Bianco, Nottetempo
Autore: Laura Pugno
Casa editrice: Nottetempo
Compra adesso

fare domande, fare casa
a giornata, ogni volta

tornare da fuori e togliersi
il fuori di dosso

a questo serve
il tuo bianco,
la soglia che chiedi di attraversare
ogni unica volta

Che cosa stiamo cercando?
Chissà quanti di noi hanno la risposta pronta e quanti, al contrario, non ci pensano, ma si lasciano vivere (o decidono di vivere) senza alcuna ricerca.
Porsi la domanda è già un passo importante, un allenamento quotidiano, a volte, un’ossessione, e può diventare anche una forma d’arte. Cercare, a volte, è la meta.

Così, ogni giorno, dopo aver incontrato il mondo, si rientra nel proprio spazio a ritrovare il proprio bianco. Un intervallo senza smania, senza rincorsa di niente, dove togliersi il fuori di dosso, un atto di profondo rispetto e liberazione.
Ognuna/o di noi lo legga come lo sente: ripulirsi, rimettersi in gioco, fare silenzio. Cercare un gesto quotidiano che possa “fare casa”. Di bianco in bianco.

“quello che non hai visto acceca ancora” scrive la Pugno in un’altra sua poesia. È forse il verso di speranza più bello, il non visto, forse immaginato o forse nemmeno questo, abbaglia con la sua assenza. Il ricercato, ciò a cui si aspira.
Che sia un punto nobile, in alto, in là, più che si può.

Il libro di Lura Pugno l’ho acquistato a Book Pride 2016, direttamente dall’editore.

Dal 2015 dirige l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid. Ha pubblicato, in prosa, il romanzo La ragazza selvaggia, (Marsilio, 2016); in poesia, Bianco (Nottetempo, 2016), I diecimila giorni. Poesie scelte 1991-2016(Feltrinelli Zoom, 2016) e, in Spagna, Nácar (Huerga y Fierro, 2016) in edizione bilingue. Tra le opere precedenti, quattro romanzi: La caccia (Ponte alle Grazie 2012), Premio Frignano 2013, Antartide e Quando verrai (minimum fax, 2009 e 2011); Sirene (Einaudi, 2007), Premio Libro del Mare 2008 e Dedalus 2009; una raccolta di racconti, tre raccolte poetiche, e i testi teatrali di DNAct (Zona, 2008). È presente in varie antologie di poesia e prosa, tra cui Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Einaudi, 2012). Cura la rubrica di poesia Quaderno con falco sul sito Ho un libro in testa; e, con Andrea Cortellessa e Maria Grazia Calandrone, la collana I domani per l’editore Aragno. La bio è tratta dal sito di Nottetempo. Laura Pugno potete trovarla anche qui: www.laurapugno.it.

Annuncio digiqole

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *