Libri a Colacione 3 ottobre 2020

Libri a Colacione 3 ottobre 2020

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Buona la prima di Fabienne Agliardi e Pianeta vuoto di Darrell Bricker e John Ibbitson.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


BUONA LA PRIMA
di Fabienne Agliardi, Morellini editore, pagine 248, anche in ebook

buonaLaPrima_Fabienne Agliardi Morellini

E voi ve lo ricordate il primo libro che avete letto? Maia, sì, se lo ricorda eccome e se ne vergogna pure un po’, mentre lo confessa ai Verri.

Chi sono i Verri? Immaginate una specie di club esclusivo, uno di quelli in cui discorrere di temi elevati, bellezze culturali e letterarie… ecco, in questo circolo di quarantenni, cinque per la precisione, che si chiama appunto lo Spritz dei Verri, gli argomenti sono un tantino meno concettuali – tipo quanto ghiaccio mettere nello spritz – ma pur sempre appassionanti.

E questi cinque valorosi si ritrovano ogni giovedì a parlare delle piccole e grandi cose del mondo, e di sé. Un giovedì eccola la domanda fatidica: qual è il primo libro che hai letto? La risposta di Maia non ve la svelo ma le suggerisce una idea. Scrivere un libro sulle sue prime volte. A cominciare dalla prima volta che più di tutte la riguarda… quella dei suoi genitori, visto che poi è nata lei!

A cascata arrivano la prima fiaba che le è stata letta quando aveva tre anni e mezzo, il primo amore all’asilo con Marco Ebasta, la prima neve, il primo giorno di scuola, il primo brutto voto…

Un viaggio che ci conduce dal 1976 al 2017 attraverso venti prime volte che l’hanno segnata e in qualche modo hanno definito il suo percorso. Venti momenti speciali che alle volte tocca andare a dissotterrare dalla memoria, perché sono seppelliti tra milioni altre cose.

Ed è un bell’esercizio da fare questo, la caccia alle prime volte. È come scattare dal presente una fotografia del passato e stupirci vedendo come eravamo. E ogni tanto ricordarci perché siamo diventati ciò che siamo è prezioso.

PIANETA VUOTO
di Darrell Bricker e John Ibbitson, traduzione di Silvia Manzio, ADD editore, pagine 312, anche in ebook

Non so che cosa steste facendo il 30 ottobre del 2011 ma, secondo le stime delle Nazioni Unite, è nata la bambina o il bambino che ha portato la popolazione del nostro pianeta a 7 miliardi di persone.

Siamo troppi. Questo è ciò che sentiamo ormai sempre più spesso. Troppi per questo piccolo pianeta, per le sue ormai scarse risorse. Perché sarà sempre più un problema nutrire, alloggiare e vestire 130 milioni o più di nuovi nati. Stiamo quindi procedendo verso un futuro fatto di povertà, penurie alimentari, conflitti, degrado…

Un disastro? Sì, ma questa previsione è sbagliata.

Il grande avvenimento che definirà il XXI secolo si verificherà tra circa tre decenni, quando la popolazione inizierà a ridursi. E una volta innescato questo processo non si fermerà. Cioè, la vera sfida che abbiamo di fronte non riguarda una esplosione demografica ma un calo, implacabile, della popolazione umana.

Le previsioni delle Nazioni Unite dicono che nel XXI secolo passeremo da 7 a 11 miliardi, per poi stabilizzarsi a partire dal 2100 mentre ormai sempre più demografi sostengono il contrario. Il picco verrà raggiunto tra il 2040 e il 2060, toccheremo i 9 miliardi, e da lì inizierà il declino.

Ma già adesso i Paesi in cui la popolazione sta diminuendo sono più di venti. Nel 2050 saranno oltre 35. Noi siamo tra quelli, insieme con il Giappone, la Corea, la Spagna e gran parte dell’Europa orientale.

Gli autori hanno viaggiato per il mondo e hanno studiato le popolazioni. Soprattutto si sono concentrati sul perché le donne decidano di avere o di non avere figli, hanno studiato cosa vorrà dire non avere un ricambio generazionale, quale impatto avrà sull’economia l’invecchiamento della popolazione.

Un potente cambio di punto di vista, decisamente coinvolgente, che ha come obiettivo non fare catastrofismi ma cominciare a ragionare sulle soluzioni, sagge e doverose, da prendere per affrontare al meglio questa situazione.

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio della settimana! Manda una mail a info@bookblister.com
<

1 Commento

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password