Libri a Colacione 3 aprile 2021

 Libri a Colacione 3 aprile 2021

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Le transizioni di Pajtim Statovci e Bufale bestiali di Graziano Ciocca.

Clicca per il podcast


LE TRANSIZIONI
di Pajtim Statovci, traduzione di Nicola Rainò, Sellerio, pagine 263, anche in ebook

Le transizioni. jpg

Bujar ha 22 anni e alle volte si comporta come immagina facciano gli uomini. Si muove per il mondo sicuro, siede da solo al tavolo di un bar, chiede il conto. Nessuno lo trova strano, nessuno bada a lui.

A volte, invece, è una ragazza di 22 anni che si comporta come le pare. Indossa tacchi, si trucca il viso e si incipria le guance.

Bujar, in realtà, è un uomo che non può essere una donna ma che, volendo, potrebbe sembrarlo. Il meglio che sa fare, dunque, è giocare a travestirsi: cambia nome, nazionalità, vita. Alle volte il suo gioco inizia da un capo unisex, qualcosa che accentui l’ambiguità. E la gente si interroga: è una donna o un uomo?

Perché Bujar pensa che si possa scegliere cosa essere, chi essere. Che si possa scegliere il proprio sesso, la nazionalità, il nome, il luogo di nascita. È come reinventare il puzzle di sé più e più volte. Il problema? Bisogna essere bravi e avere ottima memoria per le menzogne che si seminano.

Ma vivere così è difficile, perché questo stato di perenne transizione, questa identità liquida rischia di trasformarti in niente per le persone, rischia di renderti invisibile.

Se la morte fosse una sensazione, sarebbe questo: l’invisibilità, vivere la tua vita in abiti scomodi, camminare con scarpe strette.

A raccontarci questa storia è lo stesso Bujar che ci conduce dalla sua infanzia al suo presente, lui ragazzo albanese di Tirana alle prese con il costante bilico tra la sua vera natura e l’impossibilità di essere accettato dagli altri in un Paese in cui l’omosessualità – siamo nei primi anni Novanta – non è neppure presa in considerazione.

E così, dopo un periodo buio e doloroso, ha inizio la sua peregrinazione di città in città: Roma, Berlino, New York… a caccia di un proprio spazio nel mondo, a caccia di sé mentre vive nei panni di una donna o di un uomo, rubando pezzi di esistenze altrui, mentendo sulla propria.

Una storia dura, spiazzante che ci sfida a prendere consapevolezza del fatto che potremmo essere liberi di fare tutto, di cambiare il nostro nome, di essere ciò che vogliamo, di sentirci cittadini di tutto, di niente, del mondo.

BUFALE BESTIALI
di Graziano Ciocca, illustrazioni di Lorenzo De Felici, DeAgostini, pagine 189, anche in ebook

Bufale bestiali

Alle volte le mettono in giro perché fa comodo pensarla così. Per esempio, se il pesce rosso avesse davvero una memoria che dura 3 secondi, non si accorgerebbe di stare dentro una minuscola bolla di vetro. Altre volte è affascinante pensarla in quel modo. Tipo il lupo che ulula alla luna. Altre ancora ci è stato insegnato a non fare una certa cosa perché… sono gli struzzi a mettere la testa sotto la sabbia.

Sono le bufale, le imprecisioni, le baggianate che circolano sugli animali e che, spesso, non in cattiva fede, riportiamo e copia-incolliamo senza esserci interrogati sulla loro veridicità. Lo fa per noi l’autore che attraverso sei capitoli divisi per tema (sugli odori, sulla morte, sulle favole…) ci fornisce parecchie preziose, e gustose, risposte.

Si comincia dalle zanzare che non solo sono una bella seccatura ma sono tante! 3679 specie per la precisione, anche parecchio pericolose visto che causano 750mila morti ogni anno, colpa della loro saliva che può trasportare svariati patogeni. Qual è la domanda che ci facciamo sempre? Che cosa le attrae. No, non è la luce! Sono attirate dall’odore che emettiamo e dall’anidride carbonica che rilasciamo con la respirazione. Non respirare no, non è una buona soluzione!

E può essere l’odore il colpevole se tocchiamo un uccellino caduto dal nido e la mamma lo abbandona? No, se sono abbastanza grandi vengono cresciuti e nutriti a terra. Quindi non vanno toccati! E gli struzzi summentovati? I maschi, che sono degli ottimi padri, badano alle uova che stanno nei solchi del terreno e usano la testa per girare le uova. Quindi quando hanno la testa nella sabbia stanno solo accudendo la prole!

Ma questo non è solo un libro divertente sulle false credenze, è uno strumento prezioso per imparare a informarsi e a verificare le fonti. Per imparare che chi dice qualcosa deve avere le prove per farlo. E che una teoria scientifica è “provvisoriamente” vera, perché in futuro potremmo trovare una spiegazione ancora più convincente.

Ed è al contempo un libro che ci svela tutta la magia del regno animale. Perché le creature che lo popolano sono meravigliose, spaventose, curiose… ma soprattutto possiedono tutte le proprie peculiarità, anzi, alcune hanno proprio dei superpoteri!

I Libri a Colacione vanno in onda il sabato mattina dopo le 8.30 su Radio 105. Se volate leggere/ascoltare la puntata la trovate qui sul blog e potete recuperare, sempre, il podcast su Spotify, iTunes, Spreaker e Alexa. Alla prossima settimana e buoni libri a tutti!
Annuncio digiqole

Articoli correlati