Libri a Colacione 23 ottobre 2021

 Libri a Colacione 23 ottobre 2021

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Solo una canzone di Roberto Livi e Le ragioni del dubbio di Vera Gheno.

Clicca per il podcast


SOLO UNA CANZONE
di Roberto Livi, Marcos y Marcos, pagine 238

SOLO UNA CANZONE

Certe eredità sono pesanti… e finiscono col farti male ai piedi! Eh sì, perché il protagonista di questa storia ha ereditato La Luna nel pozzo, un ristorante. Bello, direte vuoi, un incubo vi direbbe lui. Anzi, una prigione che lo lascia libero solo il martedì.

E una faticaccia. Tutto il giorno in piedi a fare il cameriere, avanti e indietro per ore tra la cucina e la sala, a fare lo slalom tra clienti e seccature. Per non parlare di quelli che neppure ti guardano negli occhi. Ordinano, chiedono… e fingano che tu non esista.

E guai a dire qualcosa! Arriva qualcuno ed è un po’ troppo tardi? Non lo puoi mica dire “il ristorante sta chiudendo, signore”. No! Perché adesso siamo nell’epoca del terrore. Se dici qualcosa di sbagliato, il cliente poi ti fa una brutta recensione ed è la fine.

Quindi no, non immaginate un proprietario che piroetta tra ridanciane dispensando sorrisi. Qui le cose vanno male e la chiusura incombe… mentre l’umore sta sotto ai talloni.

A casa con Ave, la moglie, non va poi tanto meglio. Lei parla, parla, parla e si lamenta. Di tutto. Ormai litigano sempre e la pace non la fanno mai. Tra le lamentele? Che lui non sia mai riuscito a finirla quella maldetta canzone.

Sì, perché il nostro protagonista è un artista… mancato. Lui lo sa perfettamente che per esserlo sul serio gliene basterebbe soltanto una: una canzone per svoltare e cambiare tutta la sua vita! E a dire il vero una canzone “quasi pronta” c’è… Gli serve un ritornello!

Ma l’idea non arriva e non bastano le lezioni di canto, non basta la voglia di cambiare vita, non basta la noia. Non basta. E quindi? E quindi ci pensa la vita che ti sorprende o forse ti mette solo alla prova. Arriva una donna dal passato, anzi due…

LE RAGIONI DEL DUBBIO
di Vera Gheno, Einaudi, pagine 192 anche in ebook

Le parole sono uno strumento. Ma sono anche un rifugio, un tesoro, una distrazione e una guida. Lo sono di certo state – e continuano a esserlo – per vera Gheno sociolinguista che il linguaggio o meglio i linguaggi li studia da sempre.

Perché da sempre ha prestato molta attenzione a come parlano e scrivono le persone, a come nascono parole nuove e a come evolve la lingua. Perché? Perché basta una parola, un nomignolo, basta essere “rinominati” per cambiare la percezione che abbiamo di noi stessi.

Forse lo abbiamo provato tutti: dopo che qualcuno ci definisce in un certo modo, noi cambiamo lo sguardo, cambiamo il nostro modo di percepirci. Qualcosa che era sempre stata lì, parte di noi, diventa un problema. Diventa la parte per il tutto che ci definisce e limita.

Quanto peso hanno, insomma, le parole: possono ferire, distruggere. Ma possono anche costruire ponti e creare sinergie. Possono essere fonte di amore, empatia, condivisione.

Ecco perché la competenza linguista è uno strumento per vivere in maniera più completa la nostra vita, per districare la matassa di un presente ipercomplesso, che può diventare però meno complicato. Ci vuole un po’ di sforzo, ma si può fare.

Ed eccoli qui i meccanismi della nostra lingua, indagati da una studiosa che non smette di essere tale e quindi non smette di approfondire e di divulgare, né teme le sfide che la comunicazione ci impone.

A cominciare dalla necessità costante di dubitare. Dubitare è sano perché ci aiuta a soppesare le parole. Prima di esprimervi dubitate, dubitiamo, riflettiamo per esprimerci al meglio per evitare di ferire o, semplicemente, parlare a vuoto (di cose che non conosciamo abbastanza). Stare zitti e ascoltare, è spesso un ottimo piano!

I Libri a Colacione vanno in onda il sabato mattina dopo le 8.30 su Radio 105. Se volate leggere/ascoltare la puntata la trovate qui sul blog e potete recuperare, sempre, il podcast su Spotify, iTunes, Spreaker e Alexa. Alla prossima settimana e buoni libri a tutti!
Annuncio digiqole

Articoli correlati