Audiolibri: le storie si raccontano

I libri si possono leggere ma si leggono anche da soli! Carta, digitale, audio... Ecco un altro modo per fruire i contenuti.

Periscope LogoGuarda la diretta grazie a Periscope   

                                    

   KatchIl video è su Katch

 

Da piccoli adoravate farvi raccontare le storie, avete memoria dei cari e vecchi radiodrammi, pensate che gli ebook siano una bella invenzione? Forse potreste amare tanto anche gli audiolibri. Parliamo di un file audio (di solito un mp3 ma ci sono anche in versione epub3) che contiene la lettura di un romanzo da parte di uno o più attori.

In Germania hanno un successo strepitoso: qui il mercato degli audiolibri ha un fatturato di 150milioni di euro. Non ci credete? Basta dare un occhio a questo video.

Quello che vedete è uno stadio tedesco. Ci sono 20mila spettatori. Non è un concerto. Sul palco ci sono degli attori. Leggono una famosissima serie di audio-libri. Paiono cronache da un altro pianeta non credete?

Negli Stati Uniti quello degli audiolibri è sempre stato considerato un mercato di nicchia, ma dal 2012 (con un aumento del 13% rispetto all’anno precedente) sembra in lenta e costante ripresa e oggi rappresenta il 7% del mercato. Per capirci: la Harpers Collins registra e commercializza in formato audio il 75% dei libri che pubblica. Tra i player più importanti c’è Audible di proprietà del colosso Amazon (che anche in Italia pare avere progetti interessanti… vedremo). A trainare le vendite sarebbero soprattutto i narratori: nomi noti capaci di quadruplicare – rispetto al cartaceo – le vendite di alcuni titoli.

In Italia sappiamo che leggere è una abitudine di pochi ma ascoltare libri è un’attività di super nicchia: il giro di affari degli audiolibri èAudiolibri da ascoltare dell’1,5 per cento del totale del mercato editoriale. La più importante casa editrice italiana è la Emons, nata nel 2007,  ha un catalogo di 180 titoli (ha pubblicato coedizioni con Feltrinelli e Marsilio), pubblica 25-30 novità all’anno e nel 2015 ha registrato un più 20%.

Prima di Emons esistevano già la Full Colors Sound e Il Narratore (avevo erroneamente scritto che è di Mondadori, invece Il Narratore è totalmente indipendente). Quest’ultima propone audio-ebook (in formato epub3) che, oltre al testo, contengono elementi multimediali come le tracce audio ma anche funzioni avanzate (per esempio l’evidenziazione del frammento di testo correntemente letto dalla voce narrante). Per poter fruire degli audio-ebook potete scaricare la app Menestrello (offerta gratuitamente da ReadBeyond) che vi consente sia la lettura sia l’ascolto in sincronia con l’evidenziazione.

I prezzi? Un audiolibro costa tra i 15 e i 20 euro, parliamo delle novità, scaricare gli mp3 costa la metà. Dove potete acquistarli? Negli store online, nelle librerie… direttamente sui siti degli editori citati.

Quanto costa realizzare un audiolibro? L’autore del testo prende il 5% per ogni audiobook venduto (il 6% se vende più di 50mila copie) e il 25% per ogni download. Per leggere e registrare il libro un attore prende dai 100 ai 300 euro l’ora. L’editore oltre alle royalty date all’autore e al fee per il lettore che legge e recita il testo, deve sostenere i costi di post produzione: in media per un’ora di registrato (pronto per essere messo in commercio) ci vuole una intera giornata di editing.

Di seguito un piccolo elenco di siti e piattaforme dove potrete trovare audiolibri gratuiti.

LiberLibri Più di 3.500 libri (in edizione integrale), 6mila brani musicali, decine di audiolibri e una videoteca in costruzione. Si tratta di una associazione no profit, se volete, potete sostenerla con una donazione, assolutamente facoltativa, di 2 euro (o più, sta a voi).

LibriVivi Per chi ama le favole, ecco audiolibri gratis della Collana Fiabe di LibriVivi che consente di scaricare gratis gli audio-book d Il gatto con gli stivali e Cappuccetto rosso, basta mettere un “Mi piace” sulla pagina Facebook e abbonarsi alla sua newsletter.

LibriVox Non ha scopo di lucro e sopravvive grazie al lavoro di volontari che leggono alcuni classici della letteratura e mettono le loro registrazioni a disposizione del pubblico. Gli audiolibri sono disponibili in varie lingue.

Progetto Babele In questo caso vengono letti e registrati i racconti di autori emergenti (i file in formato mp3) che mettono a disposizione degli ascoltatori i propri testi. Sono al momento 56 e se amate leggere, recitare o volete cimentarvi sappiate che cercano lettori.

Sala di registrazioneSe vi piace la radio e siete patiti di radiodrammi non potete perdervi AltaVoce. Va in onda tutti i giorni da lunedì a venerdì, alle 17.00 su RaiRadio3. Il programma prevede una riduzione radiofonica dei più celebri romanzi della letteratura mondiale, accompagnati dalla musica. Le letture sono riascoltabili dal sito della trasmissione, dove è disponibile un archivio in streaming di tutte le puntate andate in onda.

Un altro progetto interessante è AutoreVole del regista Sergio Ferrentino che ha riunito cinque scrittori – Bajani, Bucciarelli, Carlotto, Corrias, Dazieri, Lucarelli – che hanno colto la sfida di scrivere una storia originale, adattarla in audiodramma e vederla trasformata in registrazione e poi in podcast (potete acquistarli qui e sono disponibili in ebook pubblicati da Feltrinelli).

Grazie alla FonderiaMercury la registrazione dell’audiodramma diventa uno spettacolo: AutoreVole esce infatti dagli studi ed entra in teatro. Il pubblico, munito di cuffie, non solo ascolta e “vede la radio” ma partecipa attivamente (e abusivamente) all’allestimento del radiodramma. Il palcoscenico si trasforma così in uno studio radiofonico, gli ambienti vengono ricostruiti acusticamente, gli effetti realizzati dai rumoristi in scena e gli attori recitano in una “diretta radiofonica”. Una esperienza davvero speciale.

Provate, scaricate, ascoltate… e se vi capita, andate a teatro!

Nessun commento ancora

Lascia un commento