BlisterNews 1 aprile 2016

#BlisterNews le notizie in breve dal mondo dell’editoria ► Gli audiolibri di Harry Potter vanno alla grande ► Inizia oggi a Milano BookPride, seconda edizione della fiera dell’editoria indipendente ► Oggi occhio a non abboccare! ► Il mercato del libro in Giappione in calo tranne che per…

► NEWS
Giappone. Segno negativo per il mercato editoriale. Secondo le stime del Research Institute for Publications, infatti, nel 2015 le vendite di libri e riviste hanno registrato un calo complessivo del 5,3% rispetto al 2014. Giornali e riviste sono diminuiti dell’8,4%, le vendite di libri hanno subito un calo inferiore pari all’1,7% anche grazie ai buoni risultati registrati da alcuni best seller del 2015 (come il romanzo Hibana del comico nipponico Naoki Matayoshi che ha venduto 2,4 milioni di copie. Dall’altro lato però, le vendite di ebook e prodotti digitali sono aumentate nel 2015 del 31,3% rispetto all’anno precedente, con un giro d’affari di 150,2 miliardi di yen. Di queste, il 76,5% è rappresentato da versioni digitali di manga e fumetti, categorie per le quali in Giappone la transizione al formato elettronico sembra essere più veloce rispetto alle altre. Diminuiscono sempre più le librerie fisiche, mentre aumentano gli store online.

Milano. Chi è un editore? È un coraggioso che oggi – nonostante le stime di lettura – tenta di fare l’imprenditore e vende libri. Di carta, digitali, da ascoltare… contenuti insomma e contenitori. A Milano, da oggi fino a domenica, potete scoprire da vicino chi sono molti dei cosiddetti editori indie. Cioè quelle case editrici che “corrono da sole” svincolate dai colossi, cioè dai grandi gruppi editoriali come Mondadori, Gems (cioè Mauri Spagnol). Si tiene infatti la seconda edizione di BookPride, fiera della editoria indipendente con molti appuntamenti da non perdere.

Stati Uniti. Altro che reticenza per il digitale, qui vanno forte pure i libri da ascoltare! Grande successo degli audiolibri di Harry Potter, per esempio. Il 20 novembre 2015 Audible, la società di Amazon che vende audiolibri, ha reso disponibili la sere di Harry Potter e da allora ne ha venduti più di un milione. Significa che ogni giorno circa 8.300 persone ne hanno scaricato uno (per una media di 345 all’ora).

► AGENDA
Occhio alle notizie, oggi, e occhio a non abboccare… al pesce d’aprile. Difficile identificare l’origine esatta della ricorrenza, ciò che è certo? Per amore di una battuta vale tutto. E i mezzi di comunicazione si sono rivelati particolarmente adatti alla circolazione delle bufale (traete voi ulteriori conclusioni) permettendo di realizzare burle eccellenti. Quasi sempre si cita la radiocronaca del regista Orson Welles sullo sbarco dei marziani. In realtà l’“evento” – uno sceneggiato tratto dal romanzo La guerra dei due mondi di Herbert George Wells – venne trasmesso il 30 ottobre del 1938 scatenando il panico perché molti ascoltatori non capirono che si trattava di finzione. Il mio pesce preferito? Un documentario della seriosissima Bbc che, il 1° aprile del 1957, raccontava in dettaglio la coltivazione degli spaghetti mostrando allo spettatore liete e solerti famigliole che, in Svizzera, raccoglievano spaghetti dagli alberi. Molti non gradirono. Io sì.

Moriva oggi, nel 1917 a new York, the king of ragtime, il pianista Scott Joplin. Non lo conoscete? Ma di certo avrete sentito The sting (la stangata) oppure Maple Leaf Rag.

Nel 1955 muore a Roma il critico teatrale e scrittore Silvio D’Amico. È stato lui a e riformare la scuola di recitazione Eleonora Duse trasformandola nell’Accademia d’arte drammatica.

Festeggiamo anche tanti compleanni! Dello scrittore Edmond Rostand, autore del Cyrano de Bergerac (1868); dello scrittore prolificissimo, giornalista e sceneggiatore (è stato uno tra gli autori del film King Kong del 1933) Edgar Wallace (1875), maestro del giallo e del poliziesco; e dello scrittore e poeta Milan Kundera (1929).

► LA PUNTURA
Muore il grande Gianmaria Testa e il 19 aprile esce Da questa parte del mare (Einaudi). Eh, la necroeditoria va sempre forte! Io preferisco ricordarlo così...

► IN LIBRERIA
Quanti libri sono usciti? Da ieri a oggi sono 381. Per la classifica dei più venduti nelle ultime 24 ore: al primo posto Scuola dell’infanzia e scuola primaria per il concorso a cattedra 2016. Manuale completo per la prova scritta e orale di Laura Longhi (Edizioni Giuridiche Simone), al secondo Vietato smettere di sognare di Benji & Fede (Rizzoli) e al terzo 270 quesiti svolti su avvertenze generali e lingua staniera. Per prove scritte e orali del concorso a cattedra (Edises).

► PER APPROFONDIRE LE NOTIZIE

10 Risposta

  1. La puntura 2?
    “al primo posto Scuola dell’infanzia e scuola primaria per il concorso a cattedra 2016. Manuale completo per la prova scritta e orale… e al terzo 270 quesiti svolti su avvertenze generali e lingua staniera. Per prove scritte e orali del concorso a cattedra”
    Gli italiani comprano libri solo per i concorsi pubblici? E se introducessimo nel curriculum vitae il numero di libri letti in un anno? (da dimostrare poi al colloquio di lavoro) :/

    • Ecco la perfetta dimostrazione del fatto che si legge per desiderio (il secondo posto in classifica) e per bisogno (il primo e il terzo). E tutto il resto (pure i prezzi) passa in secondo piano.
      Notte, Barbara!

  2. Ciao Chiara,
    Le Blisternews non figurano in elenco tra gli “articoli recenti”. Secondo me così restano un po’ penalizzate.
    Poi, quando clicchi su una voce della barra nera in alto (libri, cinema, autori ecc), i post in elenco sono senza una data. Se c’è una cosa che mi piace tantissimo è sapere subito quando la cosa è stata pubblicata.
    Ciao
    grazie
    el

    • Ma tu frequenti qualche altro sito oltre al mio?! 😉
      La barra nera in alto è quella delle categorie e le categorie, come accade sempre, ti mostrano come è composto il sito (temi e struttura) e NON hanno le date. Le date le trovi ovunque. Le date le trovi nell’articoloteca che ti mette, come nel vecchio blog, tutti e dico tutti i pezzi in ordine cronologico con data.
      Le rubriche – Blister e Libri a Colacione – sono a sé e al contrario così spiccano perché fuori dal calderone.
      E mo’ vado a farmi un bicchiere…

  3. Se ho capito, in fondo ci sono tre colonne: colonna Ultimi Articoli, colonna Libri a colacione (a partire dall’ultimo) e colonna solo BlisterNews (a partire dall’ultima).

    • Giusto o quasi… Nel senso che se nella colonna di sinistra ci fosse, come c’è, l’ultimo libro a colacione, nella colonna di mezzo (un po’ sacrificata) giustamente, per evitare un doppione, non compare ancora (l’ultimo libro a colacione intendo)…
      Diciamo che sto cominciando a capire la sofisticata e perversa logica di questo nuovo format, che, de gustibus, continua a farmi rimpiangere la snella freschezza del vecchio… 🙂
      Ma almeno spostare in cima l’intero blocco degli ULTIMI ARTICOLI?
      E poi “TROVARE UNA CASA EDITRICE NON È IMPOSSIBILE, IL DIFFICILE È SCOVARE CHI LEGGERÀ IL TUO LIBRO.” carattere 488 nun ze po’ guardà!!! 😀 E’ talmente grande che fa andare a scatti la foto dei tre tomi impilati sotto… Chiara fai qualcosa please… 😉

      • Farò una cosa sì, ti dirò che a me piace così. Come mi piacciono i murales e le cose non precisette ma che hanno una identità. E che una casa, non essendo la tua, avrà sempre cose che ti piacciono e cose non ti soddisfano… ci sta. Ma se cambiassi tutto per far piacere a te, non farei piacere a me! 😉 La casa però c’è per stare insieme, quindi alla fine, quel che conta davvero sono gli ospiti.

    • Esatto, Barbara. Proprio così.

Lascia un commento