Stripbook

Clicca play per ascoltare la recensione!

Una delle chicche conquistate alla fiera di Torino di quest’anno è un libro delle Edizioni Clichy. Signori, genialissimi, che hanno anche ben pensato di rispolverare una pratica annienta-crisi: i romanzi Ro.Ro.Ro. (acronimo di Rowohlt-Rotations-Roman) ovvero i romanzi stampati su carta di giornale da loro venduti al prezzo di 1 euro. La trovata ebbe origine in Germania nel 1946 grazie a un’intuizione dell’editore Heinrich Maria Ledig-Rowohlt e nel dopoguerra come oggi, vincere la crisi significa anche impedire che le persone smettano di leggere. E per farlo servono idee concrete, come questa. E sapete qual è la cosa più curiosa dello sfogliare un romanzo sulle pagine di un quotidiano? Be’, la foliazione. Ti sembra impossibile che Le notti bianche di Fëdor Dostoevskij o Cuore di tenebra di Joseph Conrad stiano tutte lì, in quei pochi fogli, eppure è così.
Veniamo adesso alla chicca di cui vi parlavo.
S’intitola Stripbook e il suo autore è Marco Petrella, un disegnatore ma soprattutto un gran narratore che si è inventato il personaggio di Arturo: libraio onnivoro e appassionato che, mischiando fiction e “realtà”, ci racconta un po’ di sé e dei libri che arrivano nella sua libreria. Nascono così le sue “strip”, le strisce appunto, “recensioni disegnate” di oltre un centinaio di trame di romanzi – notissimi e pure meno conosciuti – di autori come London, De Lillo, Roth, Salinger, Salgari… Per chi ama fumetti e trame, sarà amore a prima vignetta.

Stripbook, Marco Petrella, Edizioni Clichy, p. 162 (17 euro)

<

3 Commenti

  • Tale's Teller Reply

    8 giugno 2013 at 15:45

    Hum… devo essermi perso un passaggio.
    Se la casa editrice fa questa cosa del Ro.Ro.Ro. e stampa a basso costo, come mai il prezzo di copertina è di 17 euro?

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      8 giugno 2013 at 15:49

      Ciao Tale’s,
      no, questo è stampato in modo tradizionale. Un bel librone colmo di strisce a colori. E se proprio devo dirlo, rispetto a certe “17 euro” questo li vale tutti gli euro.
      I Ro.Ro.Ro. sono proprio come dei quotidiani. Niente copertina.

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password