Copertinario # 3

Non conosco molto di Alice Cooper, a parte un po’ di gossip, qualche diceria e un tot di canzoni famose, ma l’ho visto due volte dal vivo e in entrambe le occasioni non sono riuscito a staccare gli occhi dal palco per paura di perdermi qualche numero dei suoi.
La Tsunami pubblica sempre biografie interessanti, ben tradotte e ben confezionate, per cui mi sono buttato con fiducia su questa che pesca da tutte le fonti disponibili… rimanendo un po’ fregato. È molto interessante per il fan che conosce bene la storia e la discografia, ma abbastanza dispersivo (se non noioso) per chi, come me, neanche sapeva che Alice Cooper era inizialmente il nome della band e non del cantante. Poi mi sfugge il fatto che sono a metà libro e finora è stato appena coperto il periodo 68-72 (la storia arriva ai giorni nostri!). Ergo, su Anobii penso che darò un incolore 3/5 e prima o poi metterò le mani sulla autobiografia ufficiale (sperando in una traduzione all’altezza).
Nota a margine: la Tsunami sta ottimamente colmando un vuoto, quello delle biografie musicali tradotte bene. Fino a pochi anni fa, le faceva uscire principalmente Arcana e le traduzioni erano – e sono – molto variabili (d’altronde, mi ricordo i libri di testi con traduzione a fronte che pubblicavano a inizio anni Novanta, una roba illeggibile, buona giusto per i teenager che non capivano niente dello slang dei gruppi rock, come me), per cui affianco a libri tradotti discretamente se ne trovano altri disastrosi in cui ci sono frasi intere completamente inintelligibili. Lunga vita a Tsunami!

Già che ci siamo, se non hai idea di chi sia, cosa faccia eccetera ecco due video del buon vecchio zio Alice:

  1. In questo si apprezzano i camicioni e i chiaroscuri d’ordinanza, doverosi nei primi 90s.
  2. Ed ecco un classico cavallo di battaglia in versione live.

Peccato che non ho trovato niente in cui fa qualcuna delle sue tamarrate teatrali/orrorifiche, vabbe’.

di Rob aka Impossiball

Alice Cooper… Welcome to my nightmare… la vita del re dello shock rock, Dave Thompson, traduzione di Stefania Renzetti, Tsunami Edizioni, p. 304 (20 euro).

<

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password