Un gran tonfo a bomba nella routine

 Un gran tonfo a bomba nella routine

Matite a settembre si riparteAnsie da ritorno, progetti per “l’anno nuovo”, rogne, aspettative… comunque vada, BookBlister c’è!

Nulla doveva essere come è stato. Ma l’estate se ne è fregata (assai) ed è stata. Appunto. Mi sono ficcata negli interstizi di qualche rogna (anche la sfiga ha piani che fanno acqua) e, nonostante tutto, sono riuscita a cavar fuori dagli intoppi giornate ideali. Cioè normali ma uniche perché flessibili.

È andato tutto strano (non si dovrebbe dire ma se lo sai, è peccato a metà) ma anche i percorsi più curiosi portano a settembre, pare. Ed eccoci qui. Non so voi ma io il primo di questo mese ho bisogno di bouquet di matite temperate, risme di fogli, carta da lettere, buste, gomme (tante, ché cancellare non è una proprietà ma un super potere)…

Ricominciare vi angoscia? Solo perché vi opponete alla ripresa. Inutile pigliare di punta la corrente. Lasciate fare, anzi, se vi garba lo stile, optate per un bel tuffo di testa, altrimenti vada per un classico: un gran tonfo a bomba nella routine.

E mentre ve ne state lì, immersi a cercare ossigeno dove non c’è (poi passa e vi abituate pure alle apnee), focalizzare le “possibilità”: tutte le (belle) cose che potrebbero accadere e che non sono ancora capitate e che hanno bisogno solo di voi per succedere.

Andrà tutto per il verso giusto? Sarà uno sfacelo? N-o-n l-o s-o! Voi, comunque vada, fate rotta da queste parti. Non troverete alcuna soluzione ai vostri guai ma storie, storie di chi storie le scrive e storie di voi che le leggete le storie e storie di chi le storie ha il coraggio di pubblicarle o portarle al cinema e pure storiacce e lamentele e chiacchiere per sfogarsi un po’.

Insomma, come sempre vi aspetto, perché la mia traversata ideale non è in solitaria. Mi siete mancati.

Annuncio digiqole

Articoli correlati

21 Commenti

  • era ora

  • Anche dalle mie parti è andato tutto strano, con lo zampino di medici, ospedali, esami e la vacanza si è trasformata in un incubo con rari sprazzi di cose belle arrafazzonate e raccattate con notevole impegno. Tutto è finito per il meglio, ma questo agosto non me lo ridarà nessuno, punto sul tuffo quindi, nella grande piscina delle storie, che, spesso, è un mare aperto pieno di magnifici colori, fauna e flora sorprendente, e qualche scoglio, ahimè. Bentornata, sei mancata pure a me e pure tanto. Ti aspetto, dove sai, sperando di non diventare la tua rogna settembrina.

    • Lasciamo perdere va, tra medici e medicine e purtroppo il meglio non è previsto…
      Arrivo, poi ti scrivo di là, 🙂

  • Tonfo a bomba (e altri accidenti)
    Un bel titolo per il romanzo tragicomico della vita.
    Bentornata 😉

  • buon rientro cara Chiara! 🙂
    Tomas

  • Presente!
    Io tuffo a bomba. Stamattina in auto mi sentivo Ercole e pure m’era mancato il traffico della tangenziale (qualche sospetto sulle pastiglie all’acerola? dovrebbe essere “solo” vitamina C, han detto!)
    Anche per me uno strano agosto. Ancora troppo caldo, attività ridotte al minimo, animo ribelle del sagittario chiuso in gabbia. In compenso tante letture.
    Settembre comincia con un gran carico, non lavorativo, ma extra-lavorativo. Quest’anno (da settembre a giugno, che le scuole nella vita non sono mai finite) devo arrivare al The End. Basta alibi, basta scuse, basta tentennamenti. La rotta è tracciata, avanti tutta. 🙂

    • Tutto si spiega, sono anch’io sagittario 😀

      • Io sagittario ascendente leone, il peggio del peggio. 😀

        Tra parentesi, ho giusto letto “Guida astrologica per cuori infranti” tra le altre cose. Me l’hanno regalato, lo stanno “pompando” come il bestseller dell’estate. A pagina 66 stavo per scaraventarlo fuori dalla finestra. Scena: lei ubriaca fradicia, viene soccorsa dal cavalier servente di turno, il quale eroicamente le tiene i capelli mentre lei vomita. Vi ricorda niente? Che sò, qualche sfumatura?!
        Poi si è ripreso nel mezzo, a tratti esilarante, è una lettura da ombrellone simpatica, una Bridget Jones nostrana. Troppi i riferimenti cinematografici (li usa come termini di paragone al posto di aggettivi e descrizioni, e se qualcuno non ha visto quel film?!)
        E il finale…eh beh, negli ultimi paragrafi ci si gioca tutto. Come un centometrista non puoi rallentare al traguardo, se non hai un bel vantaggio. Ed io l’ho sentito un finale un po’ zoppo.

      • Oddio, uno scientifico come me che sente parlare di Incomprensibili segni astrologici. Io rifletto sull’energia oscura dell’universo; e chissà tale energia che catastrofiche influenze astrologiche concentra sui segni zodiacali. Chissà se gli astrologi sanno calcolarne l’influente peso o anche per loro questa è “materia oscura”.
        Anche se per me l’astrologia è panna montata, ascolto il consiglio di Giove (e il buon senso) di non contraddir mai donne che parlano di segni in cielo e dell’altre stelle. 😉

        • Beh, in effetti a leggere certi oroscopi per un determinato tempo, si nota un certo copia-incolla-smista alquanto sospetto.
          Ma che gli astri abbiano una certa influenza sulla vita terrena è indubbio: basta guardare la semina che segue le fasi lunari. Se si sbaglia tra luna crescente/calante c’è una bella differenza di raccolto. 😉

    • Avanti tutta, Barbara! E poi i libri sono ottime scialuppe 😉
      P.S. Devo comperare l’acerola…

  • Ciao Chiara! Scrivevo cose molto simili stamattina nel mio blog delle chiacchiere… Dall’acqua trasparente dell’Ogliastra alla tangenziale (ovest, questa volta) in meno di 36 ore. Ma anche tanta voglia di iniziare, tanti progetti. Niente lettera da Hogwarts neanche quest’anno, ma un binario 9 e 3/4 da qualche parte me lo trovo lo stesso. Un bacione. Bentornatissima 😀

  • Anche tu ci sei mancata! 😀

  • Anche tu, come me, sei segno di fuoco con ascendente segno di fuoco. Bruci alla grande! Il leone poi è il Re. Della foresta, ma comunque Re. E come tale va servito e riverito. 😀

  • Sull’indubbio dell’ astrologia mi auto censuro. Di solito quando apro bocca faccio danno.
    Comunque io son Toro, ascendente ignoto. Uhm non so nemmeno che roba sia… l’ascendente, spero non sia grave. Spero comunque che il Toro astrologicamente parlano, non sia importante solo per le corna. Magari conta anche il furore e la virilità. Chissà se dai Babilonesi a noi qualcosa di buono al mio segno l’han pure detta. 😀

    • L’ascendente è un altro segno che influisce nel segno principale. Si calcola tenendo conto dell’ora di nascita. Perchè i pianeti sono sempre in movimento e girano (molto più piano di altre palle, ehhe, ma girano). E quindi si calpestano l’un l’altro.
      Toro no, non ho conoscenze di segni Toro. E’ un segno di Terra. Non credo siano significative le corna, ci sono pure l’Ariete ed il Capricorno che ne sono dotati 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *