Libri a Colacione 28 gennaio 2017

Tornano i consigli da leggere di Tutto Esaurito su Radio 105. Questa settimana: Mamme e papà. Gli esami non finiscono mai di Chiara Saraceno, Warlock di Oakley Hall e Il diritto di contare di Margot Lee Shetterly.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

►VOLTAPAGINA
Mamme e papà. Gli esami non finiscono mai, Chiara Saraceno, Il Mulino, p. 147, ebook

Clicca e leggi il libro.

A un bambino servono mamma e papà dicono alcuni. A un bambino servono dei genitori. Servono dei genitori bravi! Serve un genitore… Ma quando un genitore è bravo? Se ci pensate, per esempio, ciò che era ritenuto buono in un tempo e una determinata società non lo è stato più successivamente o, addirittura, può essere considerato negativo oggi. E ancora: quando un genitore è necessario?

Quello che è certo, in questa grande incertezza, è che quando si parla di genitori e figli, non solo si fa una gran confusione ma l’atteggiamento dei più è “vagamente colpevolizzante” una specie di slalom tra si deve fare, non si deve fare. E poi, tocca dirlo, spesso bisogna fare i conti con un mucchio di fesserie…

Ecco un libro che in modo scientifico fa una cosa fondamentale: chiarezza. E soprattutto si prende la briga di affrontare e spiegare i luoghi comuni e tutte quelle cose che vengono spesso date per scontate. Famiglie “classiche”, allargate, genitori single, famiglie omogenitoriali… dare per scontato qualcosa in una pluralità tanto ricca sarebbe non solo stupido ma pure immensamente sbagliato. Perciò buona lettura e senza paura di essere sgridati eh! Al massimo sarete accompagnati.

► DA GUSTARE
Warlock, Oakley Hall, traduzione di Tommaso Pincio, Sur, p. 685, ebook

Clicca play e leggi il libro.

Se da bambini diventavate matti a giocare ai cowboy, se le grandi praterie da conquistare hanno sempre fatto parte del vostro immaginario da sogno, se la stella più bella non sta in cielo ma sul petto di uno sceriffo. Ecco il libro per voi!

Siamo a Warlock, è il 1880, e questa è la tipica cittadina mineraria del West: saloon, prostitute, pistoleri pronti a far razzie, cittadini che cercano di governare e tenere a bada i malviventi, minatori che lottano per la sopravvivenza, capi che vivono per fare buoni affari…

È un romanzo corale questo che vi permetterà di intraprendere una incredibile avventura. Cioè vivere, per davvero, l’esperienza della “frontiera”. Un mondo apparentemente caotico e anarchico che, in realtà possiede regole precisissime per gestire i rapporti tra le persone: la violenza, il coraggio, la spregiudicatezza, la forza. Ma questo mondo è in bilico e voi assisterete alla trasformazione, perché la “modernità” è lì dietro l’angolo pronta a trasformare tutto.

Un libro per chi vuol capire davvero cosa sia l’America e conoscere i miti su cui è stata fondata e, soprattutto, per realizzare che la parola “codice d’onore” riguarda tanto i buoni quanto i cosiddetti cattivi.

► BELLISSIMI
Il diritto di contare, Margot Lee Shetterly, traduzione di Cristina Ingiardi, HarperCollins, p. 382, ebook 

Clicca e leggi il libro.

Siamo nel periodo della Seconda guerra mondiale. Gli uomini sono impegnati in guerra e in ogni settore c’è carenza di personale maschile. Ed ecco che di fronte al bisogno impellente di esperti si chiude un occhio e si accettano pure le donne. Addirittura si accettano le donne di colore.

E infatti Dorothy Vaughan, Mary Jackson, Katherine Johnson e Christine Darden vengono chiamate in servizio proprio in questo periodo. Parliamo di matematiche e fisiche che per tutta la loro vita sono rimaste “parcheggiate” in attesa di poter fare qualcosa che permetta loro di mettere a frutto la propria preparazione. Ed eccola l’occasione! Entrare nel Langley Memorial Aeronautical Laboratory. Il che significa lasciare tutto: vita, famiglia e affetti e traferirsi a Hampton in Virginia.

La posta in gioco? Per l’America non è certo cosa da poco, si tratta di stare al pari dell’Unione Sovietica in quella che fu la corsa per la conquista dello spazio e soprattutto si tratta di combattere la Guerra Fredda. Per le protagoniste – donne e di colore – significa invece combattere sul fronte dei diritti, loro che possono per miracolo fare un lavoro da maschi ma a cui non è consentito stare con le colleghe bianche… significa farsi valere e insegnare a tutti che non esistono materie o settori per il solo genere maschile, significa avere l’occasione di “poter contare”. Ed è proprio così che hanno cambiato il mondo.

#CITACIONE

Il 28 gennaio non è una gran giornata per gli scrittori… sono mancati, nell’rodine, Fëdor Dostoevskij (1881), Dino Buzzati (nel 1972), J.D. Salinger (nel 2010). E parlando di scrittura: “Gli unici scrittori impeccabili sono quelli che non hanno mai scritto” William Hazlitt.

Se hai un libro da consigliarmi, scrivimi! E raccontami perché è speciale e se pensi che sia un Voltapagina, un Libro da Gustare o un Bellissimo. 

<

2 Commenti

  • sandra Reply

    28 Gennaio 2017 at 13:06

    Mi cade l’occhio sul prezzo degli e book e un po’ tocca inorridire. Sara che sono fresca di convention e ho ancora un po’ di numeri dell’editoria in testa ma sono tutti e tre altini, e il primo in particolar modo considerato il numero delle pagine.
    Ma parliamo delle storie che sono quelle che c’interessano: assisto, da non mamma, a una sorta di perenne competizione tra le madri, il luogo deputato alle sfide sono scuole e giardinetti. E le tre donne lì sulla copertina del terzo mi sembrano cuginette di Michelle!
    Ultima cosa: ho un po’ di fatti miei da raccontarti, quando ti va. Bacissss

    • Chiara Beretta Mazzotta Reply

      28 Gennaio 2017 at 16:11

      Parto dal fondo: anche io! Primo tra tutti che sono nel nuovo ufficio e ti aspetto. E poi per quello che tu sai.
      Quindi adesso ti scrivo di là e mi dici quando puoi 😉
      Per gli ebook io penso che come minimo debbano essere il 30 per cento in meno del prezzo di copertina. Se è il 50, meglio 😉

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password