L’arte di collezionare mosche – Fredrik Sjöberg
Autore: Fredrik Sjöberg
Traduzione di Fulvio Ferrari
Casa editrice: Iperborea
228 pagine
Compra adesso

L’arte di collezionare mosche – Fredrik Sjöberg

A raccontarvi questa storia è un entomologo. Un entomologo esperto di mosche uno che le mosche le colleziona e può raccontarvi cose come questa: i ceratopogonidi, una specie di moscerini urticanti, raggiungono la stupefacente frequenza di 1.046 battiti d’ala al secondo.

Potrebbe sembrarvi strano ma l’entomologo in questione quando lo incontriamo lavora in un teatro. Che cosa ci fa? “Supponiamo semplicemente che volesse far colpo sulle ragazze. Cosa che per gli entomologi non rientra nel pacchetto. Oppure diciamo che tutti quanti sentiamo il bisogno, di tanto in tanto, di lanciarci alla cieca in qualcosa per evitare di diventare una copia conforme alle aspettative del nostro ambiente”. Ma diciamolo soprattutto perché: “Nessuna persona sensata si interessa alle mosche, in ogni caso nessuna donna”.

Archiviato il teatro (astrusi attrezzi da portare in scena e sgraditi compiti compresi) leggendo scoprirete la sua storia (e non solo), quella di un uomo che vive a Runmarö, un’isola di 15 km quadrati nell’arcipelago di Stoccolma, colleziona mosche e sa portarti in giro alla scoperta degli insetti e delle parole dei suoi scrittori preferiti. Vi sembrerà incredibile ma guardando questo piccolo mondo, rifletterete su tutto il resto.

Se vi siete mai domandati cosa spinga un essere umano a collezionare cose, stavolta troverete una risposta in questo sorprendente groviglio di narrazioni, scene poetiche, aneddoti, citazioni, scoperte e idee. E non confonderete mai più una mosca con un’ape.

<

10 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password