Ricardo Franco Levi presidente di Aie

Ricardo Franco Levi nuovo presidente di Aie?

Quel che è certo, ormai, nel mondo dei libri è che il mandato di Federico Motta non verrà rinnovato. Il prossimo 28 giugno sapremo chi ci sarà al vertice dell’Associazione italiana editori.

La notizia era nell’aria (e ve l’avevo anticipata nei giorni scorsi) ma adesso è qualcosa più che una voce di corridoio. Ricevo infatti da Aie (l’Associazione italiana editori), il seguente comunicato stampa.

Il Consiglio Generale dell’Associazione Italiana Editori (AIE), riunito oggi, 24 maggio, a Milano, ha indicato come candidato alla Presidenza dell’Associazione per il prossimo biennio Ricardo Franco Levi.

L’assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche è fissata per il 28 giugno a Milano.

Tempo di libri, la Fiera dell’editoria italiana milanese non pare aver portato granché bene a Federico Motta. Il suo mandato, infatti, non sarà rinnovato.

Il candidato alla presidenza di Aie scelto dal consiglio (con 29 voti a 6) è appunto Ricardo Franco Levi. La nomina verrà formalizzata il prossimo 28 giugno.

Chi è Ricardo Franco Levi?

Se lavorate in editoria o comprate semplicemente libri questo cognome non vi sarà nuovo. È infatti uno dei firmatari della famosa “legge Levi” che regola lo sconto massimo dei libri e lo fissa al 15 per cento.

È nato nel ’49 e, dopo aver studiato Scienze Politiche, è diventato giornalista professionista – ha iniziato a “Il Sole 24 Ore” – ha lavorato al “Corriere della Sera”, “Il Giorno”, “Il Messaggero” e “La Stampa”. Nel 1991 ha fondato il quotidiano “L’Indipendente”.

È anche un politico e ha militato prima con l’Ulivo, poi con il Pd ed è stato uno stretto collaboratore di Romano Prodi.

Le questioni che  il nuovo presidente di Aie dovrà affrontare

E dovrà mettere a frutto tutte le sue doti politiche per tentare di rimettere insieme i pezzi. Vale a dire ricucire i rapporti tra Milano e Torino e risolvere il conflitto tra la fiera milanese e il Salone.

Soprattutto dovrà ricucire i rapporti con l’Associazione Amici del Salone (qui il sito) creata dagli editori che hanno ritenuto inaccettabile il comportamento di Aie – di Motta – cioè il sostegno a Tempo di Libri. Va infatti ricordato che Aie dovrebbe essere l’associazione di categoria degli editori. Tutti gli editori.

Ci sono poi delle decisioni da prendere sulla fiera di Milano: proseguire l’impresa? Quali date scegliere? Staremo a vedere. Intanto sappiate che a Libriful entra in scena un altro personaggio.

<

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password