Harry Potter (e la pietra filosofale) compie 20 anni!

Il primo libro della saga scritta da J.K. Rowling venne pubblicato nel 1997 dalla casa editrice Bloomsbury; da allora sono passati ben venti anni ma il maghetto Harry Potter è sempre una icona per grandi e piccini.

Era il 26 giugno 1997 e per magia sugli scaffali delle librerie inglesi comparve Harry Potter e la pietra filosofale scritto da una sconosciutissima autrice scozzese, una certa J.K. Rowling.

Un piccolo incantesimo davvero, frutto della tenacia dell’autrice perché il testo – ultimato nel 1995 – venne rifiutato da almeno una dozzina di editori. La leggenda narra che una editor assai nota abbia pronunciato la famigerata frase: “A chi mai potrebbe interessare la storia di un maghetto?”. Sempre leggenda racconta che fu la figlia di 8 anni del presidente di Bloomsbury – la piccola casa editrice che ha per prima pubblicato il romanzo – a convincere il padre della bontà del testo.

Harry Potter e la pietra filosofale

Milioni di copie dopo, film, parchi giochi, videogiochi e pure primati da Guinness (pensate che Harry Potter e i doni della morte è entrato nella storia con 20 copie vendute al secondo, 11 milioni di copie in 24 ore in Gran Bretagna e Usa e 72 milioni di copie nel mondo nel primo weekend di uscita)… oggi il nostro maghetto è una icona per grandi e piccini. E Joanne Rowling – la K sta per Kathleen ed è un omaggio alla nonna paterna con cui è cresciuta – sarebbe persino più ricca della Regina Elisabetta.

La nascita della saga di Harry Potter

Non pensate però che Harry sia stato il frutto di un colpo di fortuna. L’autrice aveva infatti anni e anni di storie alle spalle, lette e scritte. La prima? Rabbit, quando aveva solo 6 anni, raccontava le avventure di uno straordinario coniglietto.

Sette i libri che compongono la saga – erano stati tutti già ultimati prima ancora della pubblicazione del primo – in cui vediamo Harry crescere dagli 11 ai 17 anni. Data di nascita del piccolo mago? Il 31 luglio, proprio come la sua creatrice.

Nel 2016 è stato pubblicato Harry Potter e la maledizione dell’erede, nato come spettacolo teatrale, in cui il protagonista è ormai padre con tanto di tre figli in età scolare. Sempre nello stesso anno, presentato in anteprima il 10 novembre a New York 2016, è arrivato nelle sale il primo spin off della serie: Animali fantastici e dove trovarli.

E in futuro? J.K. Rowling, ha annunciato la pubblicazione di altri due romanzi… nell’attesa, cari babbani, armatevi di bacchetta magica e fate un viaggio con la fantasia fino al castello di Hogwarts (che, come i lettori esperti sapranno, si trova in Scozia) per festeggiare i 20 anni del mitico Harry Potter. In treno, mi raccomando! Che per la Rowling è un posto davvero magico, perché proprio a bordo di un treno ha avuto l’ispirazione per il primo libro della saga. Come dite? Se c’entra con il binario 9¾ della stazione londinese di King’s Cross? Certo, perché in quella stazione Peter James e Anne Volant, i genitori di J.K., si sono incontrati e innamorati.

P.S. E se volete fare anche voi una piccola magia, su Facebook scrivete in un post “Harry Potter”...

2 Risposta

  1. Io lo amo. E l’ho cominciato a leggere quando non era il fenomeno che poi sarebbe diventato. Vediamo se mi piace, mi dissi. E ne fui travolta.
    Gratitudine per sta donna che non si è stancata di bussare alle porte dell’editoria.
    20 ANNI Però!
    Ben portati, no?
    Perché tutti abbiamo sognato di poter salire su quel treno e rifilare caramelle al gusto vomito ai nostri nemici.

    • Sai che li ho contati?! E poi ho controllato. E poi li ho ricontati…
      Niente da fare, le storie buone sembrano sempre scritte domani.
      (E per le caramelle, che te lo dico a fare! :D)

Lascia un commento