Libri a Colacione 23 dicembre 2017

Libri a Colacione 23 dicembre 2017

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica dei libri di Tutto Esaurito su Radio 105! Ecco i BookBlister consigli della settimana: Buffalo Bella di Olivier Douzou testo italiano di Giusi Quarenghi e Io cammino da sola di Alessandra Beltrame.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


BUFFALO BELLA
di Olivier Douzou, testo italiano di Giusi Quarenghi, Settenove

 Buffalo Bella di Olivier Douzou, testo italiano di Giusi Quarenghi, Settenove

Maschile e femminile è qualcosa che impariamo presto, con i colori e, soprattutto, con le parole. Il, la ci educano a pensare in questo modo, perché anche la nostra lingua ha un genere “l’italiano che è maschile è una lingua femminile” ci dice l’autore. E questa è una storia speciale che racconta di “quando il diventa la quando la diventa il”.

A quel tempo
non c’era problema

potevo essere Bill
potevo essere Bella
Annabill e Buffalo Bella.

Buffalo Bella – così ama chiamarsi la protagonista – per gli altri è Annabill, ed è una bambina che ama i cowboy, i pirati e i cavalieri. Gioca con le parole, gli articoli e soprattutto le vocali. A, e, i, o, u spiccano nel testo con il loro grassetto, definite come definitivo pare essere il maschile e femminile della realtà che ci circonda.

Sul mio cavallo a dondolo
a volte andavo in gondola
facevo rodei e traversate
ero pirata, cavaliere, cow-boy.

Le illustrazioni a matita raccontano questo divenire dell’identità dando forma a una storia di formazione e costruzione dell’io. Si parla di genere, si parla di transessualità infantile, ma soprattutto si parla di identità. Si parla di trovare il proprio spazio nel mondo, nella piccola parte di mondo che ci riguarda quella che troviamo quando apriamo la porta e usciamo. Sarà piccola, certo, ma se ci respinge è un problema, grande.

Un mondo che ci può accogliere o giudicare e quando ci giudica ci fa sentire inadeguati. Ecco questo Natale regalatevi uno sguardo che accoglie che impara a pensare in termini di valore, qualità. Regaliamoci tutti la gioia dello stupore, perché se fossimo uguali, non ci sarebbero sorprese.

E se siamo noi ad aver bisogno di essere accolti, impariamo a permetterci di essere liberi impariamo che:

Io sono
chi sono
Io sarò
Chi voglio

IO CAMMINO DA SOLA
di Alessandra Beltrame, Ediciclo editore, pagine 182

IO CAMMINO DA SOLA di Alessandra Beltrame, Ediciclo editore

Magari comincia con un eritema o l’insonnia o un fastidio alla cervicale. Qualcosa che piano piano si fa notare nella vostra vita e rompe gli equilibri perché, anche voi, l’equilibrio lo avete perso e siete in bilico tra infelice e molto infelice.

E non si è infelici perché si è da soli, perché il lavoro non va, perché le cose non sono come vorremmo… certo, siamo infelici anche per questi motivi, ma siamo infelici soprattutto perché abbiamo sempre paura di qualcosa. Se la solitudine è ciò che vi spaventa, questo è il libro che fa per voi.

Alessandra Beltrame la solitudine l’ha abbracciata. Ha deciso che la sua vita non andava affatto bene e – certo lei è stata abbastanza estrema – si è licenziata (e non era la prima volta!) ha lasciato il posto fisso e si è messa in cammino.

“Mi sono licenziata dal posto fisso. Ho abbandonato la scrivania e la vita sedentaria perché ero infelice”.

E ha scoperto che la vita non era fatta soltanto di orari prestabiliti, scrivanie e rigidità ma poteva essere una preziosa collezione di passi e sguardi, di scoperta e sorprese. E con le sue gambe, un tempo poco allenate, ha macinato chilometri e ha superato le sue paure: il timore di non farcela di perdersi, che facesse buio prima del previsto…

Nel suo cammino ha incontrato tante persone, ha ascoltato le loro storie, ha dormito nei posti più incredibili: dimore storiche, ostelli, alberghi e monasteri. Stanze fredde e stanze calde. Ma un letto lo ha trovato sempre.

Questo libro è per parlare di noi solitari.
Noi che, anche se siamo in coppia, o se stiamo in una moltitudine, continuiamo a sentirci, a essere, soli.

Forse non possiamo permetterci di cambiare così radicalmente la nostra vita ma come dice l’adagio “se fai sempre le stesse cose, ottieni gli stessi risultati” perciò questo Natale regalatevi una piccola nuova abitudine, abbandonatevi al brivido di una variazione e state ad aspettare. Resterete sorpresi.

Ti sei innamorato di un libro? Scrivimi a info@bookblister.com e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio!
<

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password