Agi Mishol - Ricami su ferro - Giuntina 2

Agi Mishol – Ricami su ferro

Ricami su ferro di Agi Mishol per “DiVersi, solo le cose inutili sono poetiche” di Elisabetta Bucciarelli che, stavolta, ci fa leggere nei fondi dell’inchiostro…

Agi Mishol - Ricami su ferro - Giuntina
Autore: Agi Mishol
Casa editrice: Giuntina
Compra adesso

Ti mostro

Mi spoglio per te sino alla calligrafia
sino a che mi si vedono le gutturali
le enfatiche
le matres lectionis

sino a che mi si vede la samek
e le mie lettere più finali

gli alberi di cui sono fatti
carta, flauti e lo scrittoio
con la sedia ad esso accostata
vuota

quando vengo da te
leggimi il futuro nei fondi dell’inchiostro.

Il significato dei corsivi matres lectionis e samek lo scoprirete leggendo il libro di Agi Mishol. Il testo della poesia Ti mostro è qui con noi, a disposizione, da guardare. Si vede tutto nei fondi dell’inchiostro e lo sa bene chi della scrittura ha fatto un mestiere e della lettura una vocazione.
Ci disveliamo con le parole che scriviamo e ci riscopriamo tra le parole quando accettiamo di entrare nelle storie degli altri.
In entrambi i casi accade una contaminazione. Per questo occorre essere cauti quando si decide dove posare gli occhi e con quale libro nutrirsi.
Quando vengo da te, con le mie parole, non galleggiare, prova ad andare oltre la superficie. Non chiedermi di me se poi non mi ascolti, non cercarmi se è solo la tua paura di solitudine a spingerti al contatto.
Essere capaci di spogliarsi è una meta, altrettanto è togliere dal troppo il poco importante che ci forma. I ricami su ferro sono dubbi ma anche certezze. La poesia vola via dagli alberi e lascia vedere lo scheletro. A volte la visione è davvero insostenibile. Ci sbagliamo in continuazione.

Dove è stato comperato questo libro

Lunedì scorso avrei voluto parlarvi di Agi Mishol ma non trovavo il libro, l’ho prestato forse e non è tornato a casa. Allora ho cercato su Amazon, c’è e me l’avrebbero consegnato lunedì mattina, nemmeno un giorno dopo, con il 15% di sconto (che su 15 euro fanno decisamente piacere, forse è un po’ caro, anche se devo dire che l’edizione è molto curata). Invece ho deciso di mandare una mail a Giacomo e Francesca della Libreria del Convegno di Milano. Mi hanno risposto lunedì, l’hanno ordinato, e martedì era in libreria. Misurerò il tempo dei miei desideri da oggi in poi, ne terrò conto e vi racconterò tutte le conseguenze.

Agi Mishol è nata nel 1947 a Cehu Silvaniei (Romania) da genitori di madrelingua ungherese sopravvissuti alla Shoah. All’età di quattro anni si è trasferita con la famiglia in Israele. Ha studiato all’Università Ben Gurion di Beer Sheva e all’Università Ebraica di Gerusalemme. Abita a Kfar Mordechai e lavora a Tel Aviv dove dirige la Helicon School of Poetry. Premio Lerici Pea 2014 alla carriera, Agi Mishol è riconosciuta come una delle più importanti e popolari poetesse israeliane contemporanee. Ha pubblicato sedici libri di poesie, antologizzati in inglese, francese, romeno, spagnolo e cinese. Questa è la prima raccolta in italiano. Questa biografia è tratta dal sito dell’editore La Giuntina.

Elisabetta Bucciarelli56 Posts

    Elisabetta Bucciarelli è nata a Milano, città dove vive e lavora con la scrittura. Ha firmato saggi, sceneggiature, pièce teatrali e romanzi. Ha cominciato a pubblicare racconti a vent’anni, su riviste, quotidiani e antologie, per poi firmare il ciclo di romanzi dell’ispettrice Vergani (Mursia, Kowalski/Feltrinelli, E/O) con cui vince il prestigioso premio Giorgio Scerbanenco per il migliore noir italiano. Sceglie di partecipare a progetti editoriali di avanguardia, all’interno dei quali nascono il romanzo di ecomafia Corpi di scarto (Verdenero, 2011) premio Lucia Prioreschi/il Tirreno, l’audiodramma L’etica del parcheggio abusivo (Autorevole Fonderia Mercury e poi pubblicato da Feltrinelli 2013 e in traccia audio per Salani) e La resistenza del maschio (Viceversa di NNE) ristampato a due mesi dall’uscita. Scrive testi d’arte e collabora con testate giornalistiche italiane e straniere. Conduce laboratori di scrittura espressiva e sensoriale e si occupa di formazione. Il suo ultimo romanzo si intitola "Chi ha bisogno di te", Skira editore.

    <

    5 Commenti

      Lascia il tuo commento

      Login

      Welcome! Login in to your account

      Remember me Lost your password?

      Lost Password