Libri a Colacione 8 settembre 2018

Libri a Colacione Summer Book 8 settembre 2018

Per chi è in viaggio e per chi resta in città, ecco i Libri a Colacione di Radio 105 in versione estiva! Questa settimana: L’ultima stagione di Don Robertson e La regola dei 5 secondi di Mel Robbins.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


L’ULTIMA STAGIONE
di Don Robertson, traduzione di Nicola Manuppelli, Nutrimenti, pagine 616

L’ULTIMA STAGIONE di Don Robertson, traduzione di Nicola Manuppelli, Nutrimenti

I vecchi Amberson sono parecchio acciaccati. Howard ha 74 anni e guai con il cuore, Anne ne ha 72 e ha il cancro. Entrambi sanno bene che ogni giorno potrebbe essere quello decisivo…

Howard però non vuole limitarsi ad aspettare la morte. Soprattutto non vuole sprecare una occasione. Il punto è: in tutto il tempo che ha trascorso nella piccola Paradise Falls, in Ohio, in tutti gli anni passati a insegnare al liceo, che cosa ha capito del mondo?

Non conosciamo questo mondo. Non abbiamo l’obbligo almeno di provarci? È giusto andarsene prima di sapere che cosa si sta lasciando?

E allora ecco la soluzione. Saltare sulla propria auto e mettersi in viaggio (senza dimenticare Sinclair, il gatto) per scoprire il senso della vita e qualcosa di più sul perché ci si affanna, si lavora, si ama… Mettersi in viaggio per andare incontro al mondo e capire, finalmente, la “struttura” delle cose.

In questo viaggio gli Amberson scoprono un mucchio di cose sul proprio conto, e non sono di certo tutte positive. E il lettore ne scoprirà altrettante grazie al diario di Howard, attraverso il quale l’uomo ricostruisce il proprio passato.

Howard e Anne incontreranno tutta una serie di personaggi (pazzeschi!) che non solo li aiuteranno a capirsi e a rivelarsi meglio (perfino a loro stessi) ma dimostrerà loro che il mondo è un luogo che va scoperto perché pieno di meraviglia e sorprese.

La grande conferma di questa piccola e incredibile avventura? Il loro amore e che anche la morte e la malattia possono essere occasioni per dimostrarsi ciò che si prova l’uno per l’altra.

L’ultima stagione è una storia di sentimenti scritta con maestria, la testimonianza di un grandissimo amore e la dimostrazione che si può arrivare alla fine in maniera poetica. È una piccola storia sull’umanità, sui nostri limiti e le nostre paure.

E nella commozione e come se qualcuno ci sussurrasse che tutti noi siamo finiti ma le nostre emozioni no, sono polvere di infinito.

LA REGOLA DEI 5 SECONDI
di Mel Robbins, traduzione di Dade Fasic, Sperling & Kupfer, pagine 242, anche in ebook

LA REGOLA DEI 5 SECONDI di Mel Robbins, traduzione di Dade Fasic, Sperling & Kupfer

Liste. Infinite liste di cose da fare… e obiettivi da raggiungere. Se ogni sera vi addormentate con la testa piena di “devo fare” e di mirabolanti progetti per il futuro ma il giorno dopo trovate un trilione di scuse per non fate un bel niente, questo manuale di self-help può fare al caso vostro.

C’è chi guarda con sospetto a questo tipo di libri che promettono fama, successo, soldi in un baleno ma un lettore attento è un lettore che sa intercettare le chicche, piccole e grandi, contenute in un libro. E tutti i libri che vi suggeriscono un cambiamento nelle vostre abitudini, un cambiamento produttivo, possono offrirvi spunti interessanti.

In questo caso l’autrice, Mel Robbins, vi suggerisce una tecnica per smetterla di procrastinare, per uscire dall’eterno loop dei doveri che finiscono con lo schiacciarci e, semplicemente, per fare qualcosa! E farla in 5 secondi.

Sì, perché si tratta di mettete a tacere ansie, dubbi e voglia di procrastinare. Come? Vi basterà contare! Fate partire il countdown: 5-4-3-2-1 (non al contrario, mi raccomando) e agite! Dovete proprio recitare a voce alta il conto alla rovescia. È un trucco, semplice ed efficace, per distrarre il vostro cervello dalle interferenze (i pensieri negativi) così da permettervi di agire prima che il cervello torni di nuovo operativo e quindi vi blocchi (con una sfilza di buoni motivi per mollare).

Il principio è insomma semplicissimo, la regola è applicabilissima. Due buoni motivi per tentare di adoperarla.

Perché un po’ la vita può cambiarvela questo semplice trucco? Perché se avete un obiettivo il vostro cervello si orienta verso di esso e ipotizza i passaggi necessari per raggiungerlo. Se voi vi attivate, cioè completare il primo passaggio, ecco che il vostro cervello stimolerà le azioni per ultimare l’intero processo.

Quindi, niente magia, si tratta sempre di capire come funziona la nostra mente e agire di conseguenza. Ascoltare il vostro istinto è un piccolo atto di coraggio e può – a cascata – generare incredibili risultati.

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio della settimana! Manda una mail a info@bookblister.com
<

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password