Libri a Colacione 9 novembre 2019

Libri a Colacione 9 novembre 2019

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: Ladies football club di Stefano Massini e Dizionario illustrato dei luoghi comuni di Gustave Flaubert.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


LADIES FOOTBALL CLUB
di Stefano Massini, Mondadori, 192 pagine, anche in ebook

LADIES FOOTBALL CLUB di Stefano Massini, Mondadori

È il 6 aprile 1917. È un momento drammatico per il Paese, c’è la guerra e le donne lavorano nelle fabbriche di munizioni e tessili. Lavorano loro perché gli uomini stanno combattendo. E Rosalyn Taylor, nel cortile della fabbrica della Doyle & Walker munizioni, trova un pallone da calcio. E per una volta Rosalyn non era scappa portandosela via la palla…

Sì, perché se sei l’unica femmina in una famiglia con sette fratelli e il calcio è il pane quotidiano, il massimo che ti è concesso è di sentire ramanzine e ramanzine su come si calcia e su dove si guarda mentre si calcia ma di giocare per davvero, non se ne parla. Il gioco, semmai, è “giocare a tu non sai giocare”.

Ma stavolta Rosalyn non solo non scappa con il pallone ma permette di giocare anche alle altre. Ed è Violet Chapman a fiondarsi sulla palla gridando come un’ossessa. Così, in una pausa pranzo come tante, nasce il calcio femminile in Inghilterra.

Iniziano per caso a tirar calci a un pallone, poi ci prendono gusto, si allenano, stabiliscono i ruoli. Finché il capo, un giorno, se ne accorge e propone loro di disputare una partita vera. Si scopre che sono brave. Hanno successo e ci sono pure i tifosi! Le uniche che storcono il naso sono le istituzioni del calcio maschile che non vedono l’ora che tutto torni alla normalità.

Ma non conta, perché queste undici donne scoprono che si può uscire dall’invisibilità. Che è possibile fare la differenza. Si può usare la propria imponenza per proteggere la porta, usare la propria voce per difendere le compagne dai soprusi… Si può contare. Senza essere delle eroine, anzi, solo donne imperfette con una ossessione: il calcio. Il gioco. La vita.

DIZIONARIO ILLUSTRATO DEI LUOGHI COMUNI
di Gustave Flaubert, traduzione di Gioia Angiolillo Zannino, Centauria, pagine 225, anche in ebook

DIZIONARIO ILLUSTRATO DEI LUOGHI COMUNI di Gustave Flaubert, traduzione di Gioia Angiolillo Zannino, Centauria

Ha un bel po’ di anni questo dizionario ma luoghi comuni, frasi fatte, modi di dire… non sono mai fuori moda! Anzi, di bocca in bocca di ripetizione in ripetizione, attraversano il tempo e restano intatti.

Ambizione. Sempre preceduta da “folle”, quando non è “nobile”.

Flaubert sin dall’infanzia ha infatti preso nota delle banalità più in voga nei salotti dell’alta borghesia: su qualsiasi argomento. Il suo desiderio? Era mettere insieme un libro che non contenesse neppure una parola sua, solo parole trite e ritrite di altri. E che il lettore leggendolo avesse poi il timore di parlare per paura di infilare nel discorso una di queste espressioni.

Eccezione. Dire che “conferma la regola; non azzardarsi a spiegare in che modo.

Ma cosa ci raccontano frasi fatte e luoghi comuni? Queste espressioni dimostrano quanto poco abbiamo riflettuto su una questione, quanto poco abbiamo da dire alle volte, tanto che usiamo espressioni di altri convinti che esprimano una certa saggezza, saggezza che non ci prendiamo però mai la briga di verificare…

Duro. Aggiungere immancabilmente “come il ferro”.

Nessuno è immune ai luoghi comuni! È un veleno piuttosto potente. Quindi leggetelo e rileggetelo come antidoto alla banalità e alla pigrizia mentale e alla povertà lessicale. Leggetelo per trovare sempre parole vostre, riflessioni vostre e non rinunciare così a comunicare per davvero.

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio della settimana! Manda una mail a info@bookblister.com
<

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password