Dizionario illustrato dei luoghi comuni – Gustave Flaubert
Autore: Gustave Flaubert
Traduzione di Gioia Angiolillo Zannino
Casa editrice: Centauria
115 pagine
Compra adesso

Dizionario illustrato dei luoghi comuni – Gustave Flaubert

Ha un bel po’ di anni questo dizionario ma luoghi comuni, frasi fatte, modi di dire… non sono mai fuori moda! Anzi, di bocca in bocca di ripetizione in ripetizione, attraversano il tempo e restano intatti.

Ambizione. Sempre preceduta da “folle”, quando non è “nobile”.

Flaubert sin dall’infanzia ha infatti preso nota delle banalità più in voga nei salotti dell’alta borghesia: su qualsiasi argomento. Il suo desiderio? Era mettere insieme un libro che non contenesse neppure una parola sua, solo parole trite e ritrite di altri. E che il lettore leggendolo avesse poi il timore di parlare per paura di infilare nel discorso una di queste espressioni.

Eccezione. Dire che “conferma la regola; non azzardarsi a spiegare in che modo.

Ma cosa ci raccontano frasi fatte e luoghi comuni? Queste espressioni dimostrano quanto poco abbiamo riflettuto su una questione, quanto poco abbiamo da dire alle volte, tanto che usiamo espressioni di altri convinti che esprimano una certa saggezza, saggezza che non ci prendiamo però mai la briga di verificare…

Duro. Aggiungere immancabilmente “come il ferro”.

Nessuno è immune ai luoghi comuni! È un veleno piuttosto potente. Quindi leggetelo e rileggetelo come antidoto alla banalità e alla pigrizia mentale e alla povertà lessicale. Leggetelo per trovare sempre parole vostre, riflessioni vostre e non rinunciare così a comunicare per davvero.

<

0 Commenti

    Lascia il tuo commento

    Login

    Welcome! Login in to your account

    Remember me Lost your password?

    Lost Password