Libri a Colacione 21 dicembre 2019

Libri a Colacione 21 dicembre 2019

Puntata natalizia dei Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Sotto l’albero mettiamo: Acqua di mare di Charles Simmons e Liquidi di Mark Miodownik.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


ACQUA DI MARE
Charles Simmons, traduzione di Tommaso Pincio, Sur, 146 pagine, anche in ebook

ACQUA DI MARE Charles Simmons, traduzione di Tommaso Pincio, Sur

Micheal ha quindici anni e viene da una famiglia dell’alta borghesia. Ogni anno trascorre le proprie vacanze nella bella Bone Point – una immaginaria isoletta sulle coste del New England – in una imperturbabile sequela di abitudini consolidate, estate dopo estate.

A turbare la quiete, però, arrivano la signora Merz, affascinante e piuttosto disinibita – un personaggio, titanico! – e sua figlia Zina di 21 anni, ospiti della foresteria della casa. Inutile dire che Micheal ne sarà pazzo.

Nell’estate del 1963 io mi innamorai e mio padre morì annegato.

Queste due creature sono il battito d’ali della farfalla: arrivano e si trasformano in un generatore di tensioni capace di portare i personaggi fuori dai propri binari. Il primo effetto? Tutti si osservano con occhi nuovi, più spesso sospettosi che curiosi.

Ed ecco che la madre di Micheal sarà subito gelosa di queste due donne. Ma la trasformazione più complessa riguarda Micheal. Ha a che fare con lo sguardo con cui un figlio osserva suo padre. Un uomo ammirato e rispettato che, a poco a poco, si altera, anche agli occhi del lettore fino a diventare la nemesi, fino a incarnare il conflitto. Perché anche se Micheal ama Zina, Zina è attratta dal padre di lui.

Ciascuno di noi custodisce nel cuore una vacanza che ha cambiato tutto. Un momento che è scritto nella nostra memoria e nel nostro cuore, e che ci ha scossi, segnati per sempre. Un istante che racconta qualcosa che ci ha trovato meravigliosamente impreparati, qualcosa che ci ha portato ad agire in modo inaspettato per alcuni fatale.

Ispirato a Primo amore di Turgenev – che viene peraltro citato in epigrafe – questo breve romanzo ci mostra in tutta la sua crudezza il tradimento da parte di chi crediamo amarci e proteggerci con una scrittura che stupisce per la sua precisione millimetrica. Lo centellinerete per non finirlo troppo in fretta e se avete una classifica dei best seller della vostra libreria, preparatevi a fargli spazio.

LIQUIDI
di Mark Miodownik, traduzione di Andrea Asioli, Bollati Boringhieri, pagine 271, anche in ebook

LIQUIDI di Mark Miodownik, traduzione di Andrea Asioli, Bollati Boringhieri,

Sarà capitato a tutti: state per prendere un aereo, passate ai controlli e dimenticate di avere in borsa la bottiglietta d’acqua o magari quella boccetta di profumo tanto buono che avete appena comprato, però, non può passare perché supera i limiti consentiti. E vi tocca abbandonare tutto lì. Alle volte nemmeno vi pare un liquido ciò che vi viene sequestrato, come accade all’autore, quando gli tolgono del burro di arachidi, ma Miodownik ci spiega che, se lo scaldi, diventa un liquido e, curiosamente, ha la consistenza della nitroglicerina… un esplosivo! (Vogliate insomma bene a chi vi fa i controlli.)

Parte da qui l’autore di questo curioso e avvincete libro, dai liquidi che fanno parte della nostra quotidianità. Li abbiamo sotto gli occhi e sottomano tutti i giorni,  e abbiamo smesso di osservarli e di notare, per esempio, che sono sostante piuttosto curiose.

Non possiedono una forma, tanto per cominciare, ma assumono quella del contenitore in cui vengono inseriti. Pertanto per essere “trattenuti” devono essere inseriti in un recipiente. I liquidi sono anarchici, sfuggono, scivolano, escono… e hanno la tendenza a distruggere le cose. Pensate a ciò che fa l’acqua quando filtra in un muro o da un tetto!

Ma non ci parla solo di acqua, Miodownik anche di caffè, della benzina… o del mercurio, quel metallo così affascinante perché, a temperatura ambiente, è liquido. Ma anche terribilmente tossico. E per ciascuna di queste sostanze appiccicose, dissetanti, detergenti, indelebili, refrigeranti ci rivela una miriade di piccole e grandi curiosità.

Per esempio: di che cosa sarà mai fatta la colla dei post-it che ci permette di appiccicarli e staccarli infinite volte? E qual è la procedura corretta per ottenere una perfetta tazza di tè?

Questo Natale, se avete voglia di stupirvi, di divertitevi e di imparate un mucchio di cose, leggetelo!

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio della settimana! Manda una mail a info@bookblister.com

<

0 Commenti

    Lascia il tuo commento

    Login

    Welcome! Login in to your account

    Remember me Lost your password?

    Lost Password