Libri a Colacione # 28

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

#VOLTAPAGINASpade
SpadeGiovanni Gastel, Gallucci editore, p. 235 (16,50 euro) anche in ebook. Uscita: 19 giugno
Quando ti fai, ci racconta Johnny Boy il protagonista di questo viaggio allucinato, cerchi vene evidenti, così quelle che hai finiscono per essere martoriate e i buchi, uno vicino all’altro, diventano ferite, croste e col tempo cicatrici. Giovanni Gastel è come se mettesse il dito lungo questi solchi della pelle e li ripercorresse. Ci racconta così la storia di un ragazzo di buona famiglia circondato da agi che è stato incapace di godere, perché lui le case e le ville meravigliose le usava per la branda e il rubinetto. Il centro di tutto era la droga. E una inquietudine che divora, spinge oltre il limite, perché Johnny Boy un po’ non ha paura di morire un po’ vorrebbe farlo. Bastano poche pagine per sentire la violenza di questa storia: vediamo un ragazzino strafatto di coca che si è sparato in vena, sta male, arranca, chiede aiuto mentre boccheggia con il cuore a mille e poi eccolo, suo padre. Arriva piano, cammina, non corre, perché per lui, il figlio è “come fosse già morto”. Stupefacenti qui sono le parole, come sono messe in riga, e il coraggio di regalare al lettore fatti, nudi, senza furberie o effetti speciali. Per chi vorrebbe rinascere e cerca le prove che sia possibile farlo.

Il-paese-che-amo-L-vim9r1#DAGUSTARE
Il Paese che amo, Simone Sarasso, Marsilio, p. 581 (19,50 euro) anche in ebook
Sarasso si è imbarcato in una avventura narrativa non da poco: riscrivere, attraverso la lente dello spionaggio, la storia del nostro Paese dalla nascita della Repubblica fino a Tangentopoli. Questo è il terzo e conclusivo volume (peccato!) e ci racconta gli anni Ottanta. Non ci provo neppure a sbrogliarvi la matassa di storie e personaggi. Posso solo dire che stavolta c’è una donna che viene da Cracovia, non certo dai quartieri alti, si chiama Ljuba e al suo Paese faceva la cameriera, poi è diventata una spia per il partito Comunista. Adesso è sbarcata in Italia per fare fortuna. E così pornodiva prima, diva poi, fino a diventare una parlamentare… si invaghisce di lei Andrea Sterling, capo dei servizi segreti (e filo conduttore della trilogia), che in questo capitolo vedrà il mondo cui è abituato crollare, ribaltarsi completamente. Un avvincente thriller politico che vi permetterà di rileggere gli eventi degli anni Ottanta e Novanta con la suspense di chi non sa come va a finire… se hai una penna magica sì, lo puoi fare, (e la cifra stilistica, quando la incontri, la riconosci) e puoi pure permetterti di creare un genere che pare tutto tuo. Per chi vuole riscoprire ciò che crede di conoscere.

#BELLISSIMIbella mia
Bella mia, Donatella Di Pietrantonio, Elliot, p. 191 (17,50 euro) anche in ebook
Chi è Bella mia? Sarebbe meglio dire cosa è, visto che parliamo dell’Aquila. La protagonista, Caterina, deve fare i conti con la distruzione del terremoto e la perdita. Ha infatti perso sua sorella gemella. Sorella che aveva un figlio, Marco. Un adolescente che per un po’ viene dato in affido al padre, che è incapace però di prendersene cura per davvero (o è più comodo a non doverlo fare a non incrinare i rapporti con la nuova compagna). E così Marco migra con lei. Sì, migra perché non c’è più una vecchia casa in cui andare… ci sono le costruzioni provvisorie, le C.A.S.E., in cui rifugiarsi. Lo faranno in tre: Caterina, sua madre e Marco. Non è facile per la protagonista che, avrebbe voluto essere madre, (e che in fondo invidiava la sorella per il suo essere stata sempre un passo avanti) ritrovarcisi di colpo con un ragazzo adolescente per giunta. Un ragazzo che è in quella fase esplosiva dove tutto sembra una guerra e non ci sono sfumature ma tonalità contrastanti e opposte. Tocca scoprirsi, prendere le misure, tocca trovare una via per comunicare per fare i conti con il presente e soprattutto con il passato. Una dichiarazione d’amore all’Aquila e un ritratto struggente di una famiglia. Per tutti quelli che sulle macerie intravedono architetture grandiose (e umane).

<

8 Commenti

  • pipporusso Reply

    16 giugno 2014 at 13:22

    L’ha ribloggato su Cercando Obliviae ha commentato:
    La nuova puntata di Bookblister…

  • sandraellery Reply

    16 giugno 2014 at 18:12

    Tutti libri tosti oggi, eh?! Il primo dagli agi agli aghi, il secondo adatto a mio marito, il terzo è mio, ogni tanto le gemelle tornano in narrativa. Bacione

  • cinzia Reply

    16 giugno 2014 at 20:52

    Ciao Chiara che belle trame come sempre!!! Un bacioneee 🙂

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password